GarganoManfredonia
“Sono davvero contento di rivedere mio padre in gara”

“Un tridente punta il Gargano”

La famiglia Erbetta, con Domenico e Giuseppe, insieme a De Salvia affronteranno questo weekend la sesta edizione del Rally Porta del Gargano

Di:

Manfredonia (Fg), 11 Ottobre 2016 – Rally del Gargano e Domenico Erbetta ovvero un rapporto di amore e odio che ha visto due protagonisti condividere gioie e dolori sin dalla prima edizione del 2011. Fu proprio il pilota di Manfredonia, a bordo di una Ford Focus Wrc, ad iscriversi per primo nell’albo d’oro dell’evento pugliese ma nulla avrebbe lasciato presagire la sfortuna che lo ha poi affiancato dalla seconda edizione sino allo scorso anno: nel 2012, al via con una Abarth Grande Punto Super 2000, fu costretto ad abbandonare il terzo posto assoluto causa esplosione dell’impianto di estinzione mentre l’anno successivo fu una foratura, costata sei minuti, a tagliare lui e la sua Skoda Fabia Wrc fuori dai giochi.

Nel 2014, a bordo della Ford Escort Rs Cosworth gruppo A, giunge un buon terzo posto assoluto, non del tutto digerito dato che problemi all’impianto frenante rallentarono il passo mentre, al termine della frazione notturna, comandava le operazioni. Lo scorso anno Domenico scendeva in campo con una Peugeot 207 Super 2000 ma il cedimento del motore lo costringeva a deporre le armi sin dallo shakedown. Le ambizioni, alla vigilia di questa sesta edizione, vedono il driver foggiano nuovamente al volante della trazione integrale d’oltralpe, che sarà condivisa con Valerio Silvaggi, con l’intento di insediarsi nelle posizioni di vertice seppur consapevole che la 207 non sia più la vettura da battere.

“Il Gargano è per me un’altalena infinita di emozioni” – racconta Domenico Erbetta – “a volte felici mentre altre volte con cocenti delusioni. È dalla prima edizione del 2011 che cerco un bis su queste strade, che mi piacciono molto, ma sappiamo che non avremo vita facile. La Peugeot 207 Super 2000 comincia a sentire l’età che avanza ed il confronto tecnico con le World Rally Car e con le più recenti R5 è ormai impari. Faremo il possibile per stare assieme ai primi.”

Domenico non sarà l’unico portacolori della famiglia Erbetta dato che, dopo un lungo periodo di assenza, ritroveremo ai nastri di partenza il sempreverde Giuseppe, in arte “Pino”, che tornerà alla guida di una rivitalizzata Ford Escort Rs Cosworth di gruppo A.
A leggergli le note, in quella che è la sua gara di casa, troveremo Domenico Ortuso con il quale “Pino” cercherà di portare in bacheca la Coppa Italia di classe A8 sfuggitagli lo scorso anno.
A completare il tridente griffato GDA Communication avremo Maurizio De Salvia che, dopo l’ottimo quarto assoluto siglato con la Renault Clio Super 1600 al Rally Città dei Santi dello scorso Luglio, risalirà a bordo della Peugeot 106 Maxi con il mirino puntato sulla vittoria di classe.

“Sono davvero contento di rivedere mio padre in gara” – aggiunge Domenico Erbetta – “perchè l’Escort è stata oggetto di un profondo restyling e sono curioso di vederne i risultati sul campo gara. Ci aspettiamo un buon risultato anche da Maurizio visto il risultato del Città dei Santi.”



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati