GarganoManfredonia
"Una sperequazione effettiva da cui discendono agevolazioni per territori non interessati da particolari criticità"

Fondi UE, Gatta: “Territori svantaggiati esclusi da benefici”

“Pertanto - conclude Gatta - chiedo alla Giunta regionale se ritenga di eliminare al più presto queste disparità ingiustificate e, se si, in che modo intenda farlo"


Di:

Foggia. “Una sperequazione effettiva da cui discendono agevolazioni per territori non interessati da particolari criticità ed esclusione dai benefici per altri che, invece, versano in obiettive condizioni svantaggiate: succede a causa di un’incongruenza tra norme statali e comunitarie che si riverberano nell’accesso a fondi come quelli del Programma di Sviluppo Rurale (PSR). Per questo, ho depositato un’interrogazione consiliare”. Così il Consigliere regionale di FI e vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta.

“Infatti – aggiunge – la Regione Puglia, ai fini della stesura del PSR 2014/20, ha provveduto alla classificazione del territorio regionale individuando più aree e tale classifica discende dal Piano strategico nazionale che rileva i bisogni dei territori. Con le direttive CEE n°268/75, 273/75 e 167/84 si distinguevano i singoli territori comunali della Puglia, con individuazione delle aree montane e svantaggiate. Le contraddizioni tra quanto riconosciuto dalle direttive CEE e quanto previsto dalla classificazione delle aree rurali presente nel PSR 2014-20 ai fini dell’assegnazione di premialità, riferite alla localizzazione territoriale delle aziende, mettono a serio rischio l’obiettivo stesso dell’intervento, in quanto talvolta non si favoriscono le aree realmente svantaggiate e si premiano aree che effettivamente non lo sono. Oltre ai benefici negati, le aziende di comuni con territori pianeggianti e montani o svantaggiati, saranno collocate agli ultimi posti in graduatoria e riceveranno i contributi solo se rimarrà la disponibilità finanziaria dopo aver soddisfatto altre aziende appartenenti ad altri comuni”.

“Pertanto – conclude Gatta – chiedo alla Giunta regionale se ritenga di eliminare al più presto queste disparità ingiustificate e, se si, in che modo intenda farlo”.

Fondi UE, Gatta: “Territori svantaggiati esclusi da benefici” ultima modifica: 2017-10-11T11:50:33+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Re Manfredi

    Siete tutti inutili dal Pd a Forza Italia.


  • Manfredonia è infestata da feci canine e spazzatura

    Si interessi alla sua città avvocato Gatta!! Qui non si capisce più niente!!


  • Raffaele Vairo

    Se vi sono delle “incongruenze” tra norme statali e comunitarie, che si riverberano nell’accesso a fondi da parte delle aree realmente svantaggiate, in base al “principio di preferenza” il diritto dell’Unione europea, come l’Avv. Giandiego Gatta sa benissimo, prevale sul diritto interno dei suoi Stati membri.
    In presenza di una legge nazionale che contrasta con una norma comunitaria, il giudice ordinario deve disapplicare la legge nazionale nella fattispecie e applicare il diritto comunitario, senza sollevare quesiti di incostituzionalità o attendere che il legislatore nazionale dirima il conflitto di giurisprudenza adeguandolo al diritto dell’Unione.
    Relativamente alla: “Sperequazione effettiva (denunciata da Gatta) da cui discendono agevolazioni per territori non interessati da particolari criticità ed esclusione dai benefici per altri che, invece, versano in obiettive condizioni svantaggiate”, credo che le cause vadano ricercate nel diverso “peso politico” dei territori.
    Questo fenomeno si verifica, segnatamente, quando si tratta di suddividere e assegnare risorse finanziarie, scarse per definizione e utilissime per ottenere consenso politico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi