Stato prima
Deceduto tragicamente domenica mattina davanti ad una discoteca a Santa Cesarea Terme (Lecce)

Ragazzo morto in discoteca Salento, cuore irregolare

La cardiomiopatia ipertrofica si manifesta sin da piccoli e tra i rischi da evitare c'è quello di bere alcolici

Di:

(ANSA) – LECCE, 11 AGO – Lorenzo Toma, il 18enne morto domenica mattina davanti alla discoteca Guendalina a Santa Cesarea Terme (Lecce), era affetto da cardiomiopatia ipertrofica, che può causare anche morte improvvisa. Lo ha riferito il medico legale Alberto Tortorella al termine dell’autopsia all’ospedale Vito Fazzi di Lecce, presente il cardiologo Claudio Perrone, consulente della famiglia Toma. La cardiomiopatia ipertrofica si manifesta sin da piccoli e tra i rischi da evitare c’è quello di bere alcolici.

Ragazzo morto in discoteca Salento, cuore irregolare ultima modifica: 2015-08-11T13:22:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Si terra’ un incontro il 26 agosto

    IL SILB ADERISCE ALL’APPELLO DEL MEI PER UNA GIORNATA DEDICATA AI DUE GIOVANI MORTI NELLE DISCOTECHE CON INCONTRI E MUSICA

    Si attivera’ una collaborazione su tali temi per il prossimo MEI e il prossimo SIB.

    Il SILB ha prontamente aderito all’appello lanciato dal MEI per una giornata in ricordo dei giovani morti in discoteca in questi ultimi giorni con il supporto di tutto il mondo musicale giovanile per organizzare momenti di incontri e confronti, dibattiti e appelli e un momento di musica emergente in un rapporto virtuoso coi giovani che lavorano alla musica del futuro del nostro paese per chiedere insieme sia una forte repressione dei fenomeni illegali che ruotano in alcuni casi intorno al mondo della notte, ma sempre abbinate a forti interventi di politiche di prevenzione sui temi delle droghe all’interno del mondo delle scuola e degli spazi aggregativi dei giovani.

    Il MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti (www.meiweb.it ) e il SILB – Sindacato Italiano Locali da Ballo (www.silb.it ) , si incontreranno il prossimo 26 agosto per scegliere insieme una giornata di ricordo e di riflessione per la morte dei due giovani da celebrare insieme per non restare indifferenti di fronte alla morte di giovani vittime innocenti nei luoghi che dovrebbero essere solo ed esclusivamente di incontro, divertimento e aggregazione e per rilanciare una “primavera della musica” sana e nel migliore spirito del divertimento pulito. Inoltre si e’ stabilito di collaborare insieme su tali temi al prossimo MEI ch e si terra’ a Faenza dal 1° al 4 ottobre e al prossimo SIB che si terra’ a Rimini dal 7 al 9 maggio avviando un percorso durante tutta la prossima stagione che porti la musica dal vivo delle giovani generazioni all’interno di tutte le discoteche nell’ottica di una forte riqualificazione delle discoteche e dell’attivazione di una proposta culturale capace di rappresentare i nuovi modelli musicali dei giovani di oggi.

    Fonte: http://www.meiweb.it e http://www.silb.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi