Manfredonia

“A scuola con il sorriso” nuovo romanzo di Italo Magno

Di:

Manfredonia. IN libreria il nuovo romanzo di Italo Magno “A scuola con il sorriso”. «Così usci dalla presidenza con i registri del corso “P” e non vedeva l’ora di andarci. Cominciò dalla terza e i ragazzi gli fecero l’onore di accoglierlo al roboante rumore di un’orchestra ascellare. Rumoreggiavano e ridevano, ridevano e rumoreggiavano, mentre il loro nuovo professore restava ritto ad aspettare che la smettessero. Poi si avviarono al termine del concerto, con un incredibile rullare di pernacchie che si concluse in un drum drum baritonale » Pagine 232 Premio Letterario Città di Cava de’ Tirreni di poesia e narrativa – XXXII Edizione



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • U cioccje d maradoss

    A Manfredonia non conta la cultura ma l’ignoranza pragmatica che ci ha portato allo sfascio totale. Bravo Professore


  • Nicola

    …..al roboante rumore di un orchestra ascellare. Rumoreggiavano e ridevano, ridevano e , mentre…..Grazie professore per averci evitato il seguito. Comunque caro professore un consiglio prenda spunto dagli scritti del prof. Cascavilla. Pensavo che fosse negato per la politica ,invece è negato anche come scrittore. Si dedichi totalmente alla pensione.


  • Maria Guerra

    Complimenti. Ora possiamo aggiungere un’altra nota positiva alle cose belle di questa città che ha già visto altri libri scritti oltre ad avere un bravo editore. Non faccio nomi perchè a qualcuno i miei commenti non piacciono e si attacca come un “rattuso”. Scherzo

  • A Manfredonia e’ nato da qualche tempo un nuovo tipo di maniaco non sono un letterato ma oso definirlo ” monnezzapatico” o monnezzafobiadifferenziato” certo e’ che insospettabili personaggi o minacciate dalle regine di casa o voglio si di raggiungere l’orgasmo dopo il lungo amplesso scatenato dalla busta dei rifiuti in auto e consci della trasgressione di civilta’ soddisfano i loro istinti primari e animaleschi e con immensa complicita dei partner e altri famigliari, buttando nei bidoni di Monticchio e quelli del rione Stazione i sacchetti dei rifiuti.E’ uno scandalo!

  • Dimenticavo…. lo faccia presente sul consiglio comunale Prof
    Magno.Grazie


  • Giulia

    Non commentabile. In una parola sola RIDICOLO.


  • Antonello Scarlatella

    Dividere l uomo politico da l uomo scrittore.
    Ho grande rispetto per Magno in qualità di scrittore. Non lo condivido assolutamente come politico.
    I suoi libri possono essere di gradimento , possono non essere di gradimento.
    I libri si possono criticate ma offendere lo scrittore non è corretto.

    In bocca al lupo Italo per il tuo lavoro.

    La politica non è una guerra. Quando diventa guerra, odio nessuno vince tranne che le lobby. Nei disastri sociali come nei terremoti lobby e criminalità fanno business. Per Amatrice stanno già sguainando le spade. D altronde Raffaele Cutolo dal carcere di Poggioreale diceva nell 80 che il terremoto era un dono della Madonna.
    Fin quando non avremo rispetto per l uomo chiunque esso sia non saremo mai meritevoli di nulla.


  • C'era una volta la politica...

    La politica in Italia non è più una speciale di altissimo profilo al servizio della comunità, la politica generalmente è formata da comitati di affari, corrotti, egoisti che stilano leggi per se e le lobbies! La politica è come quella interpetrata da Alcide de Gasperi e il compianto sindaco Vassallo..la politica in Italia è solo capace di smantellare lo stato sociale, colpire i lavoratori, colpire la sanità, coprendo banche che hanno disintegrato i risparmi di migliaia di cittadini onesti, difendere e fare gli interessi delle, la prova della bontà della nostra politica è nella spesa pubblica che aumenta sempre e quasi sempre per motivi elettorali e non proiettando lo sguardo per il futuro!
    La politica è solo un mestiere che rende bene e che ti da il potere!


  • Samantha

    Bravissimo! Diffidate e isolate politici e sindacalisti. Combattiamoli, hanno affondato una Nazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati