GarganoManfredonia
Domenica 10 Luglio, nella spiaggia di Capojale sono stati ritrovati dai bagnanti reste da mitilicoltura

Cagnano Varano, spiaggia di Capojale: reste da mitilicoltura e rifiuti

"Questi retini, essendo in plastica non biodegradabile, rimangono inalterati nell’ambiente per decenni recando così un grave danno alla fauna marina"

Di:

Cagnano Varano. Domenica 10 Luglio, nella spiaggia di Capojale sono stati ritrovati dai bagnanti reste da mitilicoltura, praticata nelle acque del Lago di Varano, e rifiuti di qualsiasi tipo tra cui plastiche varie. I cittadini e i pescatori di Cagnano Varano, che da quasi un anno si stanno interessando della problematica, hanno incontrato gli organi competenti in Provincia e informato l’amministrazione per risolvere il problema che si era impegnata a realizzare un’isola ecologica per la raccolta e smaltimento di questi rifiuti.

Intervengono su questa problematica Il capogruppo M5S al Consiglio Regionale Antonio Trevisi e la consigliera regionale M5S della provincia di Foggia, Rosa Barone: “Le aziende di mitilicoltura presenti nel Gargano dovrebbero smaltire questi retini che invece abbandonano in mare procurando un grave danno all’intero ecosistema marino garganico. Questi retini, essendo in plastica non biodegradabile, rimangono inalterati nell’ambiente per decenni recando così un grave danno alla fauna marina, deturpando l’ambiente costiero e procurando danni economici al turismo e alla pesca. Probabilmente gli addetti al settore non sanno che la plastica con cui sono realizzate deriva dal petrolio e che impiega decenni a fotodegradarsi, scomponendosi in piccolissime particelle tossiche che attraverso la catena alimentare arrivano sino a noi, facendoci ammalare. Ci auguriamo – concludono i cinquestelle – che le autorità competenti intervengano così da scongiurare in futuro scempi di questo tipo che danneggiano l’ambiente e l’immagine turistica del territorio.”



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Angelino Santamaria

    guardando questa spiaggia di capoiale; ce solo un commento da fare.!
    VERGOGNA. Le prevenienze di questo scèmpio, e`evidente manca soltanto
    un adeguato controllo per minimizzare la vergogna!!!


  • annibale

    speriamo che le autorita competenti intervengano in fretta,è dal 6 agosto che soggiorno in campeggio e tutte le mattina raccolghi sacchi e sacchi di immondizia,chi inquina deve pagare a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati