Manfredonia
Perché non chiediamo insieme facilitazioni per lo smaltimento delle reste?

Manfredonia, sos pescatori “Salviamo il nostro mare”

"Il fondale che va da Manfredonia a Vieste, Rodi Garganico, Capo Jale ecc. è infatti letteralmente sommerso da reste in polipropilene utilizzate dai mitilicoltori"

Di:

Manfredonia. ”Nella giornata mondiale “di difesa del mare dalla plastica” noi pescatori di Manfredonia lanciamo l’appello alla mobilitazione affinché tutti si facciano carico della salvaguardia dell’l’habitat marino minacciato da rifiuti di ogni genere e in particolare dalla plastica che, come rileva l’allarme lanciato dall’ONU, “potrebbe addirittura superare la quantità di pesce in un prossimo futuro”. Da anni, nonostante gli appelli lanciati da molti pescatori verso le autorità preposte al controllo del rispetto del mare, assistiamo al suo utilizzo come una grande discarica abusiva in cui vanno a finire non solo rifiuti di ogni genere, ma anche gli scarti delle lavorazioni della mitilicoltura.

Il fondale che va da Manfredonia a Vieste, Rodi Garganico, Capo Jale ecc. è infatti letteralmente sommerso da reste in polipropilene utilizzate dai mitilicoltori. Da tempo noi pescatori abbiamo denunciato tale scempio rendendo di dominio pubblico il problema. E’ da stigmatizzare il colpevole comportamento di coloro che dovrebbero amare e rispettare la fonte del loro sostentamento, certamente frutto dell’ignoranza e dell’indifferenza nell’affrontare il problema dello smaltimento delle reste. Non vengano a dirci che la colpa è delle mareggiate che le staccano dagli impianti, in quanto una nostra attenta analisi dei rifiuti del mare evidenzia chiaramente che si tratta di scarti, tagliati per l’uso, come dimostrano le foto allegate all’articolo.

Probabilmente gli addetti al settore non sanno che la plastica con cui sono realizzate deriva dal petrolio e che impiega decenni a fotodegradarsi, scomponendosi in piccolissime particelle tossiche che contaminano la vita della flora e fauna del mare e attraverso la catena alimentare arrivano fino a noi, facendoci ammalare. Per non parlare dell’asfissia a cui vanno incontro i fondali, dove l’impossibilità della ossigenazione del plancton fa diminuire drasticamente la fauna marina perché non riesce più ad alimentarsi. Non ci sorprende allora la diminuzione del pescato in genere e la sofferenza degli stessi mitili naturali. Come potrebbe essere altrimenti? Davvero pensiamo che ciò che facciamo al nostro mare non si ritorca contro di noi?

Alle aziende interessate chiediamo che smaltiscano correttamente le reste frutto della lavorazione per il futuro loro e dell’umanità; alle autorità di controllare il rispetto delle regole da parte delle stesse. Perché non chiediamo insieme facilitazioni per lo smaltimento delle reste? Anzi perché non sostituirle con il cotone o la canapa prodotti naturali e non inquinanti, come fanno ormai molte aziende del settore che hanno a cuore le sorti del mare? Perché non cerchiamo di risolvere insieme – marineria, autorità portuali, associazioni di categoria e autorità comunali e regionali – il problema delle difficoltà dello smaltimento a terra delle grandi quantità di rifiuti di ogni genere, che vengono pescati insieme ai pesci?

Siamo consapevoli che questo intervento non è risolutivo perché occorre un cambiamento radicale nel nostro rapporto con l’ambiente naturale. Occorre una mobilitazione di tutti: partiti, scuole, parrocchie, associazioni ecc. per sensibilizzare ed educare giovani e meno giovani al rispetto della nostra Terra che è ormai al collasso e ha lanciato il suo grido di dolore per il nostro modo scriteriato di consumare l’ambiente e la vita”.

(Michele Conoscitore e Raffaela Rella
referenti per la pesca di Manfredonia Nuova)

FOTOGALLERY – ST



Vota questo articolo:
27

Commenti


  • Il grande complotto contro la cittadinanza ignara.

    SVEGLIATEVI E SCENDETE IN PIAZZA!


  • nettuno

    Perchè nell’articolo non parlate delle navi gasiere dei fondali marini e del più grande deposito di Gpl in Italia? Proprio voi dovreste essere i primi a manifestare!


  • LEGAMBIENTE E MORTA?

    Dove sono i PALADINI DELL’AMBIENTO DI STO XXXX
    DOVE STANNO I DIFENSORI DELLA NATURA?


  • oscena messa in scena

    Pure voi recitate la commedia?


  • mare nostro

    Quando con le reti a strascico avete rovinato il fondale…marino..nessuno ha detto niente…
    Quindi non nascondiamo dietro un dito…
    La verità e che manfredonia non ha piu nessuna amministrazuone…é allo sbando piu totale vedete differenziata..strade rotte…cassonetti stracolmi…strade rotte e sporche….siponto piena di ratti…é indescrivibile….lo stato di manfredonis….
    E ben vengano imprenditori che portano risorse economiche nuove…
    Vedi energas…..


  • Ex elettore Magno pentito.

    PROFESSORE CI HAI STUFATO CON QUESTI SCIOCCHI COMUNICATI. RITIRATI E LASCIA IL TUO POSTO A PERSONA PIÙ GIOVANE E PREPARATO


  • Mercato ittico senza pesce - porto turistico senza barche - Ipogei senza pubblico - Stazione fantasma Manfredonia - Città senza alberghi sul mare -

    I pescatori hanno dormito e dormono forse perchè gli conviene in quanto bivaccano in un settore notoriamente denso di nero che non è certo quello del nero di seppia, quindi ricattabili.


  • Mercato ittico senza pesce - porto turistico senza barche - Ipogei senza pubblico - Stazione fantasma Manfredonia - Città senza alberghi sul mare -

    Dimenticavo, è più facile che un elefante passi attraverso la cruna dell’ago che vedere i prodotti ittici venduti a norma di legge: etichettatura, qualità (fresco o congelato) mare di provenienza, paese di provenizienza, rilascio agli utenti di regolare ricevuta fiscale. Trasporti spesso su mezzi di fortuna privi di cella frigorifero e cofano di auto e venduto anche in pieno centro anche con 45° all’ombra e in piena presenza di turisti.


  • Manfredonia stufo e deluso da tutto e da tutti.

    Speriamo che qualcuno faccia giustizia e rada al suolo questa cittadina che è peggio di Sodoma e Gomorra! Peggio del palcoscenico dello più ispirato Pirandello!


  • antonio

    il fondale lo avete deturpato voi con la pesca a strascico!! te lo ricordi caro pescatore?? sapete solo dare la colpa agli altri!


  • no gpl pentito

    Non ce lo voi ma in generi con gli addetti ai lavori. Probabilmente navi ed ewuipaggi delle navi gasiere avranno piu’ cura del mare de pecatori di Manfredonia!


  • michele conoscitore

    X NETTUNO,vai a leggerti :LETTERA AI PESCATORI E ALLE MOGLI DEI PESCATORI, un comunicato scritto non molto tempo addietro a STATO QUOTIDIANO.


  • michele conoscitore

    X Ex lettore Magno pentito:le porte di Manfredonia Nuova sono aperte a tutti i giovani con spirito democratico e voglia di cambiamento. Quando militavi nell’associazione ti sei identificato in questi giovani? Ho i miei dubbi!


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Come categoria non avete mai protestato se non quando non vi concedevano il fermo biologico e dai tempi dell’enichem che non protestate. Contenti voi contenti tutti. Col massimo rispetto per chi rischia la vita per il maree svolge un lavoro antico e prezioso, mi dispiace assistere che anche a voi hanno messo il bavaglio. Ci sono state maniifestazioni cittadine, voi dove eravate? E i titolari dei lidi balneari/ristoranti/bar/ghiottonerie varie dove eravate? Forse voi a lavorare male vostri mogli e i vostri figli dov’erano con i cartelli di protesta?
    Buona navigazione


  • cane di prora

    abiamo firmato sui fogli x la protesta ma il
    sindacato e gli altri
    non ci dicono niente


  • Il topo di palazzo S. Domenico

    Chissà che ne cosa ne pensa l’assessore in divisa che conosce molto bene i pescatori..


  • Bene

    Complimenti a questa coppia illuminata che mette al centro dell’attenzione temi così importanti. Bene!


  • Leo

    Magari tutte le coppie fossero cosi mature cerebralmente e sensibili.


  • Enrica

    Alcune polemiche che leggo mi sembrano inutili e mal indirizzate, visto che il signor Michele Conoscitore è un pescatore notoriamente attento all’ambiente. Soffermiamoci sul problema,che è serio, e sulle proposte che,personalmente, trovo sagge ed attuabili.


  • Enrica

    Ex elettore, saresti tu la persona più giovane e preparata?Tu che non hai neanche il coraggio di firmarti?


  • Bred

    Pescatore di Rodi garganico abbiamo segnalato tantissime volte alle autorità competenti capitaneria di porto la loro risposta Nn calate dove stanno i retini oppure andate dai Carabinieri uno scandalo che Nn ha precedenti due giorni fa sono stato a Capojale e ho filmato più di 10 barche che rientravano con più di 150 quintali di cozze già lavorare tutte messe nei sacchetti sapete Nn avevano neanche un retino a borbo dove li avranno buttati????


  • aldo caroleo

    Le polemiche non portano a nulla…se esiste il problema l’unico modo per affrontarlo e risolverlo è sedersi attorno ad un tavolo e cercare di risolverlo….azzannarsi non serve a nulla soprattutto alla città…..


  • svolta

    A parte il passato, fate bene a mettere in evidenza le attuali schifezze fatte da altri e magari anche da alcuni della Vs categoria…. In verità devo dire che rispetto al passato i pescatori fatto passi da giganti in merito a certi comportamenti che il mare, pur non parlando ha subito,
    Mi voglio soffermare all’oggi o meglio al futuro che si prospetta nel nostro amato golfo… bello prorpio perchè c’è il mare e le sue specie autocne….ricordo di aver visto, quand’ero militare, su una vecchia carta geografica che nel golfo di Manfredonia era rappresentata una bella triglia coi baffi, e chi meglio di noi sa il perchè !!!!
    Il futuro, con tutto quello che diventerebbe il golfo lo immaginiamo…. non solo senza triglie coi baffi…. pescatori datevi una riscossa è anche il vostro mare che vogliono distruggere…. la Vs fonte di sussistenza, la cosa più bella che abbiamo e che non abbiamo saputo apprezzare e sviluppare… un cambiamento è sempre possibile…. però senza ENERGAS.


  • pescatore xxl

    Io un idea c’è l avrei.Ase pulisce i fondali marini a fondo senza macchia.Pagate il personale ca quelli mo mo fanno sciopero un altra volta e so cazz.Lasciate non è cosa vostra state affamato un sistema .Commercianti che non vengono più al mercato preferendo i magazzini e pescatori che fanno altrettanto.Jietvinn


  • Pescatore xxl

    Volevo dire che il piano è ridicolo ed assolutamente in attuabile.Perché?Con quello che avete fatto finora ci state destabilizzante un intero indotto ittico.Andate via grazie.


  • Manfredolandia

    Anche i pescatori gente di mare e coraggiosa dorme..dorme…dorme…


  • GIOVANNI

    CERTI COMMENTI SONO FATTI DA PERSONE CHE NELLA LORO VITA NON HANNO MAI AFFIDATO IL FUTURO DEI FIGLI E DELLE PERSONE CARE AL LAVORO DEL MARE PERCHE’ SI MOLLANO GLI ORMEGGI, SUL PESCHERECCIO NON C’E’ SOLO IL PESCATORE C’E’ LA SPERANZA DI UNA GIORNATA NON DA DIVENTARE RICCHI MA DA ANDARE AVANTI .PER QUESTO LA GENTE CHE USA IL MARE COME DISCARICA DIREI CHE AI LORO FIGLI NON VUOLE LASCIARE IL MARE MA UN CUMULO DI IMMONDIZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati