Economia

Minervini: non solo Bari-Napoli, treni più veloci su tutte le direttrici

Di:

Alta Velocità, Minervini: non solo Bari-Napoli, treni più veloci su tutte le direttrici(st)

“Non si parlerà più solo di alta capacità Bari-Napoli ma con gli interventi che abbiamo previsto la rete ferroviaria ad alta velocità si estenderà verso sud al sistema di direttrici Brindisi-Lecce e Taranto”. Questa la principale novità che l’assessore alle infrastrutture strategiche e mobilità Guglielmo Minervini sottolinea al termine dell’incontro con il Ministro Barca e i rappresentanti di Ministeri, Regioni e Rete ferroviaria italiana per la definizione del Contratto istituzionale di sviluppo. “Non c’è ancora la data della firma – spiega l’assessore – ma arriverà a breve. Questo passaggio era necessario per condividere lo schema del contratto che prevede tempi certi, procedure rigorose e perfino sanzioni intransigenti per amministrazioni e responsabili delle negligenze nella realizzazione delle infrastrutture previste”. Per la Puglia stiamo parlando di interventi strategici per oltre 3 miliardi di euro sulle dorsali ferroviarie nei prossimi 10 anni.

“L’impostazione del ministero – evidenzia Minervini – è pienamente in linea con la visione proposta da Puglia Corsara: puntare alla realizzazione di un sistema del ferro con tutte le sue adduzioni e non guardare a una semplice linea. Così oltre al finanziamento e sviluppo dell’alta capacità Bari-Napoli, con 94 milioni sarà finanziata la velocizzazione della Bari-Lecce e con 48 milioni la Bari-Taranto. Inoltre è previsto un macro intervento da 200 di euro sulla Potenza – Foggia, che rafforzerà il nodo strategico del capoluogo dauno nel sistema regionale. Con questi interventi, insomma, attrezziamo la Puglia all’arrivo dell’alta capacità e permettiamo la ricucitura di quelle smagliature nella rete delle infrastrutture che stanno penalizzando il mezzogiorno nell’erogazione dei servizi ferroviari”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi