Stato prima
Intervento condotto dalle vedette veloci del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari

Maxi sequestro marijuana in Puglia per un valore di 7 milioni di euro

Gli scafisti, di 43 e 39 anni d’età, entrambi albanesi, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti e posti a disposizione della locale Autorità Giudiziaria

Di:

Bari. L’intervento è stato condotto dalle vedette veloci del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, chiamato a contrastare i traffici illeciti via mare diretti in Puglia in collaborazione con le unità del Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza di Taranto, specializzato in operazioni a largo raggio nonché Centro di coordinamento locale per l’operazione “Triton” dell’Agenzia Europea Frontex. Era passata da poco l’una, quando le vedette del Reparto Operativo Aeronavale delle Fiamme Gialle di Bari intercettavano, al largo di Torre Chianca (LE) località tra Brindisi e Lecce, un’imbarcazione proveniente dalle coste albanesi, che dirigeva veloce con rotta verso le coste salentine, nonostante le pessime condizioni meteo, in particolare con mare molto mosso.

I due scafisti, resisi conto della presenza dei mezzi navali delle Fiamme Gialle, tentavano una disperata fuga verso terra ma le unità del Corpo, dopo un breve inseguimento, riuscivano a bloccarne la corsa e ad abbordare il mezzo fuggitivo; sul natante i finanzieri rinvenivano un notevole carico di stupefacenti. Il gommone, lungo circa 6 metri dotato di 2 motori fuoribordo di cui uno da 250 cavalli e l’altro ausiliario da 15 cavalli, veniva condotto presso gli ormeggi della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Otranto e sottoposto a sequestro. Lo stupefacente, pari a 732 kg di marijuana, confezionato in 33 colli di varie dimensioni, avrebbe fruttato all’organizzazione criminale oltre 7 milioni di euro.

Gli scafisti, di 43 e 39 anni d’età, entrambi albanesi, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti e posti a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.
Dall’inizio dell’anno, la Guardia di Finanza ha concluso nel basso Adriatico 15 operazioni aeronavali di contrasto al traffico internazionale di stupefacenti, sottoponendo a sequestro circa 6 tonnellate di marijuana, grazie anche all’oramai consolidata collaborazione con le Autorità di Polizia albanesi.

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati