Manfredonia

Condivisione lutto e superamento del dolore; “Figli amati”

Di:

In ricordo dei propri cari, nasce associazione a Manfredonia per suffragio "figli amati" (st@)

Manfredonia – L’ESPERIENZA del lutto, in qualche modo è comune a tutti, ma per chi ha perso un figlio si dice che non ci si rassegna mai per questa terribile perdita. Nasce una nuova Associazione privata di fedeli denominata “Figli amati”. L’Associazione persegue un fine prettamente cristiano: condividere il dolore e il lutto dei fratelli nella fede e sostenerli nel cammino della vita cristiana, in particolare essere vicini ai genitori che hanno perso un figlio.

Da oltre dieci anni un gruppo di genitori si ritrovano insieme nel Camposanto, lì dove ci sono madri o padri affranti davanti alla tomba del proprio figlio, senza trovare ragioni o motivazioni di alcun genere, per pregare insieme l’uno per l’altra e per tutti i figli, non solo per il proprio.

Questo gruppo di genitori, sostenuti dalla fede, dopo un lungo cammino di perseveranza e di tenacia, ha avvertito il bisogno di una maggiore identità sentendo di appartenere a pieno diritto all’amore di Dio e alla Chiesa, per questo ha sottoposto al Vescovo la realtà esistente ed il desiderio di essere riconosciuto come Associazione. Con il consenso e la benedizione del Vescovo il 16 Ottobre 2011 è iniziato il cammino ufficiale nella Diocesi di Manfredonia, Vieste, San Giovanni Rotondo, con la guida di Don Saverio Papicchio, Assistente Spirituale.

L’Associazione “Figli amati” è una risposta d’amore al fenomeno della mortalità giovanile per cause svariate, che negli anni ha colpito Manfredonia, con un numero crescente di famiglie disperate. Ai tanti genitori che vivono il dolore della perdita di un proprio figlio l’Associazione ricorda che la morte non ha detto l’ultima parola e che la vita continua oltre la morte. Nella fede il dolore di un papà o di una mamma può trovare sicuro conforto, perché è nella fede che si fa l’esperienza di ritrovare i propri cari nel mistero di Dio. Anche l’esperienza della condivisione aiuta i genitori ad uscire dalla solitudine del proprio dolore e a viverlo cristianamente, nel grembo materno della Chiesa, con i tanti fratelli che hanno avuto la stessa esperienza.

Il 12 ottobre durante la celebrazione Eucaristica che si terrà nella Chiesa Cattedrale di San Lorenzo Maiorano alle h 18,30, che sarà presieduta dall’Arcivescovo Mons. Michele Castoro, verrà consegnato da parte dell’Arcivescovo lo Statuto e le Linee Guida Spirituali agli aderenti.

Lo Statuto dell’Associazione prevede itinerari formativi con incontri liturgici e di preghiera, catechesi, formazione teologica di base, partecipazione attiva alla vita parrocchiale, seminari di carattere spirituale, culturale, opere di solidarietà e di condivisione, cura delle relazioni fra quanti vivono la stessa situazione affettiva, spirituale, incluse le loro famiglie. Ogni giovedì mattina alle ore 9,30 gli aderenti si incontrano nella Cappella del Cimitero per la recita del S. Rosario meditato in suffragio dei figli amati. L’Associazione è aperta a tutti coloro che vivono il dolore per la perdita di un proprio caro.

(A cura Ufficio Stampa e Comunicazione Comune di Manfredonia)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi