FoggiaScuola e Giovani
"Non si tratta di una rivoluzione, abituiamoci a queste innovazioni: è solo l’Università del futuro"

Foggia. “UniTutor, 6 cdl adesso si possono studiare anche da casa”

"Oggi, il nuovo ecosistema digitale, la rivoluzione tecnologica, le nuove forme di accesso alla cultura, stanno dando vita ad interessanti processi di democratizzazione del sapere che non possono non essere presi in considerazione anche dai sistemi di educazione formale, come l’Università"


Di:

Foggia. UniTutor, sei corsi di laurea dell’Università di Foggia adesso si possono studiare anche da casa. Presentato il progetto che punta all’orientamento attraverso il metodo Blended (apprendimento misto): entro la fine dell’anno accademico nella piattaforma saranno disponibili altri corsi di laurea. UniFg si ribadisce all’avanguardia delle nuove frontiere della didattica e dell’E-Learning. La responsabile scientifica prof.ssa Anna Dipace: «Presto, oltre alle video lezioni tenute dagli stessi docenti dei corsi in presenza, saranno disponibili materiali didattici di qualità che arricchiranno la piattaforma. Inoltre l’ambiente virtuale di apprendimento metterà a disposizione degli studenti il calendario e i piani di studio, una serie di test settimanali di riepilogo e altri test personalizzabili per l’auto-valutazione. Non si tratta di una rivoluzione, abituiamoci a queste innovazioni: è solo l’Università del futuro».

Già capofila nella costituzione della prima piattaforma italiana federata di Mooc (Massive online open courses) che prende il nome di EduOpen, nonché tra gli Atenei italiani più all’avanguardia nella diffusione della propria offerta formativa attraverso la modalità Blended (letteralmente “apprendimento misto”), l’Università di Foggia ha presentato il progetto UniTutor che consentirà, agli studenti di sei corsi di laurea, di essere seguiti anche evitando la modalità “frontale” o “in presenza” (quella classica, con il docente a lezione) ma studiando e confrontandosi direttamente da casa. I sei corsi che, per ora, hanno aderito a UniTutor sono Scienze delle attività motorie e sportive, Scienze economiche, Scienze investigative, Scienze dell’educazione e della formazione, Scienze e tecnologie alimentari e Scienze e tecnologie agrarie, e questa mattina – nel corso di una conferenza stampa tenuta presso la biblioteca del Dipartimento di Studi Umanistici. Lettere, Beni culturali e Scienze della Formazione in via Arpi 176 a Foggia – sono state illustrate le principali caratteristiche della piattaforma UniTutor.

«La piattaforma E-Learning dell’Università di Foggia è in fase di riprogettazione e ridefinizione, questo proprio grazie al progetto UniTutor e alla collaborazione col nuovissimo centro E-Learning di Ateneo – ha spiegato nel corso dell’incontro la responsabile scientifica di UniTutor, prof.ssa Anna Dipace –. Lo studente online avrà a disposizione un vero e proprio campus virtuale, in cui saranno disponibili spazi e servizi completamente innovativi e ad altissimo livello di interazione. In piattaforma, oltre alle video lezioni tenute dagli stessi docenti dei corsi in presenza, saranno disponibili materiali didattici di qualità, in una dimensione di contatto costante con tutor esperti e con i docenti del corso, attraverso le attività di forum e di online assessment. Inoltre, l’ambiente virtuale di apprendimento metterà a disposizione degli studenti il calendario e i piani di studio, una serie di test settimanali di riepilogo, e dei test personalizzabili per l’auto-valutazione». Alla conferenza stampa erano presenti i responsabili di ciascuno dei corsi attivati anche in modalità Blended: prof. Dario Colella (Scienze delle attività motorie e sportive); prof. Luca Grilli (Scienze economiche); prof.ssa Donatella Curtotti (Scienze investigative); prof.ssa Luciana Luchetti (Scienze e tecnologie alimentari) e prof.ssa Mariangela Caroprese (Scienze e tecnologie agrarie). «Si tratta di una grande opportunità – ha aggiunto la prof.ssa Dipace –. Nessuna rivoluzione, abituiamoci a queste innovazioni: è solo l’Università del futuro.

Oggi, il nuovo ecosistema digitale, la rivoluzione tecnologica, le nuove forme di accesso alla cultura, stanno dando vita ad interessanti processi di democratizzazione del sapere che non possono non essere presi in considerazione anche dai sistemi di educazione formale, come l’Università. Il concetto di ambiente di apprendimento è profondamente cambiato, superando i limiti spazio temporali che hanno governato i sistemi educativi tradizionali. I nuovi ambienti di apprendimento assumono le caratteristiche della dinamicità e della ubiquità. Le attività di apprendimento diventano connaturate alla vita quotidiana, rendendo superflua la distinzione tra contesti formali, informali e non formali». Per ogni corso di laurea saranno disponibili lezioni on line dal 10 al 70 % dell’intero piano formativo triennale. Il progetto UniTutor si è integrato al progetto EduOpen, che a sua volta prevede la progettazione e l’offerta di corsi in modalità Mooc: le due piattaforme dialogano tra loro in termini di orientamento in entrata e in itinere, ma anche in uscita poiché permettono allo studente di fare esperienza della “filosofia open” che mira non solo alla diffusione della conoscenza ma anche al supporto della stessa in una prospettiva Lifelong e Lifewide. Entro la fine dell’anno accademico altri corsi di laurea si aggiungeranno ai sei attualmente introdotti nella piattaforma UniTutor, per completare l’offerta del progetto e soprattutto per migliorare questo strumento didattico a vantaggio esclusivo degli studenti.

Foggia. “UniTutor, 6 cdl adesso si possono studiare anche da casa” ultima modifica: 2017-07-11T09:11:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi