Capitanata

Foggia, furto autoveicoli Arpa. Nicastro: “atto mafioso”

Di:

Da sinistra, l'Assessore Regionale Lorenzo Nicastro ed il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli (Archivio, ST)

Bari – DOMANI lunedì 12 settembre, alle ore 12, presso la Sala giunta della Presidenza regionale (Lungomare N. Sauro, 31 – III piano ala via Dalmazia) l’assessore all’Ambiente Lorenzo Nicastro e i vertici di Arpa Puglia terranno una conferenza stampa all’indomani del grave atto che ha visto colpito il dipartimento provinciale di Foggia di Arpa, Sconosciuti hanno infatti rubato tutti gli autoveicoli di servizio in dotazione alla sede Arpa di Foggia; l’atto è stato definito “mafioso” dall’assessore Nicastro.

”Rubare otto autovetture, cioe’ tutti i mezzi a disposizione utilizzati per effettuare i delicatissimi controlli sul territorio della piu’ vasta provincia pugliese, afferma, non e’ commettere un comune delitto contro il patrimonio”. ”Siamo sicuri – come detto dall’assessore Nicastro – che polizia giudiziaria e magistratura sapranno in breve tempo fare luce su un episodio che per l’incredibile modalita’ di svolgimento, probabilmente, non ha precedenti in Puglia”.

DIECI LE AUTOVETTURE RUBATE, NOVE RITROVATE NELLE CAMPAGNE DI ORTA NOVA -Si ricorda che sono dieci in totale le automobili dell’Arpa Puglia rubate la scorsa notte nella sede foggiana di via Rosati. L’allarme è stato dato dagli stessi dipendenti dell’agenzia regionale per la protezione ambientale, che giunti al lavoro venerdì mattina si sono accorti dell’accaduto. La polizia di Foggia ha immediatamente avviato le indagini e nel pomeriggio nove delle dieci vetture sono state ritrovate nelle campagne di Orta Nova, a sud di Foggia.

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi