CapitanataSan Severo
"La situazione creatasi questa mattina nei locali dell'ufficio tributi era prevedibile"

Stefanetti “TARI: Aumenti, caos e disservizi, cittadini furibondi”

Di:

San Severo. ”La situazione creatasi questa mattina nei locali dell’ufficio tributi era prevedibile e, se vogliamo, quasi scontata. I Consiglieri Comunali di opposizione, Stefanetti, Caposiena e Manzaro, avevano preannunciato l’aumento delle tariffe già nel mese di aprile, in sede di Consiglio, salvo poi ribadirlo durante l’approvazione del Bilancio, fino ad arrivare a denunciare pubblicamente sui social, nei giorni scorsi, le numerose lamentele pervenute dai contribuenti.

Sarebbe il caso di affermare che oltre al danno (Aumento della tassa sui rifiuti) per i cittadini c’è stata anche la beffa, infatti, buona parte degli avvisi di pagamento, inviati la scorsa settimana, sembrerebbe essere caratterizzata da errori riconducibili al non aggiornamento delle posizioni contributive. In definitiva i cittadini oltre a pagare di più, sono costretti a perdere tempo per verificare il corretto importo da versare e rischiano di non vedere riconosciute le compensazioni relative all’anno precedente. Di fronte a questa situazione, con gli uffici allo sbando, l’Assessore al Bilancio, Ondina Inglese, responsabile dei tributi, sembrava svolgere la funzione dell’uscere, ricercando sedie da distribuire alle innumerevoli persone anziane in fila.

Ben venga lo spirito da volontaria crocerossina, ma, un Assessore all’altezza del ruolo non avrebbe mentito ai suoi cittadini e con la sua presenza avrebbe evitato gli innumerevoli errori fin qui commessi. Le considerazioni politiche dei tre consiglieri di opposizione sono pesanti: “Il Sindaco Miglio e l’Assessore Inglese risultano inadeguati, la mancanza di pianificazione e l’incapacità gestionale fanno il resto”. Il Comune di San Severo purtroppo sembra una zattera in balia delle onde, con un Sindaco part-time, assessorati vacanti e coi dirigenti spostati di area in area, come fossero carri armati sullo scenario del Risiko, diventa impossibile governare la Città. In campagna elettorale promettevano di fare ordine, di fare chiarezza, di ridurre la TARI del 30%, i risultati, pessimi, sono evidenti e sotto gli occhi di tutti”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati