Sport
"La difesa è il nostro reparto più collaudato"

Europei, Italia al lavoro in attesa del Belgio

Prima dell’allenamento, consueto appuntamento a ‘Casa Azzurri’ con la conferenza stampa

Di:

Roma. Si avvicina l’esordio nel Campionato Europeo, al via ieri con il successo di misura (2-1) della Francia sulla Romania, e la Nazionale continua a lavorare in vista del match in programma lunedì a Lione con il Belgio. Per gli Azzurri allenamento in mattinata sul campo del centro sportivo del ‘Montpellier Herault Sport Club’, una seduta a cui ha preso parte anche Alessandro Florenzi, tornato ieri sera in ritiro dopo aver assistito alla nascita della sua primogenita a Roma e accolto dai compagni con un lungo applauso.

Prima dell’allenamento, consueto appuntamento a ‘Casa Azzurri’ con la conferenza stampa, che ha avuto come protagonisti due dei più giovani del gruppo azzurro: Angelo Obinze Ogbonna, classe 1988, e Mattia De Sciglio, classe 1992. Entrambi molto orgogliosi di far parte della spedizione europea, non hanno dubbi su quale sia l’arma in più dell’Italia: “La forza della nostra squadra è il gruppo”, recitano in coro “Ognuno di noi darà il 120% – aggiunge De Sciglio – e faremo il massimo per arrivare il più lontano possibile”.

Cresciuto nel mito di Paolo Maldini e subito indicato come uno dei giovani più interessanti nel panorama calcistico italiano, De Sciglio ha ritrovato negli ultimi mesi la miglior condizione: “Un ragazzo giovane può attraversare dei momenti di difficoltà – spiega in conferenza – e ho affrontato un periodo in cui, anche per colpa degli infortuni, avevo perso un po’ di fiducia e autostima. Senza buttarmi giù mi sono messo a lavorare a testa bassa per ritrovare la convinzione nei miei mezzi e ci sono riuscito in questo finale di stagione”. Merito anche di Antonio Conte: “Il mister ha la capacità di farti memorizzare anche in breve tempo delle giocate e tu in campo sai che in una determinata posizione troverai sempre un tuo compagno . E poi è bravissimo a trasmettere quella grinta e quella determinazione che fanno parte del suo carattere”.

Felicissimo per la convocazione, Angelo Ogbonna ha saputo solo all’ultimo che sarebbe entrato nella lista dei 23: “Per me è stata una sorpresa – confessa – come sapete Conte non fa trasparire niente. Fino a un po’ di tempo fa non avrei mai pensato di poter arrivare all’Europeo, anche se dentro di me conservavo una piccola speranza. La mia unica occasione per essere convocato era lo stage, ben sapendo che Conte valuta sempre quello che dice il campo”.

L’eroe di Francia è oggi Dimitri Payet, autore dello splendido gol che ha dato ai padroni di casa il successo in extremis sulla Romania e compagno di squadra di Ogbonna nel West Ham: “Per me non è uno sconosciuto – sottolinea – è un ottimo calciatore e le giocate che ha mostrato ieri le mostra ogni giorno in allenamento. Sono felice per lui”. Il presente e il futuro per l’ex difensore della Juventus è in Inghilterra: “Non ho nostalgia del campionato italiano, ho un contratto di quattro anni e per ora sto bene lì. La Premier League è molto valida e non è un caso che il prossimo anno i migliori tecnici alleneranno in Inghilterra”. Tra di loro ci sarà anche Antonio Conte: “Il mister è il nostro valore aggiunto, non trascura nessun dettaglio e ci trasmette la mentalità giusta per affrontare questo Europeo, sapendo che sulla carta siamo inferiori ad altre squadre”.

Il primo pensiero resta il Belgio, un avversario ricco di giocatori di qualità soprattutto nel reparto avanzato. Non sarà facile fermare Hazard e compagni, ma Buffon, Chiellini, Barzagli e Bonucci rappresentano una garanzia: “La difesa è il nostro reparto più collaudato, essendo molti anni che giocano insieme ci sono meccanismi che non c’è nemmeno bisogno di provare. Può essere il nostro punto di forza, ma dobbiamo continuare ad allenarci bene ogni giorno”. (figc)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati