Stato prima
In 5 mila e 130 infatti hanno rinunciato perché scoraggiati dall' elevato numero di concorrenti

Più di 7.000 per cento posti infermiere

Numeri molto alti che dicono della fame di lavoro dell'Italia, una fame che non ha confini geografici

Di:

(ANSA) – ROMA, 11 LUG – Il sogno di un posto fisso ma anche di un ritorno a casa dopo un periodo di lavoro all’estero ha portato a Genova migliaia di giovani per un concorso di infermiere. Cento posti (che potranno arrivare a trecento su iniziativa della Regione) per i quali si sono iscritte ben 12.400 persone, anche se alla prima prova questa mattina in una padiglione della Fiera di Genova si sono presentati in 7270. In 5 mila e 130 infatti hanno rinunciato perché scoraggiati dall’ elevato numero di concorrenti.

Numeri molto alti che dicono della fame di lavoro dell’Italia, una fame che non ha confini geografici. A fare la fila c’erano migliaia di giovani provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. Un afflusso che ha determinato una mega ingorgo sulla sopraelevata di Genova, la strada a scorrimento veloce che porta alla zona dove si è svolto il concorsone.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi