Capitanata

Foggia, concussione; arrestato 60enne dipendente Genio Civile

Di:

Controlli Guardia Finanza (st-archivio)

Foggia – STAMANE, finanzieri della Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura di Foggia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare degli arresti domiciliari – emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Foggia, Dott. Domenico Zeno, su richiesta della locale Procura della Repubblica, Dott.ssa Anna Landi – nei confronti di un dipendente della Regione Puglia – Ufficio Struttura Tecnica Provinciale (Genio Civile) di Foggia -, per i reati di concussione, falso e truffa. In particolare, a seguito delle indagini avviate sulla base di una denuncia del Dirigente dello stesso Ufficio, i finanzieri hanno accertato che Angelo Viggiano, 60enne di Foggia, dipendente addetto all’unità operativa del settore edilizio, accelerava l’iter delle pratiche favorendone un rapido e positivo esito, in cambio di somme di denaro che oscillavano dai 350 ai 5.000 euro.

Gli otto casi accertati – confermati anche dalle persone offese – verificatisi tra gli anni 2005 e 2012 hanno fatto emergere come la condotta del dipendente pubblico non sia stata occasionale, bensì sistematica di una prassi illecita consistente nel mercanteggiare le funzioni espletate. Inoltre, in un caso, il pubblico dipendente infedele si è recato da un imprenditore vitivinicolo dell’area millantando la possibilità di aiutarlo nell’istruttoria di una pratica relativa all’autorizzazione dello scarico delle acque e al condono dei pozzi artesiani, facendosi consegnare la somma di circa 5.000 euro.

“L’attività si inquadra nel più ampio contesto dei compiti istituzionali della Guardia di Finanza finalizzati al controllo delle inefficienze nella P.A. che riverberano gravi effetti negativi sia sulla spesa pubblica che sui servizi che devono essere forniti al cittadino”, dicono dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Foggia.


Redazione Stato, defilippo@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
3

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi