Foggia

Emergenza-urgenza Capitanata, preoccupazione Miglio

Di:

Foggia – IL Presidente della Provincia di Foggia, avv. Francesco Miglio, ha incontrato il Segretario provinciale della Federazione Italiana medici di famiglia “Fimmg-118”, Francesco Marino, a proposito della riorganizzazione della Rete dell’Emergenza-Urgenza della Regione Puglia, che avrà conseguenze anche in Capitanata.

Il dott. Marino, ha sottolineato che: “La Regione Puglia, avvalendosi di un Comitato Tecnico, ha approvato la proposta di revisione del sistema dell’emergenza regionale, prevedendo di modificare anche il sistema territoriale dell’emergenza, meglio conosciuto come 118. Da tale revisione, risulta che per l’assistenza di in un terzo della superficie della provincia di Foggia – pari al 31,6% dell’intera superficie territoriale – soprattutto nel Sub-Appennino Dauno, ci sarà un drastico taglio. Questa area, rappresentata da 30 comuni con una popolazione media di 6.600 abitanti, già di per se disagiata per condizioni orogeografiche, viene maggiormente penalizzata visto che saranno tagliate 5 postazioni medicalizzate. Con l’emergenza non si scherza, poiché anche gli abitanti di un paese come Castelluccio, piuttosto che Faeto o Carlantino, hanno diritto ad avere l’assistenza di un medico del 118 che sappia far fronte alle situazioni di emergenza”.

Di fronte ad un quadro così complesso, il Presidente Miglio ha dichiarato: “Con la salute dei cittadini non si può scendere a compromessi, si devono garantire tutte le misure di emergenza senza operare tagli che potrebbero compromettere la sicurezza della popolazione. L’emergenza-urgenza è uno dei capisaldi della Sanità Pubblica e va garantita senza mezzi termini”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi