Manfredonia

Autismo, 15 bambini assisteranno alla liberazione delle Tartarughe

Di:

(fonte image: lalternativasostenibile)

Manfredonia – LO scorso 30 Settembre – per condizione atmosferiche avverse – la liberazione delle tartarughe marine non è potuta avvenire. L’inizitiva è stata rimandata a lunedì 14 ottobre, ore 10,00 nei pressi del nuovo Porto turistico di Manfredonia. I 15 bambini autistici del progetto pilota di Pet-Therapy promosso dalla Asl Fg, assisteranno alla liberazione di tartarughe marine presso la capitaneria di porto, grazie all’interessamento della Guardia Costiera, che con il comandante C.F. Marcello Luigi Notaro, ha sposato con entusiasmo l’iniziativa.

La manifestazione, promossa con la collaborazione del Centro Recupero Tartarughe Marine Lega Ambiente di Manfredonia e del Centro Velico Gargano, consentirà a questi bambini di arricchirsi di un’altra esperienza unica, come è quella della liberazione delle tartarughe marine.

“Questi bambini – spiega il dottor Luigi Urbano, direttore del servizio veterinario dell’Asl e responsabile del progetto Pet-Therapy -, sono bambini che soffrono di sindrome autistica. Con il primo progetto di Pet-Therapy, la terapia che prevede la collaborazione degli animali, che è stato recentemente concluso e ha riguardato 15 bambini seguiti dal reparto di neuropsichiatria infantile, i risultati ottenuti sono stati al di sopra delle nostre aspettative sfiorando, in alcuni casi, il miracolo. Sull’entusiasmo e i risultati del primo progetto il direttore generale della Asl, l’ingegner Attilio Manfrini, ha voluto che fosse avviato anche un progetto per 15 bambini con sindrome autistica. Ci piace integrare e arricchire un’esperienza nuova e unica per questi bambini, già fortemente penalizzati dalla vita, allargando quest’esperienza anche agli animali selvatici che gli servirà per rafforzare il rapporto uomo-animale già iniziato con gli animali domestici”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi