Manfredonia

De Meo: no eolico offshore, Manfredonia ha scelto il turismo

Di:

Il presidente dell'Agenzia del Turismo Michele De Meo (statoquotidiano)

Manfredonia – “MANFREDONIA la sua scelta l’ha già fatta chiaramente: il suo futuro è il turismo e da esso scaturiranno le opportunità economiche ed occupazionali per questo territorio. E’ un controsenso andare diametralmente nella direzione opposta non rispettando il parere sovrano dei cittadini”. Così Michele De Meo, Presidente dell’Agenzia del Turismo di Manfredonia, interviene sulla paventata ipotesi di installazione al largo del Golfo sipontino di un imponente impianto di eolico off shore (2 i progetti,ndr), sulla quale da giorni si discute animatamente e che sta innescando la mobilitazione della società civile.

“Il dissenso della città è giusto e giustificato – afferma De Meo-. Manfredonia ha già pagato a caro prezzo lo scotto di scellerate scelte decise ed imposte dall’alto, vedasi l’Ex Enichem che al territorio, aldilà dell’effimero ed ingannevole beneficio economico iniziale, ha prodotto solo danni e mortificazioni per la propria gente e per le vere potenzialità. Quelle scelte hanno sì compromesso un coerente ed armonico sviluppo per Manfredonia, ma non tutto è perduto. Sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico. In pochi mesi – aggiunge il Presidente – abbiamo dimostrato che l’ultima chance che resta a questo territorio per arrestare la drammatica emorragia economica ed occupazionale, è indubbiamente il turismo. Sicuramente tanto c’è ancora da fare per rendere maggiormente performanti l’ospitalità e l’accoglienza, ma abbiamo iniziato e siamo a buon punto. Ma, il progetto del mega parco eolico off shore è assolutamente incompatibile con questo virtuoso percorso da noi intrapreso. Stavolta non baratteremo il nostro territorio e le sue peculiarità per un piatto di lenticchie che non garantisce affatto un futuro migliore alle prossime generazioni”.

Il Presidente De Meo è netto nel confermare la posizione dell’Agenzia del Turismo. “Non possiamo e non dobbiamo restare muti ed inermi al cospetto di questa tetra prospettiva. Ribadiremo in ogni sede questo no forte e chiaro. Il vento spirerà sul Golfo non per alimentare queste enormi torri, che cancellerebbero per sempre la bellezza del nostro territorio, ma per far sventolare le bandiere di qualità turistica (Blu per il mare e Verde per i servizi) e per permettere alle vele delle barche ed ai windsurf di solcare il nostro mare. Non di secondo piano – conclude – gli altissimi rischi per il settore pesca che fornisce il prodotto principe della nostra enogastronomia e che rende celebri ed attrattivi i ristoranti di Manfredonia”.

NO EOLICO OFFSHORE, IL 19 OTTOBRE 2013, ORE 17 E 30, PALAZZO DEI CELESTINI, ASSEMBLEA PUBBLICA APERTA ALLA CITTADINANZA

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
54

Commenti


  • falchi&colombe

    ci mancava la dichiarazione del onnipotentissimo presidente della agenzia
    poveri noi


  • Antonello Scarlatella

    Scusate mi sono perso qualcosa.

    Quale turismo? Il cemento armato?

    Dott. De Meo mi invia i dati sulle presenze turistiche relativi al 2012 ed al 2013?

    Mi indica per favore quali interventi in materia di promozione turistica sono stati fatti nel 2013? Oltre ai convegni.

    Mi invia lo stralcio di bilancio del primo semestre dell’agenzia del turismo?

    Le lascio la mia mail

    antonello.scarlatella@email.it

    Cordiali saluti Antonello Scarlatella


  • Maria Di Giove

    per cortesia mi dice come si mangia nel — albergo?


  • Redazione

    Calma, moderazione, grazie, Red.Stato


  • CHISSA'

    Pensate che genialata!!!!!!!!!!! manifesti pubblicitari ” la porta e’ sempre aperta ” affissi a Manfredonia !!! Se la suonano e se la cantano !!!


  • eolico

    hahahahahahaha è incredibile
    ma chi è sto De Meo…
    bravo Antonello Scarlatella vediamo cosa
    ti manda…(calma, ndr) ti puo mandare!


  • SOLIDARNOSH

    Mi dispiace contraddirla signor De Meo ma in questa città non c’è nè turismo nè industria ci sono —attività legate al crimine e alla delinquenza,perciò che vengano una dozzina di industrie che creino posti di lavoro per i nostri giovani disoccupati che poi c’è anche un pò di turismo che ben venga. Ma questo De Meo chi è che lo ha nominato presidente dell’agenzia del turismo? (sostenuto ipoteticamente,ndr) la politica?


  • Redazione

    Un dato, sul lavoro è stata già data una risposta relativa all’installazione degli impianti; leggete i testi, grazie; per il resto esprimete le vostre opinioni con moderazione, grazie, Red.Stato


  • eolico

    ma perchè censurate il nulla!
    Redazione mha siete strani o di parte?


  • Redazione

    No “eolico”; le facciamo comprendere la nostra moderazione: se ci sarà l’invio di una relazione, di dati o altro – da parte dei referenti dell’Agenzia – lei potrebbe incorrere in una denigrazione, in una diffamazione; perchè sarebbe facilmente e oggettivamente smentibile; noi moderiamo nell’interesse dei lettori; come vede il suo giudizio ampiamente negativo verso l’Agenzia del Turismo resta, interveniamo solo per una tutela di tutte le parti coinvolte; grazie a lei; Red.Stato


  • eolico

    capiscored, ma è anche vero che sarà difficile che possa esaudire le richieste del sig.Scarlatella e sa perchè?
    qualunque dato venga esibito, ha bisogno di riscontri e quando verrà richiesto il dato assunzioni, credo che ci sarà da arrampicarsi sugli specchi…
    quello che dico non ha bisogno di riscontri ma è tutto alla luce del giorno!


  • Redazione

    Bene, vedremo, buona giornata; Red.Stato


  • nicola

    Intanto,chiunque sia ad aver fatto questo intervento ben venga, poi aggiungerei però che effettivamente nin c e’ nessun turismo,anzi il porto e’ ancora un cantiere aperto nonostante l inaugurazione e vedo solo qualche pescatore con le reti che già lo sta bistrattando..


  • Vito Moscarda

    Come sono soddisfatto a leggere i commenti sopra… ormai non la gente vi conosce molto bene …. ahahahahah!!!!!!


  • ricky

    De Meo beato te che vedi cose che agli occhi di noi tutti comuni mortali non appaiono.
    Turismo da parte di chi:la solita Agenzia, il solito ed unico albergo insomma i soliti noti (nel senso di conosciuti,ndr)


  • principe

    no eolico forse perche (NO, OFFENSIVO,NDR) altro progetto?…sei solo — (DIFFAMAZIONE, NO, NDR)


  • Aureliano

    il sig. DeMeo mi potrebbe spiegare qual’è l’impatto negativo sul turismo che può avere un campo eolico a 10 miglia dalla costa? Lo sa che dalla costa le pale si vedrebbero a malapena? Proponga il sig. De Meo l’abbattimento del porto industriale….quello si un (ahimè) inutile eco-mostro il cui impatto visivo è terribile. Come si fa ad accostare l’impatto ambientale dell’Enichem – centinaia di ettari di uliveti e chilometri di costa deturpata per sempre – al progetto in questione? La posizione dell’Agenzia sarebbe la stessa se i gelsi avessero interesse nel progetto in questione?


  • anto

    Per solidarnosh e aureliano…. vi siete fatti entrambi due bei film, nel cervello, chi vi dice che quei parchi porteranno lavoro per i giovani o disoccupati? Che sigarette fumate?— In compenso di qualche addetto, che saranno tecnici, questi impianti faranno perdete centinaia di posti per gli addetti del settore pesca. E poi per cortesia prima di parlare leggete la relazione tecnca dei due parchi eolici.


  • Redazione


  • ninnananna

    Credo che per il de meo vadano bene solo le pale eoliche —————(moderazione,ndr) Buona notte!!!!!!!!!!!!!! Forza Antonello !!!!!!!!!!! Fatti dare le risposte!


  • Redazione

    Per tutti: MODERAZIONE, calma, esprimete le vostre opinioni con moderazione altrimenti dobbiamo cancellare, grazie, Red.Stato


  • ninnananna

    Si chieda al de meo cosa pensa delle pale eoliche che stanno invadendo la capitanata??? Quelle vanno ok! Perché ?????sono più simpatiche di altre????? Buona notte!!!!!!!!!!vai antonelloooooooo.


  • ninnananna

    Vai così DE MEO SINDACO !


  • filippo (il delfino)

    SCANDALOSO…..dovreste solo vergognarvi, ho 57 anni e non ricordo in vita mia nessuno dico nessuno che abbia cercato di rilanciare una Città morente come la nostra, per giunta a titolo completamente gratuito, vorrei ricordare che l’Agenzia del Turismo non è il Dott. De meo, ma una compagine di persone che amano la propria Città. Lasciamoli lavorare prima di sparare a zero su tutto… e che cà!!!!


  • anto

    Forza De Meo avanti con il turismo e se a qualcuno piaccino tanto le pale eoliche, andate a vivere nella zona di san severo, anche i san severesi si sono ribellati all eolico. Possiamo fare un equo scambio portiamo quelli di san severo qui e li` mandiamo tutti i fan dell eolico di mafredonia


  • ninnananna

    Cara Anato ma non hai capito proprio niente. Ci sono le pale belle e le pale brutte. Buona notte !!!!!!!!!!!


  • anonimo

    ANCHE DE MEO SI CANDIDA A SEGRETARIO DEL PD? GLI AVETE DETTO CHE è IL PRESEIDENTE DEL AGENZIA E NO IL SINDACO DI FIRENZE?

  • de meo vai via da manfredonia ke non (avresti ipoteticamente adeguate competenze professionali,ndr) !!!!!!!!!ma ki ha scelio il turismo ki qua siamo tutti disperati x senza lavoro e adesso dobbiamo mettere a scegliere da ke parte stare ma ki ti ha messo li il sognatore ke pensa hai fantasmi ma va va in ke mani siamo e i cittadini manfredoniani come a solito dormono sempre ke vergogna!!!!!!!


  • ma dai finitela

    Se siete tanto capaci, perchè non ci provate anche voi a cambiare …le vostre teste.


  • uffa

    E turismo è vendere pepata di cozze e pettole in piazza presidente de meo? pensate prima di parlare


  • anto

    Ninnananna.. pale brutte o belle, mettici un bel chi se ne frega e buona notte. State tutti parlando di politica, chi se ne frega se de meo si candida o no e con chi, il problema e che dobbiamo discutere di eolico si, no. Il resto di cui parlate mi fa capire che siete tutti apine affaccendatamente interessate a de meo. O al suo posto. Torniamo a discutere di eolico per favore


  • anto

    Per porcino… ————— .chi ti ha detto che con l eolico escono posti di lavoro per la manodopera qualunque di manfredonia, prima di commentare leggete i link messi a disposizione dalla redaziome
    Sono quelli scritti in blu,

  • a tutti i non lavoratori che alla fine del mese devono vedere come pagare l’affitto di casa andate a vivere nelle case di tutti quei che rompono le bip(ambientalisti)che stanno tutti bene tanto sappiamo bene ki sono

  • anto il lavoro x te cose?lavorare al max 5 mese in tutto l’anno poi fare la domanda di dissocupazione x prendere quella boccata di ossigeno poi lavorare altri 5 mesi e cisi via?quale sarà il futuro dei tuoi figli?non mi dire questo che non ci credo ti sei informata a vieste a peschici a rodi come fanno x campare le persone tu ti vuoi mettere a paragone di quelle città?te lo scordi manfredonia e una citta di sessanta mila abitanti non può vivere solo di turismo mettitelo bene in testa e non mi commentere che torto su questo xke se ragioni un pò dirai che su questo ho ragione se voi ambientalisti non volete questo proggetto non volete l’industrializzazzione e non volete niente mi vuoi dire come cavolo dobbiamo campare?ma siete proprio cocciuti voi ambientalisti tanto voi state bene ke ve ne freke delle persone che non lavorano!!!!!!!


  • Legnasanta

    Questa volta si è meritato una bella coppia di cachizzi giganti come pale. Presidente di una agenzia uninominata, non è solo perché è tempo di cachi nel paese dei cachi, ma bisogna distinguere le pale dalle palle.


  • gionnyjolly

    Vorrei ricordare al Sig. Presidente dell’Agenzia del Turismo che …..a Carnevale Mancano 4(dico quattro mesi e rotti!).A che punto è la disorganizzazione del Grande evento del Carnevale Da-uno?O procederemo,come al solito,all’ultimo momento?Cosa si sta programmando,per il futuro?O state lì,solo per —


  • Altamar

    Sig. De Meo e Company ecologisti, è dalla chiusura dell’Enichem che si parla di turismo. Tutti quei progetti nati prima e dopo la deindustrializzazione che fine hanno fatto? Avete dormito? Tranquilli tra le comodità dei vostri benessere e poltrona sicura, qualcuno ha detto “è che ci posso fare”. Tanto per voi chi ha voglia di lavorare vada altrove che qui si sta bene solo per i benestanti e quando c’è qualche realtà non vi va bene e vi svegliate. Una cosa non capisco: per i pannelli fotovoltaici dove eravate?
    Mi sa che la sapete lunga…….
    P.S.: I giovani hanno bisogno di lavorare, un posto sicuro come il Tuo, per fare progetti futuri con la propria famiglia!
    Un Turismo sicuro è S.G. Rotondo, un turismo sicuro è Pompei, un Turismo sicuro è Roma, Firenze, Venezia ecc. ecc.


  • università terza età

    allora non avete capito: l’eolico NON PORTA SOLDI A MANFREDONIA!!! i diritti (royalities) sotto una certa produzione annua non si paga e sono sgravati dalle tasse PERCUI TUTTE LE FABBRICHE DI ENERGIA NON SUPERANO I LIMITI MINIMI DI PRODUZONE PER NON PAGARE LE TASSE E I DIRITTI DEL SUOLO (MARE)

    NON CH’ABBUSCH NINT’ A QUA’ per 50 anni… NON CI SARA’ NE LAVORO NE OCCUPAZIONE NE ENERGIA GRATIS PER LA CITTA…AVETE CAPITO SI O NO?


  • VERGOGNA TOTALE

    Caro Presidente forse hai ragione quando nella dichiarazione “Non possiamo e non dobbiamo restare muti ed inermi ……” .E’ Vero forse è meglio rimanere muti ed i inermi e parlare come afferma SCARLATELLA con dati alla mano e soprattutto pubblici e con azioni oggettive e non solo articoli di giornali.


  • Uno di Voi

    Scusate tutti, ma per me De Meo ha preso una bellissima posizione che condivido.

    Magari riuscisse a mantenere questa posizione e a farsi valere!!!!!

    Se si è in buona fede, il ragionamento fila: Le pale eoliche creano soldi ed energia che non rimarrano qui a Manfredonia, ma andranno (specialmente i soldi e tanti) in tasca ad “avventori amanti della libertà”, alias gente mafiosa, colletti bianchi, industriali senza scrupoli.

    Dall’altra parte avremo 97 pale ognuna delle quali alte quanto un palazzo di 33 piani a 12 Km da noi, con i pescatori che non potranno pescare nell’area di 100 kmq ed un fondale completamente distrutto dalle mine per creare i crateri di 7-8 m. di diametro con materiale scavato sparpagliato sui fondali e nient’altro!!!!

    Riprendendo la metafora della legnasanta, i lorsignori si mangiano il cachizzo bello maturo e dolce e a NOI CITTADINI ci lasciano i “noccioli”.

    Quindi, al di là della politica e delle ideologie, al di là del mito dell’ambientalismo, dell’industrializzazione e dell’energie alternative, quello che manca nei discorsi è la mancanza di una prospettiva per l’economia della città, di un tornaconto, cioè della mancanza di ricaduta dei soldi che si andranno a produrre, di un evidente scacco matto alla cittadinanza, della distruzione della marineria di Manfredonia e non da ultimo nella contraddizione di fondo di una non-scelta u di sviluppo della città, cioè tra quella turistica o quella industriale pesante.

    In breve, a mio modo di vedere, manca UNO SCENARIO, cioè uno studio credibile sui costi-benefici di questi impianti off-shore, o del turismo, o dell’industrializzazione, per la popolazione.


  • Legnasanta

    Vuoi vedere che codesto presidente farà cadere il grande sindaco? Cachizz a me


  • anto

    Ripeto la domanda a tutti voi, chi vi ha detto che il parco eolico portera` posti di lavoro? Chi ve lo ha detto ,chi vi da questa certezza , fate casino ma non rispondete, avete tante certezze ma non date risposte, CHI VI HA DETTO CHE CON I PARCHI EOLICI CI SARA` LAVOROOOOOO?


  • Io non ci credo

    De meo te ne sei accorto che come apri bocca ti colpiscono , faresti meglio a non parlare più; ormai non ti crede nessuno, solo anto e bruno ci credono , la settimana prossima vi fate la vacanza —–


  • anonimo

    De meo non sei un eletto del popolo che ti lanci in certe dichiarazioni. Sei un nominato quinndi evita

  • L.eolico porterà lavoro perche la corrente arriverà a Manfredonia….se non vi danno i vantaggi giusti gli fate saltar tutto semplice…
    Inoltre i tecnici gli operai dovranno mangiare dormire da qualche parte no? Ci sarà la manutenzione e quindi un viavai di barche che ora non c.è. ..nn avete detto che il porto è vuoto?

    Poi il turismo scordatevelo come attività principale ci son gia troppe località…Manfredonia con il nuovo porto varra alassimo come meta d.appoggio o di partenza non credete alle bugie che vi dicono questi


  • Lorenz

    Ci risiamo ancora una volta si predica bene….
    Purtroppo questa città non aveva bisogno di altri predicatori.
    Certo se non si conosce la materia si può essere convinti che l’eolico non porta posti di lavoro. Ma se non si conosce l’argomento non si interviene nel merito.
    Pe ravere le idee un po piu chiare chiedetelo alle molte aziende , non di produzione di energia, della Capitanata e di Manfredonia, che in tale settore hanno trovato benefici economici, chiedete ai dipendenti e alle famiglie di queste aziende se l’eolico non porta benefici.
    Questi sono fatti.
    Certo che se vi aspettate che vostro figlio fa il muratore o il parucchiere (nulla contro le categorie), e deve fare il saldatore specializzato solo perchè lo fate passare da qualche segreteria politica, avete perso tempo.
    Questo ad esempio un tema da porre all’attenzione di una amministrazione, di quali figure professionali neccesita il nostro territorio?.
    Quale politica economica si sta attuando.
    Per continuare a stare con i piedi per terra, chi e cosa si farà la settimana prossima a Rimini (x io non ci credo).
    Perchè il presidente si attiva difronte alle tetre “prospettive”, ma nulla dice nei confronti delle crudeli realtè.
    Ricorda che a poche decine di metri da Manfredonia esiste un sito da bonificare dove nemmeno il tuo sindaco sa a che punto sono i lavori. Questo è il più grande bacino di impiego esistente sul territorio da cui trarre economie per la vera riconversione.
    Dove sei quando viene impegnata gente non locale a lavorare, mentre la gente locale ha pagato in altro modo…
    Perchè non intervieni quando a poche centinaia di metri dall’oasi lago salso sono state istallate pale eoliche???
    Perchè non sei intervenuto a sostegno , ma in modo forte e plateale, degli operatori della ristorazione di qualità della tua città, a seguito delle vicede NAS sul Gargano???
    Non continuo in quanto non è mia intenzione portare nessun attacco al presedente, ma semplicemente un richiamo alla coerenza.
    Ritengo che bisogna stare attenti affinchè ad un progetto eccezionale, corrispondano regole eccezionali, ad esempio il canone dello specchio acqueo occupato deve essere percepito dalle amministrazioni locali, con il vincolo magari che questi proventi siano destinati al sociale e alla creazione di occupazione.


  • federico

    ma voi sapete chi sono i soci di questa agenzia del turismo?leggetevi tutti i nomi e poi giudicate voi stessi,tutta gente —i.grazie presidente di esistere con questo albergo vista mare.


  • SOLIDARNOSH

    Dopo aver letto tutti questi commenti aggiungo un’altra mia personale opinione oltre alle pale eoliche che ben vengano si dovrebbe incoraggiare gli industriali e gli imprenditori a investire a Manfredonia AGEVOLANDOLI sui terreni industriali sulle tassazzioni locali e tenerli al riparo dai malavitosi e dai politici ricattatori e corruttori.Solo così si può sperare in una ripresa di dignità di ricchezza e di futuro per i nostri giovani e menogiovani che stanno sull’orlo di una crisi di nervi e di esaurimento.A VOI LA REPLICA.


  • anto

    Lorenzo… non c e nessun canone per il parco eolico, capisci npn c e nulla . i posti sono solo per tecnici specializzati della stessa ditta e qualche tecnico apprendista di manfredonia neanche i mezzi sono di manfredonia , non c e canone ne agevolazioni per il territorio. Riguardo a portare economia al territorio vi prego ascoltate un consiglio se vogliamo il lavoro dobbiamo rimboccarci le maniche e inventarcelo noi un lavoro senza aspettare a altri ruboni che vengono ci sfruttano e ci abbandonano di nuovo


  • il fatto

    Per quando riguarda l’ex Enichem,a Manfredonia a portato solo Morte e non benessere,oggi Manfredonia è il paese dove si muore di più di tumore,e pensare anche cosa ci può essere nei terrene intorno al nostro paese,non solo quello che e rimasto sotto quel sottuosuolo,e dove a nessuno gli interessi tanto ( Politica Locale)fatevi una passegiata nei vari Ospedali e vedete cosa succede.


  • il fatto


  • Corto Maltese

    sono sempre stato critico con il pres. de meo, ma questa volta, bisogna dirlo, il suo intervento e la sua presa di posizione sono da condividere.
    mi dispiace che la gente non ha ancora capito che queste pale eoliche non porteranno nulla, se non altra distruzione del nostro territorio. mi rattrista poi che c’è ancora chi invoca un piano di industrializzazione a manfredonia non contento del fallimento del patto d’aria. non investire sul territorio e sulle nostre peculiarità come la pesca l’agricoltura e il turismo, si ripeto il turismo, significa avanzare verso un declino inevitabile.
    non condivido neppure il pensiero del sig. scarcatella che vorrebbe dare un voto all’operato dell’agenzia a soli pochi mesi dal suo insediamento: chi crede che in così poco tempo possa cambiare la situazione dello sviluppo turistico è o uno stolto o un ingenuo. peggio sarebbe se fosse prevenuto. abbiamo sbagliato una volta, due ma non ripetiamo i soliti errori: investiamo nella tutela del nostro territorio. certo è vero, il “mostro turistico” di cemento armato è stato uno scempio, ma non si può addossare nessuna colpa all’agenzia. però mi chiedo, tutti coloro i quali giornalmente recriminano su questa scelta scriteriata di investimento, dove erano al momento dell’adozione dei provvedimenti attutivi da parte dell’amministrazione: io ricordo solo uno sparuto gruppo di ambientalisti che ha tentato invano di fermare i lavori. magari ci fosse stata informazione e dissenso diffuso come si manifesta ora sul discorso dell’eolico off shore! è facile promettere cachizzi a destra e a manca! prima di parlare, cerchiamo di dare un nostro contributo in prima persona.
    è ovvio, che se anche il progetto agenzia del turismo fallirà, ne dovremo prendere atto e cambiare la classe politica e dirigente di manfredonia. aspettiamo i risultati, ma ripeto, per una volta sono d’accordo con il pres. de meo. NO ALL’EOLICO A MANFREDONIA!!!!!!!!


  • Lorenz

    X anto, verifica bene prima di scrivere che non c’è canone,lo stato non concede nulla gratuitamente.
    Infatti da stima di tecnici il canone dovrebbe essere circa dieci volte quello del porto turistico, con la differenza che si vede dieci volte meno.
    Per quanto concerne l’impiego di personale, stai certo che per il semplice fatto che a nessuna azienda piace pagare le trasferte per diversi anni, utilizzerà volentieri gli specialisti che già ci sono in loco, ma tanti altri sono i concittadini in giro per il mondo ultraspecializzati che stanno seguendo questa vicenda con la visione di chi intravede una opportunità per prestare la propria professionalità in terra natia. Altro lato per nulla trascurabile sarà l’indotto.


  • Uno di Voi

    X Lorenz

    I discorsi che fai sono stati fatti anche per l’Enichem, il porto industriale, il porto turistico e le zone P.I.P.

    Ti posso chiedere in merito a questi interventi tu che ne pensi dei posti di lavoro creati?

    Se vuoi, puoi parlare anche dell’indotto che si è creato.

    In entrambi i casi tenendo presente i costi e i benefici per la popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi