Manfredonia

Consolidamento Cretaccio, Regione riboccia progetto (le somme)

Di:

Fotomontaggio lavori consolidamento Cretaccio; nuova bocciatura da commissione VIA (ST)

Bari – NUOVO parere sfavorevole – del Comitato Regionale per la V.I.A. – relativa alla compatibilità ambientale per il progetto riguardante i lavori di consolidamento per la difesa dell’Isolotto Cretaccio proposto dal Comune delle Isole Tremiti; costo del progetto (vedi allegato): 1,5 milioni di euro. Come emerge dagli atti “(…) le scelte progettuali non risultavano significativamente giustificabili in relazione all’eventuale esposizione a un rischio per le infrastrutture esistenti e per le attività antropiche“. Nella valutazione emersa “(…) l’assenza di proposte progettuali alternative tese ad un più idoneo inserimento naturale delle opere rispetto al contesto paesisticoambientale“.

Le opere previste possono così riassumersi:
– Realizzazione di muro in cemento armato su pali completamente infissi nel terreno, per determinare un innalzamento della quota sommitale della “Sella” ed annullare il fenomeno di sormonto, dilavamento ed erosione da parte delle onde. Il muro è stato concepito con uno struttura portante in cemento armato; inoltre, la consistenza dell’opera, la natura e le caratteristiche geologiche dei terreni fondanti, hanno reso necessario prevedere la
realizzazIone di fondazione su pali. In particolare sono state previste due file di pali per migliorare la capacità statica del sistema muro-palo con pali di diametro di 20 cm. Realizzazione del consolidamento di entrambi i versanti a mare (pareti verticali della sella), con perforazioni e speciali iniezioni armate (chiodature).

Consolidaamento Cretaggio, il progetto, le somme (ST)

Tra l’altro, realizzazione di n°2 scogliere, dimensionate sulla base delle caratteristiche del moto ondoso poste nelle insenature nord e sud adiacenti e sottostanti la “Sella” a protezione di quest’ultima; con la previsione di realizzare la parte emergente dai mare delle scogliere con massi, preventivamente selezionati e scelti in cava, aventi caratteristiche estetiche e di colorazione similari alla roccia esistente, per la conservazione naturale dello stato
paesaggistico ed ambientale

Complessivamente per i costi € 402.630,19 di spese tecniche; non stabilito se le somme stanziate siano state elargite ai progettisti o se erano correlate all’approvazione del progetto relativo.


I precedenti moniti dell’assessore Amati.
Si ricorda che il 15 ottobre 2009 era stato l’assessore regionale Amati a richiedere di “arginare il rischio di erosione del Cretaccio, la più piccola delle Isole Tremiti, che si trova tra San Domino e San Nicola, che potrebbe spezzarsi in due tronconi a causa del flusso marino, modificando radicalmente lo stato geologico dei luoghi”. L’assessore alle opere pubbliche della Regione aveva svolto un sopralluogo con l’assessore regionale all’Ambiente Onofrio Introna, il professor Antonio De Santo dell’Autorità di bacino della Puglia, il professor Antonio Felice Petrilli e l’ex Sindaco del comune delle Isole Tremiti Giuseppe Calabrese, per verificare lo stato dei luoghi ed eseguito un’analisi geotecnica utile alla risoluzione del problema nel totale rispetto della naturalità dei luoghi.“

Nel corso della sua visita alle Isole Tremiti, inoltre, l’assessore Amati aveva anche colto l’occasione per parlare di pianificazione urbanistica e fornitura dell’acqua. “La pianificazione urbanistica ha come priorità il rispetto della natura e del paesaggio. Per quanto concerne la fornitura dell’acqua, ogni anno spendiamo 1.700.000 euro per portare acqua potabile in queste zone con le navi cisterna. Con quei soldi siamo prossimi a trovare una soluzione definitiva; potremmo infatti impiegare i soldi necessari al trasporto per creare un sistema idrico autonomo che comporterebbe notevoli benefici per la popolazione”.

Focus. Dettagli progetto


La struttura dell’Ufficio Programmazione, politiche energetiche, VIA, VAS e VI.
Ma a chi spetta la valutazione dei progetti? Dirigente d’ufficio: Ing. Caterina Dibitonto; Ufficio programmazione, politiche energetiche, VIA, VAS e VI:
Rag. Carmela Mafrica – Funzionario
Dott. Vincenzo Moretti – Funzionario
Ing. Giuseppe Angelini – Funzionario
Mario Mastrangelo – Funzionario
Ing. Alessandra Arrivo – Funzionario
Avv. Giorgia Barbieri – Funzionario
Ing. Francesco Corvace – Funzionario
Dott.ssa Antonella Sasso – Funzionario
Dott. Alessandro Bonifazi – Consulente
Arch. Marta Bientinesi Consulente
Ing. Vittoria Greco Consulente
Ing. Antonia Vitariello Consulente
Ing. Mauro Perrone – Consulente
Arch. Benedetta Radicchio Consulente


Redazione Stato, ddf@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • tre_tre

    Mi chiedo, ma prima del comitato VIA quali sono stati i pareri degli altri Enti territoriali coinvolti nel procedimento autorizzatorio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi