Foggia

A Torremaggiore saremo certi di essere “Sicuri”?

Di:

Foggia. Scriviamo facendo appello all’art. 18, all’art. 21 e all’art. 28 della Costituzione della Repubblica Italiana. È fatta. Manca poco al fatidico traguardo tanto ambito dai politici che si sono proposti per amministrare una città. C’è chi già è stato eletto, chi deve attendere la “roulette” del ballottaggio. Il capolinea di una campagna elettorale, fatta di attacchi improduttivi alla persona e non nella reale esposizione dei propositi da mettere in campo, è in prossimità d’arrivo. È il caso del piccolo, ma importante, centro dauno di Torremaggiore, che da tempo attende quel tanto inseguito cambiamento strutturale amministrativo.

Al ballottaggio sono giunti Pasquale Monteleone (centrodestra) e Salvatore Leccisotti (centrosinistra). Il primo candidato Sindaco con la coalizione “Innanzitutto Torremaggiore” ha ottenuto il miglior risultato oltre 3.232 preferenze su 10.385 votanti, assestandosi al 32,33%; il secondo candidato Sindaco ha ottenuto con il Pd 2.623 preferenze, incassando un 26,24%. Un dato importante che balza agli occhi è l’ottimo risultato conseguito solo dalla lista civica “Agire con Monteleone Sindaco” che ha conquistato ben 1.273 voti superando il partito politico PD. È un dato da non sottovalutare, a testimonianza che i partiti politici hanno perso a livello nazionale molto della loro credibilità.

Noi dell’Associazione Antiracket Capitano Ultimo Onlus abbiamo analizzato la campagna elettorale dei due protagonisti. Lo abbiamo fatto specificatamente per le nostre competenze ovvero il tema che riguarda la Legalità e Sicurezza Urbana. Ma anche perché siamo presenti sul territorio e Torremaggiore è stata una delle nostre sedi e la popolazione ci conosce e ci stima, oltre a che chiederci aiuto. Tutto sommato entrambe hanno condotto una campagna elettorale ordinata, senza mai attaccare nessuno (d’altronde stiamo parlando di persone per bene), concentrandosi sui propri propositi elettorali, abbracciando temi come l’agricoltura, la solidarietà, il senso civico, la sanità, il degrado e la sicurezza urbana. Tuttavia dobbiamo porre in evidenza che il candidato Sindaco Pasquale Monteleone, a differenza del suo antagonista politico, ha speso molte parole a riguardo, manifestando di voler lavorare seriamente, secondo canoni tecnici e organizzativi a noi cari, per ottenere una Polizia Locale più tecnologica e funzionale alle esigenze del cittadino. Monteleone ha lasciato intendere che a Palazzo di Città con la sua amministrazione sarà costituito e aperto un ufficio denunce. Con tal servizio dobbiamo dedurre (e ne siamo certi perché la procedura e messa in opera è quella) Monteleone vuole una Polizia Locale che sul territorio si occupi anche di Polizia Giudiziaria, cosa che nei comuni del Sud dell’Italia spesso non viene utilizzata, anzi manca sia culturalmente sia funzionalmente, anche se i P.G. sono definiti. Non solo, apprendiamo (sempre dalla pubblica piazza) che Monteleone vuole finanche affiancare la Polizia Locale alle varie associazioni di volontariato che al loro interno abbiano volontari osservatori regolarmente segnalati in Prefettura.

Che significa tutto questo? È facile, Pasquale Monteleone sente la necessità e perciò vuole dare a Torremaggiore la giusta copertura per un presidio territoriale. Ovviamente questi sono solo alcuni punti che il candidato Sindaco Pasquale Monteleone ha espresso di voler mettere in campo con il suo mandato elettorale. Nelle ultime ore (e questo ci dispiace enormemente) purtroppo circola un articolo a firma di un autorevole giornalista: la notizia da lui scritta e pubblicata riguarda la posizione giudiziaria di uno dei due candidati Sindaco, che noi per la delicatezza della fase elettorale abbiamo deciso di non riportare e di astenerci dal commentare.

Comunque, tornando al tema che a noi più sta a cuore per una Torremaggiore migliore, ovvero Legalità e Sicurezza Urbana, ci spiace che il dott. Leccisotti con la sua coalizione non si sia mai soffermato sul tema in oggetto (Legalità e Sicurezza Urbana) e quindi non siamo in grado di poter stabilire le reali intenzioni e maggiormente le azioni che vorrebbe mettere in pratica; sicuramente avrà le idee chiare anche in materia di sicurezza ma la pubblica piazza avrebbe gradito sapere di più e nei dettagli, poiché la comunità esige a gran voce Legalità e Sicurezza Urbana.

La nostra analisi, sia ben chiaro, non è tendenziosa e a favore del candidato Sindaco Pasquale Monteleone. Però dovete darcene atto che Monteleone di Legalità e Sicurezza Urbana ha parlato, eccome se ne ha parlato. Quindi noi ci limitiamo a riportare quanto da noi appreso attraverso i comizi pubblici e vi assicuriamo che li abbiamo uditi tutti e registrati. Del resto eravamo in pubblica piazza e ciò può esser fatto.
Noi ci siamo!!!

HYPERLINK “http://www.antiracketcapitanoultimo.com” www.antiracketcapitanoultimo.com



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati