CronacaStato news
In Serata, nel Capoluogo Dauno, il Wedding Planner Tour

“A Rocchetta Sant’Antonio l’ospitalità è di casa”

Conclusasi con successo La Giornata della Bandiera Arancione Edizione 2016 organizzata dal Touring Club Italiano

Di:

Foggia. Vivi, ama, preserva. Storia, Tradizioni, cultura. Qualità, ambiente, turismo da vivere palmo a palmo. Un viaggio per scoprire, riscoprire, assaporare, le Bellezze inesplorate dello “Stivale Italia”. Questo il filo conduttore dell’Edizione 2016 della Bandiera Arancione, Patrocinata dall’ Amministrazione Locale, organizzata dal Touring club italiano, l’Associazione di Volontariato A.I.V.E.E. Rocchetta Sant’ Antonio, e dalla “Associazione Turismo Pro loco”, tenutasi lo scorso 9 ottobre 2016, a partire dalle ore 9,00, a Rocchetta Sant’ Antonio, piccolo paese del Sub-Appennino Dauno, a pochi chilometri da Foggia.

Durante la giornata, ai partecipanti accorsi numerosi per l’occasione un po’ da tutta la provincia e non solo, i ragazzi delle varie associazioni presenti, hanno distribuito gratuitamente, un “sacchetto della qualità “. Un vademecum sulle “bellezze inesplorate” del piccolo paese.

La Manifestazione, dopo il conferimento, alla presenza delle Autorità Civili e Militari, presso il Municipio di Rocchetta Sant’ Antonio, all’ Onorevole Elena Gentile e Civica Benemerenza all’ Onorevole Umberto D’Ottavio, si è snodata con “sfilata” di auto d’ epoca a cura di “Auto Club Storico Dauno Federato ASI” di Foggia, a cui hanno preso parte, un po’ emozionati giovani e meno giovani accorsi numerosi per l’ occasione, apertura, in Piazza “Aldo Moro”, mercatini dei “saperi e dei sapori”, con stand enogastronomici e dell’artigianato locale, tra le vie e le piazze del paese, pranzo offerto dai ristoranti “Antica Osteria” e “La Maddalena”, davanti all’ omonima Chiesa, in Piazza “M.T. Di Lascia”, Giochi in Piazza per i più piccoli e degustazione di Pettole con vin cotto, a cui hanno preso parte anche i componenti dell’Amministrazione Comunale Locale.

In Piazza “A. Moro”, allestiti vari banchetti di prodotti tipici locali come: “Le prelibatezze del latte”, “L’angolo del salumiere”, “Lo stagnino ed i suoi capolavori”, lo stand dell’Associazione culturale “Musicanto” di Rocchetta Sant’ Antonio, l’angolo delle crepes con Nutella “preso letteralmente e golosamente d’ assalto” soprattutto dai giovani che “hanno tirato” con sé anche i genitori. Svoltosi anche visitata guidata alla Fontana “R. Moccia” con degustazione del “sempre genuino” pane e pomodoro.

Il tutto alacremente “condito” dall’ accompagnamento folkloristico del Gruppo Skarìa di Deliceto (Fg) e dall’ operosità attiva e propositiva di ragazzi e ragazze della “Associazione Turismo Pro loco” che, “rimboccandosi le maniche” e uscendo fuori dall’ “incombente cuscino” dei Social-Network fatto di sempre più affannosa rincorsa all’ ultimo “mi piace”, se pur con piccole e grandi difficoltà superate dalla voglia di “fare rete”, mettono a disposizione parte del loro tempo libero e delle loro competenze personali al servizio della collettività. Sì l’altro, visto non come ostacolo ma come Risorsa per migliorare e migliorarsi.

La Giornata all’ insegna della Natura e della convivialità, è proseguita nel pomeriggio, in compagnia dei ragazzi della Pro Loco locale, con visita guidata al “sempre ritrovato” Centro Storico del piccolo paese del Sub – Appenino Dauno, a pochi passi dalla Cattedrale, tra cui il Castello D’ Aquino, la Chiesa dell’Annunciazione della Beata Maria e Mostra monotematica e bibliografica, quasi “ guardata a vista” dalla Torre dell’ Orologio, vista come luce – guida del Tempo “scansionata” dai suoi “echeggianti e quasi musicali rintocchi di campana, sulla figura di Francesco De Sanctis, con “rifacimento ad hoc” presso Casa Castelli, vecchio Mulino della Famiglia Corbo.

Obiettivo: Trasformare il turismo locale come strumento veicolatore di cultura, come punto di partenza e non di arrivo, facendo sì che l’Italia torni a volare e a crescere più forte e rigogliosa di prima. A corollario della soave giornata trascorsa tra arte, musica, ricordi e voglia di stare insieme, davanti ad un pubblico sempre più attento e numeroso nonostante le serate con vento frizzantino, ma non per questo meno importante, svoltosi a Foggia il Wedding planner Tour, condotto da Tonio Toma, in Piazza Cesare Battisti, davanti al Maestoso e ricco d’ arte, musica Teatro “U. Giordano”. Una vetrina per chi vuole rendere unico, originale, indimenticabile, il “Fatidico Giorno del Sì”.

(A cura di Marco Bonnì, Foggia 11.10.2016)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati