Cronaca

Foggia, Lady Mafia diventa serie tv targata Titanus

Di:

Foggia – Foggia, 11 novembre – Si chiama “Mafia Gialla” ed è il quarto travolgente episodio di “Lady Mafia”, la fortunata mini saga noir a fumetti edita da Cuore Noir Edizioni, che si appresta a diventare una serie tv dopo l’acquisizione dei diritti televisivi e cinematografici da parte della Titanus, la più prestigiosa impresa produttiva del cinema italiano che ha prodotto film come Pane amore e fantasia,Poveri, ma belli e capolavori come Rocco e i suoi fratellieIl gattopardodi Visconti.
Un grandissimo risultato per un prodotto tutto foggiano che racconta le vicende di un’antieroina tormentata e vendicativa, più volte ribattezzata come “La Lisbeth a fumetti” e come “il Diabolik in gonnella”.

Dopo la distribuzione su scala nazionale, e dopo le polemiche scatenate dalle reazioni dell’associazione Libera di don Ciotti che ha “bollato”il fumetto come diseducativo, Lady Mafia torna in edicola con un nuovo episodio, il quarto, che sarà presentato alla libreria Mondadori di via Oberdan, giovedì 13 novembre alle 18.00.

Nell’ episodio, intitolato “Mafia Gialla”, Lady Mafia scoprirà una fattoria della bile, ma sarà Enzo Iacchetti con l’aiuto delle Forze dell’Ordine a porre fine alle barbarie perpetrate sui poveri animali.
All’incontro parteciperanno l’autore di Lady Mafia Pietro Favorito e Loris CastriotaSkanderbegh, direttore della testata che pubblica il fumetto. Nell’occasione sarà presentata anche Déjà vu – Universi Paralleli, unanuova miniserie horror a fumetti targataCuore Noir Edizioni, che ha presole mosse dagli studi di Radio Capital. Una nuova avventura nata da un’idea di Pietro Favorito e dalla matita del fumettista foggiano Giuseppe Guida.

Redazione Stato

Foggia, Lady Mafia diventa serie tv targata Titanus ultima modifica: 2014-11-11T14:47:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi