GarganoManfredonia
"Come comunità cristiana ci sentiamo fortemente interpellati da quanto accade attorno a noi"

Agguato nel foggiano: mons. Castoro “Occorre una risposta forte”

“Dev’essere chiaro che questa criminalità” attraversa “la nostra società, colpisce tutto il territorio"


Di:

Come comunità cristiana ci sentiamo fortemente interpellati da quanto accade attorno a noi. Del resto diocesi, parrocchie, associazioni rappresentano realtà vivaci, impegnate nella formazione dei giovani e nel sociale… Al contempo sappiamo che non possiamo più accontentarci di una pastorale di conservazione: occorre semmai una pastorale missionaria, con i tratti di una Chiesa in uscita”. Mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, riflette a partire dalla cronaca. La strage di ieri (dell’altro ieri per chi legge,ndr), a San Marco in Lamis, conferma che la criminalità organizzata non dà pace al Gargano. “L’episodio di ieri dimostra, ancora una volta, che la violenza non riguarda solo poche famiglie impegnate in una faida atavica, una vera e propria guerra attorno a interessi economici illeciti, droga, malaffare”, afferma mons. Castoro.

“Dev’essere chiaro che questa criminalità” attraversa “la nostra società, colpisce tutto il territorio, producendo solo male e ulteriore odio”. Molti osservatori sostengono che lo Stato e le istituzioni siano assenti. Cosa ne pensa? “Lo Stato, le istituzioni, le forze dell’ordine sono presenti e attivi. Magari lo potrebbero essere anche in forme più visibili ed efficaci, in modo da rassicurare la realtà locale. Ma di certo qui ognuno cerca di fare responsabilmente la propria parte. C’è una realtà viva, fatta di lavoro, di volontariato, di fede, che va sostenuta e affiancata”.

fonte https://agensir.it/quotidiano/2017/8/10/agguato-nel-foggiano-mons-castoro-manfredonia-criminalita-colpisce-il-gargano-occorre-una-risposta-forte-chiesa-in-prima-linea/

Agguato nel foggiano: mons. Castoro “Occorre una risposta forte” ultima modifica: 2017-08-11T18:53:53+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Raffaele Vairo

    Eccellenza Reverendissima,
    Lei ai molti osservatori convinti che lo Stato e le istituzioni (in questi ultimi anni) siano stati assenti dice: ” Lo Stato, le istituzioni, le forze dell’ordine sono presenti e attivi…”
    Mi dispiace contraddirla Monsignore ma, purtroppo, la realtà e i fatti tragici recenti e passati dimostrano, segnatamente per lo Stato e le Istituzioni “laiche”, tutt’altro.
    Gli scettici possono rileggere le dichiarazioni dell’ex Questore di Foggia Piernicola Silvis, risalenti al gennaio 2014, rese alla Commissione parlamentare antimafia. Dichiarazioni disponibili (anche in versione integrale) sulla rete.
    Ossequi.
    Raffale Vairo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi