Cronaca

Chieuti, perseguita ex compagna; anche minacce di morte: arrestato 39enne

Di:

Controlli carabinieri (STATO@)

Foggia – I Carabinieri di Serracapriola hanno tratto in arresto su ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale di Lucera, dottoressa Filomena Mari, D. P. M., classe 1973, ritenuto responsabile dei reati di stalking, minacce, ingiurie, danneggiamento, violenza privata continuata e reiterata e lesioni personali.

L’uomo, arrestato presso la sua abitazione di Chieuti, da alcuni mesi aveva cominciato a perseguitare la sua ex compagna con la quale aveva avuto una relazione, che la donna aveva voluto troncare. Non accettando la decisione della donna, D. P. M. aveva iniziato prima ad infastidire la sua ex compagna e poi a minacciare la donna, che si è quindi rivolta ai Carabinieri. Ai militari della locale Stazione dell’Arma, la donna ha raccontato di minacce (anche di morte) subite dall’uomo, del danneggiamento della propria autovettura e di una serie di atteggiamenti quali appostamenti, ingiurie, pedinamenti ed altro messi in atto sempre dal suo ex compagno, che l’aveva infastidita anche sul luogo del lavoro e aveva cercato anche di entrare in casa della donna. Pochi giorni fa, l’ultimo episodio denunciato dalla vittima che è stata aggredita fisicamente e percossa dal suo ex compagno, al punto da fare ricorso a cure mediche.

Dopo una serie di indagini, anche mediante appostamenti, i militari dell’Arma di Serracapriola hanno riscontrato la veridicità dei fatti denunciati dalla donna e chiesto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucera idonee misure cautelari nei confronti di D. P. M.. L’Autorità Giudiziaria ha quindi emesso un ordine di custodia cautelare in carcere per l’uomo con le accuse di stalking, minacce, ingiurie, danneggiamento, violenza privata continuata e reiterata e lesioni personali.Dopo l’arresto ad opera dei Carabinieri di Serracapriola D. P. M.è stato trasferito presso il carcere di Lucera a disposizione dell’A.G..

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi