Foggia
L'uomo è stato tradotto e tradotto in carcere, a disposizione della Procura di Foggia

Foggia, violenze dopo matrimonio: arrestato 33enne

Prosegue il lavoro della Polizia di Stato a tutela dei soggetti più deboli che si ritrovano a subire inaccettabili violenze in seno alla famiglia


Di:

Foggia, 11 ottobre 2017. GLI agenti della Squadra Mobile di Foggia hanno arrestato ieri un 33enne del capoluogo dauno, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip presso il Tribunale di Foggia, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Le indagini

Le indagini sono partite quando nel luglio scorso la moglie dell’arrestato, a seguito dell’ennesima aggressione subita da parte del coniuge, decideva di sporgere denuncia. La signora dichiarava di subire violenze dal 2013, anno del matrimonio, e che tali violenze erano state perpetrate anche nei confronti dei 2 figli minori.

A seguito delle violenze subite, sia quando era incinta e sia alla presenza dei figli, era stata spresso costretta alle cure mediche, fino ad arrivare all’ultimo grave episodio in cui il marito l’aveva aggredita dapprima con un coltello e poi lanciandole una sedia; costretta a rifugiarsi della madre con i figli, aveva chiamato la polizia.

L’uomo è stato tradotto e tradotto in carcere, a disposizione della Procura di Foggia.

Prosegue il lavoro della Polizia di Stato a tutela dei soggetti più deboli che si ritrovano a subire inaccettabili violenze in seno alla famiglia.

Redazione StatoQuotidiano.it

Foggia, violenze dopo matrimonio: arrestato 33enne ultima modifica: 2017-10-11T13:29:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • L'italia del Pd

    Ormai, stuprare, violentare donne e minorenni, è cosa quasi normale.


  • Antonio Pio

    Essere violento durante il primo anno di matrimonio significa che già era un’animale, pertanto la moglie poteva evitare il matrimonio, mandandolo a fare in c….o dalla madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi