Manfredonia
Raccolta di firme in corso

Manfredonia, “Aumento retta mensa di oltre il 50%”: protesta genitori

I firmatari della nota "chiedono il ripristino delle tariffe dello scorso anno e l'avvio, già dai primi giorni di scuola

Di:

Una parte del testo inviato al Comune di Manfredonia

Una parte del testo inviato al Comune di Manfredonia

Manfredonia. “AUMENTO retta giornaliera per la mensa di oltre il 50 per cento”: una raccolta di firme – a cura di alcuni genitori degli alunni frequentanti la Scuola dell’infanzia e Primaria di Manfredonia, insieme ad altri cittadini “sensibili alla questione” – è stata inviata al sindaco di Manfredonia e all’assessore allo sport, politiche giovanili, Pubblica Istruzione.

Come evidente dal testo allegato, i genitori “esprimono la propria protesta” perchè la decisione di aumentare di oltre 50% la retta giornaliera per la mensa “mentre la crisi economica affligge tante famiglie,d rischia di interrompere l’esperienza del tempo prolungato nel nostro Comune. Inoltre – continuano i firmatari della nota – l’Atto della Giunta viola l’articolo 34 della Costituzione, che tutela la frequenza della scuola dell’obbligo, perchè la mensa, una volta programmato il tempo prolungato, è parte integrante del percorso didattico e di socializzazione”.

Da qui i firmatari della nota “chiedono il ripristino delle tariffe dello scorso anno e l’avvio, già dai primi giorni di scuola, dell’attività di mensa. Avvertiamo fin d’ora – concludono – che in caso di mancata risposta a questo appello, dovremo far ricorso, nostro malgrado, ad opportune forme di protesta”.

Delibera
n075 del 27042016

ALLEGATO

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
88

Commenti


  • MACELLERIA SOCIALE

    Mentre i compensi dei politici aumentano, specialmente i gettoni di presenza..e altri sprechi scaricano poi sulla povera gente e sui bambini gli effetti della loro inefficienza e pressopochismo. Il pd ormai è un partito di macellai.


  • svolta

    Quelli definiti macellai avevano promesso molta carne a cuocere chiamata “il bello (e buono) viene ora”…. solo che a scoprire, col senno di poi, che la carne a cuocersi era di chi gli ha creduto….., ed il bello è arrivato… puntualmente.
    Alla prossima…… “sorpresa”.


  • Giorgio

    ….e ti pareva che SVOLTA lo sciocco id-, non dicesse la sua ID-


  • Nicola

    Che bel quadretto , il professore non perde occasione per denigrare e rendere la notizia catastrofica. Si passa da € 2.80 al giorno a quasi 4,00 €. al giorno. Lo sciacaletto che fa ? Per renderla catastrofica usa il metodo della percentuale. Ora diventa paladino del problema strumentalizzando e invitando le mamme a sottoscrivere una petizione. Se il comune non aggiorna le tariffe è colluso e manda il comune in dissesto, se li aggiorna così come richiesto dai revisori e dalla Corte dei conti afgana i poveri cittadini. Non sa più che pesci prendere, l’importante che lui sia in mezzo come il cetriolo. Se ci tiene tanto, prendesse una parte della sua modesta pensione e la mettesse a disposizione delle famiglie.


  • Antonio

    Io non capisco una cosa, ma se uno lascia il bimbo tutto il giorno a scuola dovrebbe essere perché entrambi i genitori lavorano, ora come mai c’è un buon 60% che ha diritto di non pagare e chi invece con 2 stipendi che si spavanta di 4€.

  • Io mi chiedo se ogni tanto si fanno un esame di coscienza…li farei vivere 1 mese con lo stipendio nostro è poi vediamo


  • svolta

    E vuoi che non compariva il politico Giorgio o forse il lecca c… degli stessi.
    È proprio vero che campi tramite la politica…. come un mantenuto.
    Cosa ne vuoi sapere di problemi economici e di lavoro se a te imb…..il piatto te lo fornisce la politica e grazie a quella sporca che sbarchi il lunario.
    Comunque quando si parla di certi politici e di certa politica esci sempre a falla come gli…….. di cui sei un degno ed insignificante rappresentante.
    Ti ricordo quello che ebbe a dirti un mobile bronzo…… e di cui hai ammesso esserne fiero…. Più imb…… di così non si potrebbe essere.

  • APPELLO A TUTTI I GENITORI CHE MANDANO BAMBINI ALL’ASILO E SCUOLE CHE USUFRUISCONO DEL SERVIZIO MENSA, SE NON VOGLIONO RIPRISTINARE LE TARIFFE DELLO SCORSO ANNO VI PREGO A TUTTI DI RIFIUTARE IL SERVIZIO MENSA PERCHÉ È INCONCEPIBILE UNA SCH…..ZA DEL GENERE QUESTI VOGLIONO PROPRIO LA GUERRA SE NE APPROFITTANO ANCHE DELLE ESIGENZE DEI NOSTRI FIGLI SAPENDO CHE QUASI TUTTI I BAMBINI USUFRUISCONO DELLA MENSA APPROFITTANO PER AUMENTARE LE TARIFFE PER AFFONDARE NOI GENITORI E RIEMPIRE ANCORA DI PIÙ LE LORO TASCHE MA QUESTA VOLTA NON SARÀ COSÌ VE LO FAREMO A TARALLO ORA BASTA FACCIAMOCI RISPETTARE E FACCIAMO VALERE I NOSTRI DIRITTI. UNA PAROLA X LA REDAZIONE X FAVORE NON CENSURATE NIENTE DI QUESTO COMMENTO NON CI SONO PAROLACCE E QUESTO MESSAGGIO LO DEVONO LEGGERE COSÌ COME SCRITTO IO O FIGLI SONO UN GENITORE CHE PROTESTA NON SOLO A NOME MIO E UN FAVORE CHE VI CHIEDIAMO


  • GIORGIO

    Caro SCIOCCO ID- SVOLTA. STAI DIVENTANDO PEGGIO DI UNA ZITELLA, INVECE DI ARRABBIARTI PENSA A -. POI PER COTESIA SII PIÙ CHIARO QUANDO SCRIVI. TI FAI PRENDERE DALLA FOGA E DICI IDIOZIE SU EDIOZIE. CAPISCO IL RAMMARICO PER AVER PERSO LA PRIMA POSIZIONE NELLA CLASSIFICA DI -A SCAPITO DI UNO DI VOI, PERÒ DATTI NA CALMATA.


  • Gino

    Vi aveva detto che il bello viene ora.


  • uno qualsiasi

    Iniziativa lodevole. Non capisco come si fa a criticare anche minimamente il tutto da parte di alcuni commentatori.


  • Antonio

    Il servizio mensa dovrebbe dico dovrebbe essere per i bambini che hanno entrambi i genitori che lavorano ,quindi 4 euro a confronto di una babysitter ad ore non mi sembra eccessivo . Poi è bello avere i figli a tavola ,non sapete cosa vi perdete parlo per quelli che non lavorano entrambi specialmente per le mamme che vogliono fare le single sposate . Infatti io non lo faccio mangiare mio figlio non per problemi economici ma solo perché ho piacere di averlo a tavola ,ho piacere del suo casino e di sentirlo raccontare di cosa ha fatto a scuola .Poi sarà l ‘ isee a decidere ,chi è povero è esente .


  • ezio

    LA MENSA HA SENSO CHE LA CHIEDA LA COPPIA CHE LAVORA, QUINDI PUO’ PAGARE TRANQUILLAMANTE LA RETTA. LA CASALINGA SE NON PUO PERMETTERSI DI PAGARE LA RETTA SE LO TENGA A CASA IL FIGLIO.


  • Antonello Scarlatella

    Italo, io non voglio sembrare che sia uno che non attende momento per criticare le tue azioni ma ti pregherei di fare analisi prima di fare azioni ed alzare inutili polveroni.
    La media costo pranzo scolastico è in Italia 4 euro. Dobbiamo poi considerare che i 4 euro sono sulla fascia più alta dell indicatore Isee.
    Nelle fasce basse dell indicatore il costo pranzo scende di molto fino ad annullarsi per i redditi molto bassi o senza reddito.
    Altra analisi che devi fare che alle 4 euro pranzo sicuramente si aggiunge il contributo comunale. Credo inoltre che nelle fasce più basse ci sia la quasi totalità del costo a carico del comune.
    Ti voglio inoltre far presente una cosa. Il costo globale pranzo contributo comunale oltre a contributo delle famiglie al 50% vanno a costo del personale. Le aziende appaltatrici che lavorano con gli enti pubblici debbono necessariamente pagare i contributi in maniera regolare diversamente non ti rilasciano il durc e perdi o non puoi partecipare più all appalto. Poi ci sono le elevatissime imposte, l IRAP che è un cappio al collo delle imprese, molte volte per le aziende che lavorano con il pubblico ci sono i costi di factoring (e per gli enti pubblici il factoring si fa con atto notarile).
    Non credo che nella fascia alta 4 euro a pranzo il contributo sia un dramma. Se poi vogliamo far fallire le aziende appaltatrici e magari far vincere gli appalti a chi risparmia in qualità ….bhe quest è altra storia.
    I costi industriali per produrre beni e servizi sono pazzeschi caro Italo.
    Cosi Italo disorienti il popolo non lo aiuti.
    Credimi mi spiace veramente tanto dirti queste cose. Ti invito alla riflessione.
    Antonello


  • antonella

    Il nostro comune spende milioni, non è dato sapere come, ma spende tanto che abbiamo accumulato un debito spaventoso, tra mutui trentennali, anticipazioni di cassa, debiti su debiti, insomma, si spendono in modo vertiginoso, ma per cosa??? Bho, informazione non pervenuta, il governo chiede il pareggio di bilancio ai comuni e giustamente chi amministra per rientrare dai troppi sprechi che fa??? Aumenti a Raffaca sui servizi, scuolabus aumento del 900%per fascia isee, mensa scolastica, aumento 50%, introiti da multe che devono essere comminate alla popolazione aumentate a due milioni e mezzo, oltre a tutta una serie di aumenti vari, è non finisce qui, perché di contro non si è eliminato una sola voce di spesa inutile, insomma se il bello viene ora, figuriamoci!


  • diritti e doveri....

    Professore, rinunci al suo gettone di presenta e al compenso da consigliere, e vedra’ quanti bambini in piu’ possono mangiare alla mensa,non fate altro che creare guerre tra poveri, preoccupatevi invece del tenore di vita di chi vi viene a firmare la petizione,gente che si spaventa di pagare 4 euro al giorno,per lasciare i propri figli a scuola alle 8 e ripenderseli alle 16, dopo 8 ore di propria liberta’, gente che appena lascia i figlia a scuola, si siede ad un tavolino di un bar a fare comunella e spende di piu’ di quanto dovrebbe pagare alla mensa, tra cappuccini, cornetti sigarette e cellulare,concludo alla Toto’,,,,,ma mi faccia il piacere,quando imparerete a fare opposizione seria, queste cose in consiglio lei le sa’ o le ha saputo da molto tempo, e ha taciuto, nessuno ha letto di un suo intervento con l’opposizione, e ora vuole montare il caso , come il nobile salvatore della patria…………………..


  • i figli so pezze e core

    Commento di molte mamme ” per 4 euro mio figlio lo faccio mangiare a casa, lo facevo mangiare a scuola perchè mi conveniva ”
    commento di molti figli ” Mamma allora che faccio ? Magno o non Magno ? “


  • Giorgio

    Caro SVOLTA, SCIOCCO ID-, FRUSTRATO …., COSA VUOI CAPIRE TU COSA VUOL DIRE LAVORARE AUTONOMAMENTE. DA COME TI ESPRIMI, PIUTTOSTO MALE, SI DEDUCE CHE FAI PARTE DI QUELLA SCHIERA CHE NON HA PIEGATO MAI LA SCHIENA. STAI SERENO FRA POCO RIAPRIRÀ IL CENTRO PER GLI ID- E POTRAI -.


  • Ma vattin

    Prima di aumentare le rette anche di qualche centesimo il sindaco e la sua giunta dovrebbe iniziare ad diminuire gli sprechi e i soldi che spendono per scopi personali.
    un po’ di esempi:
    1) Auto e autista del sindaco!!! siamo impazziti, vai a piedi.
    2) costruttori, riscossioni non richieste, etc.
    3) Ase e assunzioni di gente non capace
    4) ridurre compensi del sindaco che come geometra se gli danno 1000 euro e già tanto, assessori, e consiglieri
    e tanti altri


  • vanessa

    Sig. Scarlatella infatti lei critica il consigliere Magno senza conoscere lo stato delle cose, la fascia massima paga 4,45 centesimi e non 4 come indicato da lei, si informi meglio, a fronte di tutti gli sprechi di questo comune, aumentare scuolabus e mensa è pura macelleria sociale a scapito dei soliti fassi.


  • Ma vattin

    Antonello cosa ti ha promesso il sindaco? in tutti i tuoi post sei passato da avercela con lui a difendere il non difendibile. Vedi quando dici che bisogna aspettare a far governare qualcuno molto probabilmente (processo in corso,ndr) per 5 anni prima di aspettarsi le sue dimissioni. Ogni riferimento alla situazione di manfredonia è puramente casuale.

    Le rette aumentata andrebbero bene se ci fosse un reale interesse nel non dissestare il comune. Invece si nota che c’è tanta dispersione di soldi in altri ambiti. Questa fa incazzare i cittadini.
    Ben venga l’aumento se riduciamo PRIMA il riducibile. Come ho già scritto sopra, prima togliamo i privilegi a politicanti poi vediamo.
    finchè vedrò a busta paga dei cittadini, l’auto comunale e il parente conducente e tutte le altre cose, NON SARA’ CREDIBILE NESSUN AUMENTO.
    Perchè a me sembra far pagare ai cittadini che hanno figli e chi lavorare onestamente, questi parassiti di politici. PUNTO.


  • Matteo

    Il bello viene ora ,città allo sbando ,servizi zero aumenti tanti ,in questa paesotto può vivere solo l’ amico del politico è l’ unico lavoro conosciuto da queste parti. 4€ non sono tanti per la mensa ,poi si aggiunge rotoli di carta, carta igienica,materiale didattico,costi del lavoretto e quanto altro questa è asilo pubblico o cosa ,poi se vogliamo andare in fondo con il reddito isee ,magari lavorano a nero il comune passa il mantenimento ,non facciamo finta di non conoscere queste situazione. Viva la città del turismo


  • Manfredoniano che si sta svegliando

    Prima di invitare Italo alla riflessione e di consigliare i genitori che non lavorano a tenersi i figli a casa e tanti altri commenti sconci….ascolterei il parere dei bambini che sono parte in causa.Vi voglio dire con ciò che mio figlio quando frequentava l’asilo mi metteva in croce tutti i giorni perchè voleva condividere il pranzo con i suoi amichetti.Nonostante il mio reddito modesto ho esaudito un desiderio di mio figlio.Ogni genitore contrario all’aumento della mensa fa bene a ribellarsi perchè siamo in democrazia . Bisogna smuovere le coscienze.Finalmente hanno trovato un punto di ascolto. Complimenti Italo continua così.


  • Elio

    Chissà quanto costa lo staff degli addetti stampa del Sindaco?


  • LADRI

    VERGOGNATEVI…. VI DIVERTITE ALLE SPALLE DELLA POVERA GENTE
    IO LI PAGHEREI ANCHE 4,45….. MA LE PIETANZE DELLA MENSA DEVONO ESSERE COMMESTIBILI E NON DELLE PORCHERIE……


  • Politici falsi e cinici

    Ai nostri politici interessa solo Energas…sono molto impegnati nella battaglia a favore di Energas, non dormono la notte per vigilare che tutto scorra liscio…


  • cose dell'altro mondo

    Siamo alle solite…. promesse di amministratori da mandare a casa, non sanno i sacrifici che una famiglia fa per arrivare a fine mese… Perché invece non controllano le rette dei ricchi amici di amici che pagano quelle dei bisognosi. Ma i nostri amministratori sanno che paghiamo anche la carta igienica che la scuola dell’obbligo non ha?
    Sanno che alcuni genitori sono costretti per una scelta strategica lavorativa ad usufruire del servizio mensa ed è un diritto redatto dalla costituzione?
    In una città dove i servizi sono assenti, l’ignoranza regna sovrana, la nostra amministrazione ha pensato bene di buttare altre famiglie nella cacca…
    Complimenti siamo a MANFREDONISTAN


  • Sefora non si nasconde

    Rispondo al sig. Antonio il quale sostiene che la scuola a tempo prolungato è “solo” per i bambini i cui genitori lavorano. Lei è poco informato. Si aggiorni. Inoltre, guarda caso parla una mamma che lavora, siamo in due a lavorare e non mi spaventano 4.5 euro per l’ esattezza. In realtà avrei due bimbe e quindi il costo si raddoppia ma con lo sconto coppia. Sa una cosa? Ancora non sono spaventata da tanti soldi a mese da dover sborsare ” se fosse per un pasto decente” anzi oserei dire decentissimo. Sa qual è la barzelletta? Che nella delibera della giunta leggo che il costo a carico del consumatore utente sarebbe dovuto ad una maggiore copertura del costo pasto a carico dell’ utente per aumentare anche la qualità. Da qui deduco che l’ anno scorso poiché pagavo 2.88 scontato 2.16 x 2 bimbe potevano anche mangiare con una qualità più bassa. Tutto questo mi fa rabbrividire. Ergo: potrei pagare 10 euro ed avere un pasto da ristorante. Tuttavia se ci sono scaglioni ISEE significa che i redditi non sono tutti uguali. Dunque chi pensa di essere lei “Antonio” per giudicare una protesta legittimissima sia di genitori che lavorano che di coloro che non lavorano? La scuola non è la baby-sitter e nemmeno un luogo dove appoggiare i propri figli mentre si va al lavoro. Dunque rivediamo un attimino il ruolo della scuola e il suo potere educativo in questa società “anche a tavola”


  • Renzo

    Hanno dato oltre centomila euro di finanziamento al Manfredonia nel 2015 per i traditori del Miramare e chissà gli faranno anche il manto verde o gli daranno altri soldi!! Poi per i pulmini e la mensa dei bambini NON CI SONO RISORSE!!!
    VERGOGNA!!!
    VERGOGNA


  • Enrica Amodeo

    Rispondo ad ANTONELLO SCARLATELLA: Innanzitutto, se i genitori si stanno ribellando in massa e hanno chiesto aiuto alla nostra associazione, significa che qualche problema c’è . Il costo che il Comune corrisponde alla ditta appaltatrice del servizio è di 3,78 Euro ( compresa IVA).Chi pagherà 4,10 o 4,45 Euro pagherà per tutti, coprendo anche i costi di chi beneficia di sconti. Il Comune non ci metterà più un centesimo… Il Comune è sommerso di debiti e deve fare cassa sulle spalle dei cittadini, mentre sperpera denaro in tutt’altro? Mi dispiace, ma non sono d’accordo. Non si può aumentare da un giorno all’altro il costo di un servizio,cui oramai le famiglie non possono più sottrarsi, del 55 %. E se nella scuola primaria il tempo pieno è una scelta dettata da specifiche esigenze, nella scuola materna la mensa coinvolge tutti i bambini. Non si può certo proporre di prelevare i bimbi alle 11.45 da scuola per non farli mangiare…


  • Lucia

    A prescindere da questioni più o meno politiche, le domande da porsi sono 2:con l’aumento ci sarà un miglioramento della qualità del cibo?NON CREDO perché la ditta sarà sempre la CIR….e Perché si è giunti a questo aumento, nonostante la crisi evidente nella nostra città? Beh,un po’di metà culpa,anzi un bel po’,lo devono fare quei genitori, e a detta degli uffici competenti sono tanti,che l’anno scorsi non hanno pagato le rette per la refezione, per loro motivi o per “dimenticanza” In questo modo il debito comunale con la CIR è aumentato e chi ne paga la conseguenza siamo NOI Genitori,civili e non fessi,che abbiamo sempre pagato !!!!DICO NO all’aumento per queste 2ragioni


  • svolta

    Giorgio, oh Giorgio che dirti. Io leggi i commenti di tutti quelli che intervengono sull’argomento in discussione e vedi sempre che sono maggiori di quello tuoi e dei tuoi pseudonimi. A parte questa constatazione a me basta anche uno solo che condivide con me le critiche che ti segnano o ti dovrebbero segnare nell’anima, ammessa che come politico o lecca c… degli stessi l’abbia.
    Stai tranquillo che non mi arrabbio con gli imb…….. di cui la tua categoria, quella peggiore e che fa politica arruffata, ne è piena.
    Il nobile bronzo, dall’alto del suo cavallo, ti pensa e ti saluta ….. allo stesso modo…..


  • Antonello Scarlatella

    Caro Ma Vattin, io non vivo di promesse vivo di lavoro combattendo tutti i giorni una guerra.
    Critico ancora fortemente l amministrazione ma su temi importanti non su queste sciocchezze.
    Vorrei proprio vedere tutti i commentatori il loro Isee e in quanti pagheranno 4,50 euro. Secondo me pochi. Gli altri molto meno. Se poi vogliamo fare una tragedia perche da 0,75 ad un euro…. Fate come vi pare invece di fare le lotte per le cose serie in questa città


  • Sefora non si nasconde si corregge

    Correggo l’ interpretazione sulla qualità del pasto: si tratta di aumento dovuto al fine di coprire del 30% il costo del pasto. Non sono brava con i numeri ma mi pare che quelli che pagheranno molto saranno proprio le fasce con ISEE alto. Grazie al cielo lavoriamo (non al nero come tanti). Parlate solo di politica ma fatemi il piacere….non rompete le scatole e cercate di dare un pasto decente ai nostri bambini. L’ anno scorso una delle mie figlie che mangia solitamente tutto si è ridotta a pasta in bianco ogni giorno, l’ altra fa il tempo prolungato dal nido e sono dai tempi della scuola dell’infanzia infanzia che non mangia a scuola. Ovviamente ho sempre pagato a differenza di tante mamme che alzano la voce ma vorrei sapere se sono a debito con il comune. In ogni caso una protesta civile è giusto che si possa fare e il comune deve tenerne conto. Prevedo l’ annullamento del servizio mensa piuttosto che un miglioramento del servizio. Propongo una rivalutazione degli scaglioni ISEE. Forse molti genitori rivedrebbero le loro decisioni.


  • Enrica Amodeo

    La qualità del cibo non potrà migliorare assolutamente, perché il costo del pasto è rimasto invariato. Semplicemente non c’è più la partecipazione del Comune nella spesa. Inoltre, la riduzione sulle quote dei secondi figli scende dal 50% al 30 %. Invito chi parla di “famiglie ricche che non vogliono pagare ecc” di guardare le fasce di reddito della tabella relativa ai costi mensa. Ogni fascia sarà interessata da un aumento di almeno il 50%, anche le famiglie con un reddito I SEE bassissimo.


  • antonio

    se il prezzo non vi piace, rifiutate il servizio…nessuno vi costringe…e poi con 2 stipendi 4 euro non sono nulla…non siate troppo tirchi…fa male alla salute


  • GIORGIO

    Caro SCIOCCO -SVOLTA, QUELLI CHE SCRIVONO COMMENTI CONTRO L’AUMENTO NON SONO PURTROPPO I DIRETTI INTERESSATI, MA VOI GENTE FRUSTRATA DELLA COOPERATIVA MANFREDONIA VECCHIA. VERGOGNATEVI. CARO ” O PROFESSOR ” SEI PEOPRIO UN BRANCALEONE DA PIAZZA D’UOMO.


  • Disney

    Rispondo al sig.Antonio….pago il max da anni e non mi ritengo tirchia,visto che pago anche per chi ,non dichiara nulla perché lavora in nero,e gode delle varie agevolazioni…. Poveri,ma firmati dalla testa ai piedi!


  • NO ENERGAS

    ANTONIO parli di cose che non conosci. Non si può rifiutare il servizio, non è possibile neanche cambiare classe perché i presidi non lo permettono.


  • Giovanna P

    Antonello Scarlatella non protesta contro il sindaco per queste cose, lui protesta solo su temi importanti.

    In pratica dice che tutto va male,
    dice che tutto quello che fa l’opposizione è inutile,
    ma non accusa assolutamente di nulla sindaco (che ha difeso anche dall’accusa di corruzione e peculato ) e giunta.

    Mah….


  • Sefora non si nasconde

    Enrica Amodeo sono con te. Antonio ma che dici? Chi ha detto 4 euro sono molti o pochi. Si tratta di copertura per servizio se al 30% o 50% perché probabilmente il non riesce a coprire i costi. E poi cosa significa non siamo obbligati? Vedo molta gelosia per chi lavora. Rimboccati le maniche e vai a lavorare…. fannullone nullafacente.


  • Ma vattin

    forse i vari lacche non hanno capito che non è che non vogliamo pagare i 4 euro per la mensa.

    NON VOGLIAMO PAGARE IL PARENTE DEL SINDACO E LA SUA MACCHINA E TANTI ALTRI SPRECHI!!!!!

    io guadagno abbastanza per poter pagare anche 10 euro a bambino. Ma non li voglio dare ai dei menteccatti politicanti! Non perchè sono tirchio ma perchè non è giusto


  • antonella

    Se i genitori protestano è purché evidentemente hanno problemi a pagare questi aumenti indipendentemente dalla fascia di reddito e dagli aumenti, ogni famiglia ha una situazione economica e storia a sé,che andrebbero viste, Se un padre perde il lavoro con ingaggio è costretto a trovarne un altro e se non trova, è costretto ad accettare lavori anche a nero e sotto pagati, le mamme oggi devono lavorare per contribuire all’economia familiare, anche lavorando con pochi euro, i figli? La scuola resta forse l’unico aiuto concreto affinché il bimbo resti in un luogo protetto e apprendere socializzando con altri bimbi, se una mamma è un papà potrebbero scegliere di lavorare mezza giornata per poi tenere i figli con se, la scelta sarebbe ovvia, questa gente invece non ha scelta, anche perché i dirigenti scolastici, per motivi tecnico-organizzativi, si rifiutano di spostare i bambini presso
    aule dove non si fa il tempo prolungato, questi genitori chiedono che siano ridimensionati tali aumenti, ed è giusto che chi ha decretato ciò, creando disagio nella famiglie, ci ripensi, non si può aumentare ovunque indiscriminatamente perché oggi si ha bisogno di denaro, non a scapito dei bambini e del loro diritto ad una crescita sana senza discriminazioni o penalizzazioni di sorta.


  • Antonello Scarlatella

    Mi riesce difficile credere che il fornitore del servizio dovrà rinunciare al contributo comunale. In quanto facendo una media del costo pranzo scendiamo sotto i due euro a pranzo.
    A due euro a pranzo l azienda rinuncerebbe all appalto.
    Spero che chi di dovere chiarisca questa cosa con carte alla mano per mettere fine a questa assurda polemica.
    Ho l impressione che si stia parlando e scrivendo senza cognizione di causa.
    Vi ricordo che alzare questi polveroni distoglie l opinione pubblica dai veri problemi, quelli reali come l occupazione ed altre emergenze sociali.
    Se non conoscessi di persona gli attori di queste inutili proteste mi verrebbe da pensare che tutto venga fatto apposta per distogliere l opinione pubblica dai reali problemi della cittadinanza.
    Ma non è cosi. In quando conoscendo il gruppo non farebbero mai nulla con cognizione di causa contro la città.
    Il vero problema è l inesperienza e la mancanza di coordinamento oltre e mi spiace dirlo, dai sentimenti di odio che nutrono verso chi a torto o a ragione gestisce la città.
    Senza rendersene conto non fanno opposizione ma creano danni su danni alla città.
    Ripetero’ forse sempre la stessa cosa ma non è cosi che ci si oppone. Cosi non si cresce si contribuisce senza accorgersene allo sfascio della città.
    Sono curioso a questo punto di capire se realmente il comune non parteciperà più al costo del servizio. Spero che qualcuno riaponda .

  • Si paga anche per i figli dei lavoratori in nero.Manfredonia e un covo di evasori totali……..


  • i figli di ISEE

    ho visto bambini poveri presi a scuola da genitori con i suv .. ho visto bambini poverissimi festeggiare i compleanni in sale ricevimenti .. ho visto bambini indigenti vestire con capi firmati .. ho visto cose che voi umani non potete immaginare ..


  • MANFREDONIA SPAVENTOSAMENTE IN NERO!

    POICHE’ A MANFREDONIA NON ESISTONO CORPI TIPO GUARDIA DI FINANAZA, CAPITANERIE DI PORTO, VIGILI ANNONARIA, C’E UNA SACCA GIGANTESCA DI FALSI POVERI CHE SPAZIANO DALL’ARTIGIANATO AL SETTORE TURISTICO, ORTOFRUTTICOLO E IL SETTORE ITTICO FORSE IL SETTORE PIU’ IN NERO DI TUTTE LE CITTA’ DI MARE DELLA COMUNITA’ EUROPEA! QUINDI CI SONO SACCHE IMMENSE DI POVERI SULLA CARTA! IL COMUNE NON E’ CAPACE DI COMBATTERE L’EVASIONE FISCALE CI VORREBBE QUALCUNO CHE SI ATTIVASSE AFFINCHE A MANFREDONIA VENGA APERTA UNA CAPITANERIA DI PORTO E UN COMANDO DELLA GUARDIA DI FINANZA, EPPURE QUESTE AUTORITA’ CI SONO ANCHE NEI COMUNI PIU’ PICCOLI DI MANFREDONIA!!


  • luca

    Io parlando fuori la scuola con genitori che usufruiscono della mensa ho capito che erano quasi tutti esenti.


  • antonella

    Antonello, davvero mi fa specie leggere su questo forum le cattiverie che scrivi anche perché stamani ti ho ampiamente spiegato la questione, cattiverie, ripeto perché lo capire se non ne avessimo parlato spiegandoti tutto, vedo che cerchi di strumentalizzare ogni cosa, ogni questione a torto o ragione tu la giri e rigiri come ti pare, non voglio pensare che lo stai facendo apposta, ma di certo non credo che lo fai perché non hai inteso quello che ti ho riferito, quindi credo davvero che tu debba riflettere sul tuo scritto e soprattuto su ciò che scrivi, o forse sono che devo rivedere il criterio di valutazione sul fatto di essere sopra le parti ed imparziale come ti piace affermare? Dal tuo commento capiscono molte cose, spero per te ne valga la pena!


  • luca

    Comunque c è tanta che si lamenta per 1€ però fuori la scuola tra mariti e mogli fanno a gara chi accende più sigarette.


  • Disney

    Bravissimo Luca,si lamentano di non poter comprare un paio di scarpe ai figli e poi sigarette e lusso a go go.. Ma non è questa la questione!! Molti prendono il tempo prolungato, come un parcheggio x i propri figli ….tanto non pagano…!!!!!sono gli altri i fessi!!!!!!!coloro che dichiarano tutto e che lavorano onestamente…. E pagano anche per loro….è sbagliato tutto alla fonte,!


  • Manfredonia sotto l'attaco di incubi e ratti!

    Come se non bastassero gli incubi cui sono sottoposti i cittadini a causa dei mostri che orbitano su Manfredonia, ora l’incompentenza e la poca sensibilità dei nostri amministratori si abbatte come una mannaia crudele anche sui nostri bambini!


  • Pasquino

    Forse non tutti sanno che la refezione scolastica e’ un servizio pubblico a domanda individuale. Questo significa che la mensa sei tu che la chiedi e, pertanto, devi compartecipe al suo costo. Il minimo di legge della copertura dei costi e’ il 36%. Ora i consiglieri di opposizione possono chiedere dimostrazione di quei costi. I calcoli fatti per arrivare a tali cifre. A me sembra che nessun politico di opposizione abbia fatto ciò. Antonella e Antonello, anche se vi attaccate continuamente, in fondo vi stimate. Però posso dirvi che credete ancora, beati voi, in cose che, sulla carta ci sono, di fatto sono diventate chimere. Un cordiale saluto ad entrambi.


  • ecco la verità

    La gara per la mensa fu bandita a Maggio 2013, ad oggi dopo due assegnazioni definitive “una a favore di Cir,una a favore di Ridal”, non si sa chi effettuerà il servizio mensa per il 2016/2017. Pare che nessuno delle due aziende é stata trasparente,” vedi sentenza consiglio di stato”.
    Preciso che questa gara bandita nel 2013 é la seconda, una fu già annullata nel 2012, ovviamente sempre le solite 2 aziende.
    Detto questo sapete quanto é costato il tutto?
    Chiedete al caro Sindaco.
    Inoltre vi ricordo che non é ancora finita.
    Chi farà mangiare i nostri bambini?


  • umido

    tutti che ci lamentiamo a chi aspettiamo a fare una rivoluzione e farla dimettere questa amministrazione che si sta facendo i cavoli suoi ,loro hanno la pancia piena e a pagare siamo noi –


  • Manfredoniano

    Per chi scrive, senza collegare il cervello: il tempo prolungato non lo abbiamo scelto, bensì è imposto dalla scuola.
    Se io non faccio mangiare il bambino a scuola lo devo prendere entro le 12:00 quindi andrebbe a scuola solo per tre ore al giorno e così addio programma didattico.
    Sarebbe opportuno poter scegliere se fare il prolungato oppure no.


  • Sfascio totale

    Dimissioni del Sindaco e giunta a furor di popolo!!


  • Gaetano

    Parto dal presupposto che una persona deve essere libera di spendere i propri soldi come cacchio gli pare, se una persona vuole andarsi a prendere 50 caffè al giorno sono problemi suoi, non vedo perché secondo i soliti piddini è più giusto che i cittadini diano i propri soldi al comune (per spenderli allegramente) invece che poterli spendere per se stessi.
    Ora vorrei capire dal piddino di antonello scarlatella cosa è importante, visto che energas non è un problema non è importante ;
    Visto che lo scuolabus per la frazione montagna non è importante;
    Visto che la mensa non è importante;
    Visto che della politica per il lavoro l’amministrazione non se ne occupa;
    Visto che manfredonia è piena di immondizia e non è un problema;
    Visto che siamo invasi da topi ma non è un problema.
    Ora mi dici cosa c…o deve fare l’amministrazione a manfredonia a parte preoccuparsi di come spendere i soldi nostri


  • luca

    X Gaetano uno spende i soldi come vuole giusto, ma se poi non ha i soldi per pagare il pranzo al figlio o le cose prioritarie della vita quotidiana è vuole pesare sulla società credo che non sia più giusto


  • Mauro

    Io non capisco perché la mensa debba essere pagata dalla fiscalità generale, ha un costo che deve essere corrisposto da chi ne usufruisce. Capisco chi è in difficoltà e penso che si possa pensare a degli sgravi ma parliamo di un servizio scolastico a tempo prolungato che sottoindente dei genitori che lavorano e che quindi possono e devono pagare per un servizio di cui usufruiscono. Sembra che tutti vogliono tutto e non si sa a spese di chi.


  • Distruzione Manfredonia: ultimo atto

    Stanno cannibalizzando le ultime briciole di benessere dei cittadini di Manfredonia.


  • Salvatore

    Ma cosa importa ai nostri politici dell’ospedale, dei trasporti, dell’occupazione, della pulizia della città, della serenità della popolazione, dei controlli, delle tasse, dei debiti. Mai come ora sono tutti concentrati con L’energas, sono concentrati solo sul megadeposito affinchè si realizzi senza forti clamori.


  • Antonello Scarlatella

    Gaetano partendo dal fatto che non sono un piedino ma sono un elettore convinto del movimento 5 stelle, chi. Spende i soldi come gli pare non può rompere le scatole alla collettività perche aumenta la mensa di 50 centesimi.
    Che l amministrazione stia facendo poco per il lavoro e la pulizia è noto a tutti.
    Ma le opposizioni tranne che fare i controllori delle pulci cosa stanno proponendo per il lavoro? Quali progettualità hanno? Qual e il loro piano di rinascita della città. Il pulmino?


  • svolta

    Il pifferaio magico non solo per i topi…. ma anche per l’Energas e tutti i suoi sostenitori, quelli occulti in particolare.


  • svolta

    Caro Imb…… Giorgio, qui Non da tanto che se c’è un frustratobdalla e della politica quello sei proprio tu…. I timori sono tanti atteso che sei un mantenuto de/alla stessa. Il futuro è pieno di stelle e ciò ti mette angoscia. Questa volta sei intervenuto nell’argomento, però hai detto tante fregnate ad iniziare dal fatto che si fa parte della cooperativa…ecc. ecc..
    Vedo che fai sempre riferimento al Professore e quello che intendo è che non ti fa dormire la notte… la sua onestà intellettuale sommata a quella culturale per te è un incubo.
    Fattene una ragione non è da tutti, specialmente per gli imb….. come te.
    Tanti saluti dal nobile bronzo che ti ha sempre nei suoi pensieri e parole.


  • Mister X

    Sicuramente Mister Giorgio è uno di quelli che non ha mai lavorato in vita sua, vivendo di politica. Scrive solo -deliri…provo pietà per lui..poverino.


  • vittoria gentile

    Io credo che sia importante che i genitori, i cittadini, s’informino su questa come su altre questioni sociali che incidono sulla loro vita quotidiana. Che capiscano presupposti, criteri, motivazioni e azioni espresse nelle delibere comunali che fanno riferimento agli specifici temi. Sono atti pubblici e sono lì per quello. Anzi, sarebbe ben che lo facessimo con più attenzione.

    Non capisco integralmente il fare le graduatorie sulle questioni. “Questo è poco importante, questo è fare le pulci, questo lasciamo perdere.. e quello è importantissimo”. Ma perchè e quando mai? Chi “decide” (magari strumentalmente, come già si fa a livelli governativi) le “graduatorie” e che senso ha? Tutti i temi sono importanti e tutti meritano attenzione.

    Se acquisti un bene da qualcuno, e questo qualcuno ti dice all’improvviso che lo pagherai un euro in più “perché così è deciso” e tanto che t’importa che è solo un euro in più, e non ti spiego nè come né perché, eventualmente lo capisci da solo.. E’ da considerarsi stare lì a fare le pulci? C’è una logica in questo o non sarebbe male, almeno, approfondire?

    La sinistra non esiste più, l’ultimo attila degli aut aut l’ha definitivamente scempiata. A noi continua ad interessare, e non ce ne freghiamo per niente.


  • Gaetano

    Caro piedino scaldatello fare qualcosa per il paese dovrebbe essere compito di chi amministra e non dell’opposizione
    Poi cerca di farti i conti se ti riesce che l’aumento non è di 50 centesimi
    Ma fosse anche un solo centesimo è sbagliato che con gli aumenti non si fa niente di utile per il paese
    Per non dire che il cibo che danno è orribile


  • Antonello Scarlatella

    Caro Gaetano dai metodi meschini. Che tu omino che non ti firmi cerchi di scriticarmi e cerchi di rendermi ridicolo chiamandomi scaldatello piedino, ti dico che i tuoi sistemi da mezzo politico da bancarella con me non attaccano. Mettono solo in risalto la tua pochezza di uomo.
    Per quanto concerne la tua esternazione che il “governare è di chi amministra” questo mette invece in risalto la tua latente ignoranza.
    Il bene della città è deve essere da parte di tutti. Maggioranza ed opposizione. Se per opposizione intenti stare a guardare dove altri non fanno o sbagliano, e rompere solo i Maroni significa che di politica non capisci nulla e sei parte integrante del fallimento della nostra città.
    Attendere che altri sbagliano o non fanno per guadagnare immagine con la speranza e velleità di andare al potere al posto di chi comanda, significa essere molto peggio di chi comanda. Sia a Manfre che in ogni luogo.
    Spero che Italo non si sia circondato di tali rifiuti “umani”.
    Firmati Gaetano, sennò che cazzo di uomo sei.


  • loredana

    Cara Vittoria gentile, visto che ci tenete tanto a queste problematiche, visto che nella cooperativa di PIAZZA DUOMO L’età media è di 60 anni, visto che siete quasi tutti pensionati e che pensionati, perché , cominciando dal professore, non prendete una parte delle vostre modeste pensioni e le date in beneficenza a chi ne ha veramente bisogno ?


  • Pasquino

    Scarlatella ti rifaccio la domanda sperando in una tua risposta. Tu dove vivi? Da quale pianeta vieni? Sei veramente convinto del peso della minoranza in seno all’amministrazione comunale?


  • Pasquino

    Se ho scritto quanto sopra e’ perché, amministrativamente parlando ho tanta più esperienza e conoscenza di te. Credimi. Scrivo a pezzi perché non sono supportato dal sistema. Un cordiale saluto.


  • Pasquino

    Loredana ma tu credi veramente che a Manfredonia ci sono tutti sti bisognosi. A te un bisognoso ha mai detto che i fessi lavorano? A me si. Io quando ho avuto bisogno ho fatto la valigia e sono partito all’avventura solo avendo sentito dire che in quel paese c’era lavoro. Perciò vacci cauta con i bisognosi.


  • Gaetano

    Certo ora il fallimento è colpa dell’opposizione e non di chi amministra giusto hai ragione.
    Il compito di chi amministra è stare seduti aspettando che qualcuno porti loro proposte su cosa fare altrimenti da soli non ci arrivano. Ora grazie a te sto cominciando a capire la politica questo era un aspetto che non conoscevo.
    È meglio sapere poco di politica ma avere le idee chiare e non essere come te che prima stavi con italo che ora stai sempre a criticare, ti dici che sei 5stelle ma sei un pd prendi una decisione su dove stare.
    Comunque visto che sono buono e non voglio farti arrabbiare ulteriormente ti do ragione su tutto, cambio anche nome visto che questo non ti piace, e non ti rispondo più perché è inutile perdere tempo a leggere i tuoi inutili commenti.


  • vittoria gentile

    Gentile signore, si è commentato da solo. Se ritiene mantenga questa linea, che può solo favorirci. Cordialità


  • ex elettore Magno pentito

    Cara Loredana ,ottima iniziativa, io ci sto. Tutti quelli che superano 1.500 € al mese devono in beneficenza per chi ne ha bisogno il 5% al mese. Io prendo 1280,00 al mese e comunque do il mio assenso. Che dici professore ? Aspetto che ti prodighi per questa nobile iniziativa. Aspetto tue notizie.


  • antonella

    Certo che qui a commento vedo il fior fiore della politica fatta ad alti livelli, mi complimento? Antonello e loredana, credo che voi due, è la vostra linea di pensiero sia davvero vicina, credo sinceramente Antonello che tu sei sempre stato molto più vicino a questa amministrazione molto più di quanto non vuoi far credere, che ad altri, come scuola di pensiero e come politica,
    Le tue Antonello, non volermene, sono fantonie tipiche come da scuola pd, dove l’unica cosa che son riusciti a partorire, vista l’incapacita totale, è stato il patto del Nazareno, per governare si intende, a me sembra che in questa città tale patto è stato sugellato decenni fa, con tutti gli annessi i risultati sono sotto gli occhi di tutti ancora oggi, e ancora oggi, grazie a quei ben pensanti come te, non ti offendere, che giustificano l’operato sempre e comunque, di questi amministratori che tagliano alla scuola, alla cultura, e tanti altri atti ignobili messi in cantiere sulla pelle dei cittadini, mentre di contro fanno lasciati molto
    generosi. Antonello cerca di avere coerenza perché fino ad oggi ne hai dette tante di cose, ne fai tante di affermazioni, ma permettimi vedo molte contraddizioni.
    Loredana ti dico solo che sei povera di tutto susciti compassione poveretta vai a farti bene dire a lurds o dalla madonna dello sterpeto, che è più vicina, comunque fai qualcosa che sei fuori come un balcone rotto pure. Anche se siamo noi rotti di leggere le tue c… , comprati un gelato e tappati la bocca cortesemente.


  • Loredana

    Come vedi caro Antonello, la donnina Antonellona non riesce a tenere a freno il suo istinto . Sputa veleno , vomitando quanto più ne può sul malcapitato di turno tutto il SUO ODIO. PURTROPPO LA COOPERATIVA È PIENA DI QUESTI PRIVI DI OGNI CONTEGNO . COMUNQUE MOLTO UTILI A ITALO, COME LO CHIAMI AFFETTUOSAMENTE.


  • antonella

    loredana ti dico, anche se la frase è gia fatta, voglio dedicartela perché racchiude bene il senso, che tu non possiedi ovviamente, “vorrei che il buon Dio ti donasse 5secondi di savieta’ per farti capire che degenere sei”, ciò che attribuisce ad altri non è altro che il tuo.
    Povera bestia.


  • loredana

    : Provo a capire il nesso,ma mi riesce difficile. DONNINA Antonella perché non provi a dire quello che pensi con parole tue e più semplici. Come dice qualcuno: LASCIA STARE IL CINESE E DEDICATI———


  • antonella

    Loredana dai mille nick ma stesso ebete, hai ragione, a te bisogna spiegarlo come ai mentecatti, povera ameba lesionata,
    Fatti un viaggio a lurdes , vai in cerca di qualche santo per le cause impossibili, fatti aiutare, magari ti cadono i meloni che hai sugli occhi e le ragnatele che hai nel cervello, vai in cerca di un barlume di savieta, solo in questo modo vedrai ciò che è notorio a noi altri, la tua indiscussa, notoria e sconfinata stoltezza, sei un caso di pietas umana.


  • Prof. Psichiatra dott. AZZ QUAND SI TUST

    Erg. Sig.ra Antonella sono stato informato dai tanti cittadini, della sua preoccupante situazione psicologica. Mi è stato riferito che lei da quasi un anno soffre,causa parecchie batoste politiche, di una forte RICCARDITE ACUTA. Se lei vuole , sono a sua disposizione per un eventuale trattamento terapeutico. Il soggetto colpito da questo sintomo fastidioso diventa ODIOSO, INVIDIOSO, PERDE SONNO, INVEISCE CON INSULTI , PARLA DI SOCRATE, DON MILANI, DANTE, ECONOMIA, LAVORO ECC. SENZA PERÒ CAPIRE UNA MAZZA DI QIELLO CHE DICE. Per informazioni contattare il sito http://www.Prof.azzquandsitust. P.S. Si fa presente che il centro è a disposizione di UNO DI VOI, SVOLTA, E DI ALTRI CHE SOFFRONO DELLO STESSO SINTOMO.


  • antonella

    Non si scrive “se lei vuole”, è più corretto scrivere, “se vuole”.
    Povera bestia, non c’è nulla da fare, un professionista serve di sicuro, e meno male che ne sei circondato, sei senza speranza. Quando manca alle politiche? Speriamo arrivi presto quel giorno, quantomeno potremo dire “finalmente ci siamo liberati, Signore grazie”.
    P.S. riguardo ai sintomi, io dormo bene,
    anzi benissimo, invidia? Di chi? Usa lo specchio ogni tanto, Dai non scherziamo, su certe cose non si deve ne si può scherzare, trova un altra stupidata da scrivere.
    Sul non capire una mazza, guarda ti dico solo che c’è chi sta messo peggio di me, cioè tu, visto che hai solo le ragnatele in quella scatola , o qualunque cosa sia.
    Detto questo, la finisci? Dovevamo ignorarci o sbaglio?
    Smettila e dedicati allo studio di un buon libro, leggi pinocchio, la lettura è di facile comprensione anche per te, dai poi, dopo che lo hai letto, passa all’analisi del testo, prima però, leggilo due o tre volte così magari ti riesce di capire qualcosa, speriamo.


  • loredana

    GRANDE il prof ” AZZ quand si stopd ” disamine perfetta. QUINDI caro prof. questi strani soggetti soffrono di RICCARDITE ACUTA. SPERO CHE LEI POSSA FARE QUALCOSA PER ANTONELLA, UNO DI VOI, SVOLTA E TUTTI QUELLI CHE FANNO PARTE DI MANFREDONIA VECCHIA. DA QUELLO CHE LEI INTRAVEDE NEI LORO COMPORTAMENTI E DA CIÒ CHE SCRIVONO UNA PATOLOGIA NON SEMPLICE. COMUNQUE CARO PROF. CONFIDIAMO IN LEI. STIA MOLTO ATTENTA ALL’ ANTONELLA CHE È PASSATA DA VENDERE FICHI D’INDIA A INTELLETTUALE ( col pensiero).


  • antonella

    Loredana tontolona, infatti intellettuale si è con il pensiero, l’intellettuale usa il pensiero, la forza della ragione, il costrutto del merito e del metodo, la prospettiva ragionata, il pensiero filosofico liberamente ispirato, in poche parole , usa i neuroni, ciò di cui tu ne sei sprovvisto, scusa, scordavo che sei al
    femminino, cmq. Ti rivelo un segreto, io i fichi d’india li adoro, dovresti provare a mangiarli, chissà, servissero a farti sviluppare la materia grigia, ma nel tuo caso credo sia più opportuno rivolgersi a qualche santo, certo devi pregare moltissimo, e se la smetti di scrivere, prometto che chiedo all’altissimo di essere più benevolo con te visto che quando sei nato in quella testa ti ha messo solo scarabocchi.


  • Prof.psichiatra dott. AZZ QUAND SI TUST.

    Cara Antonella da come scrive ho la sensazione che lei i FICHI D’ INDIA se li mangia -, quello è un frutto che va sbucciato e mangiato ————-. Inizi ad avere un’alimentazione più sana e vedrà che la RICCARDITE ACUTA si attenuera’. È Chiaro che per la guarigione il processo è lungo, ma noi le staremo vicino —

  • Hanno creato da poco un formidabile colluttorio mirato ad uccedere i batteri che si trasmettono con il contatto anopalato e re prime per ore quell’ alone disgustoso dall’alito.


  • antonella

    Egregio quant si trist, io ti definisco
    “mam quand sij stobet” solo gli indiani come te possono pensare a mangiare in certo modo, oltre sono sicura che tu non hai palato, secondo me ingurgiti di tutto si vede dal grasso che cola da tutti i pori, cmq. Goditi le vacanze, quando torni ti faccio scegliere la camicia che piu’ti sta meglio, ovviamente, quella di forza, prometto di lasciarti il quaderno e il pennarello senza punta perche’potresti farti male!, per l’alito un po di varichina e passa tutto. Mam quand si stobet!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati