Cronaca

Brindisi: droga, armi, 13 arresti banda italo-albanese

Di:

Controlli Guardia di Finanza (st)

MILITARI della Compagnia della Guardia di Finanza di Brindisi, dalle prime luci dell’alba, sono impegnati nell’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Brindisi, nei confronti di 13 soggetti, tra italiani e albanesi, ritenuti responsabili dei reati di traffico di sostanze stupefacenti ed illegale detenzione e porto di armi.

I provvedimenti restrittivi riguardano un sodalizio criminale italo-albanese (3 italiani, 9 albanesi ed un serbo), operante in Toscana, Lazio, Veneto e Puglia, dedito al traffico di sostanze stupefacenti e di armi attraverso il canale d’ingresso dello scalo marittimo di Brindisi. L’operazione odierna trae origine da un sequestro di 359 chilogrammi di marijuana e dall’arresto di due albanesi, all’interno del locale scalo marittimo, ad opera della Guardia di Finanza di Brindisi.

Gli ulteriori sviluppi investigativi hanno propiziato svariati arresti (17 soggetti), sequestri di sostanza stupefacente (Kg 740 di marijuana), di armi e relativo munizionamento (2 pistole, 2 caricatori e 34 cartucce) effettuati sul territorio italiano.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi