Manfredonia
"Il Comune di Manfredonia era di recente intervenuto per la pulizia"

Manfredonia, lettore: “parolacce, falli, davanti scuola, vergogna” (FOTO)

Di:

Manfredonia – “BUONGIORNO direttore di Statoquotidiano; le foto accluse alla presente le ho scattate personalmente un paio di ore fa. Davvero impressionate il fallo ‘gigantesco’ disegnato proprio di fronte l’ingresso della scuola e ogni giorno transitano centinaia di scolaretti che si recano nella scuola Elementare ‘Croce’, oltre al fallo ci sono altre scritte poco educative.

E’ trascorso qualche settimana da quando una ditta specializzata e con un nutrito gruppo di operatori e con delle macchine ha provveduto a cancellare una miriade di scritte che troneggiavana nella rampa di scale. Ovviamente il tutto pagato immagino con soldi pubblici, e allora io mi domando perchè in quella zona che oltre ad essere meta di vandali e anche meta di gente dalla strane abitudini perchè non dotare la zona di telecamere? In caso di reato, come ad esempio il deturpamento del arredo pubblico e anche altri reati, i filmati si potrebbero mettere in rete, in modo che i cittadini in qualche modo possano fornire un contributo a chi fa le indagini. Se non si inizia a prendere questi vandali e a fargli pagare i danni oltre che essere denunciati, e in caso fossero minorenni anche i genitori andrebbero denunciati, andremo sempre più nella deriva dell’inciviltà. Grazie e buon lavoro”. (Matteo, rubrica ‘Io segnalo, a Stato’, Manfredonia 11 novembre 2014).

FOTOGALLERY STATOQUOTIDIANO

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, lettore: “parolacce, falli, davanti scuola, vergogna” (FOTO) ultima modifica: 2014-11-11T13:02:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • lucio

    Non hanno potuto perché e’ finita la pittura. Questo fa parte del programma ” scuole piu’ pulite e sicure’, infatti in molti istituti scolastici, la tinteggiatura e’ stata effettuata con la tinteggiatura fino ad un’ altezza di un metro da terra. Motivo che non bastava la pittura. Questo e’ stato il programma RENZIANO, tanto non spetta a nessuno fare il controllo dei vari interventi.


  • DOMENICO

    IN ALTRE REALTà O MEGLIO NEI PAESE CIVILI, QUELLO DI FAR PAGARE I DANNI, PER DANNI INTENDO LA RIPULITURA DELLE PARTI SPORCATE, è UNA COSA CHE SUCCEDE FORSE DA SEMPRE, SOLO QUI CHI SPORCA NON PAGA,


  • Giovanni

    Io proporrei le telecamere anche nei nostri cessi cosi siamo tutti un po’ più sicuri…
    Naturalmente si scherza ma attenzione mettere telecamere ovunque non significa più sicurezza…non e’ li il problema ma dell’ignoranza diffusa in questo paese di balordi.
    Balordi i genitori balordi i figli.


  • Lettore

    Bisognerebbe prenderne uno e punirlo a norma di legge, dando l’esempio ad altri 100 o 1.000! Oltraggiano tutto, non hanno timore di niente….di nessuno!


  • giuseppe

    L’incivilta’ regna sovrana, ma la colpa stavolta non la do’ al Comune ma hai genitori che non contollano piu’ i figli, sono tutti impegnati con cellulari di ultima generazione e i ragazzini fanno cio’ che vogliono, BASTA VEDERE IN VIA COVOUR


  • una Sipontina

    In quel punto le telecamere servirebbero non solo per quello che si vede nelle foto, ma per ben altri reati più gravi, ma nessuno fa niente.Un lampione che da proprio su quel punto è spento da anni…e nessuno fa niente e non parlo dei cittadini…Sulle scale della chiesa a una certa ora (quando tutto tace e la gente evita di passarci) è ripreso il movimento dei tossici, per non dire poi nella stradina della foto. Noi cittadini possiamo solo segnalare…ma poi nessuno fa niente. Le scritte poi credo che siano opera di adolescenti che si intrattengono il quel punto già dal primo pomeriggio e se ci fossero state le telecamere chissà forse ci avrebbero pensato (nella speranza che abbiano un cervello).Pov-r a noje!


  • Sipontina ha detto la pura verità

    E tutto vero quello che ha scritto la sipontina. Oltre ad un lampio spento da anni (sigh il Comune ci applica anche le tasse per l’illuminazione pubblica) c’è un faro di sicurezza sulla parete di un palazzo, spento da anni. Quel faro illuminava magnificamente tutta la zona delle varie rampe e la sera non si vedevano più i strani bivacchi. Inoltre, la sera tardi molte persone evitano quel tratto, prolungando il tragitto per arrivare a casa, appunto per evitare di incappare in gente strana. Di controlli delle forze dell’ordine e della polizia non ne parliamo proprio, una terra di nessuno.


  • Chi non vuole le telecamere ha qualcosa da nascondere o di cui vergognarsi?

    Una telecamere privata ha permesso che venisse catturato il noto pirata della strada di via 1° maggio, tanto per fare un esempio recente. E’ allora a chi si aspetta per installare le telecamere nelle zone a rischio? Allora, installiamole queste benedette telecamere, e che siano funzionanti!!


  • Antonello Scarlatella

    Scusate, ma cosa vi aspettate che con le telecamere arrestino questi incivili? Certo le telecamere sono importantissime ma poco fanno per questi atti di incivilta’. Siamo al degrado sociale puro.


  • ciccillo

    Basterebbe riuscire ad avere una foto di questi artisti,e pubblicarla su’ tutti i social network con sotto scritto a lettere cubitali ” QUESTO E’ UN CRETINO”


  • Chi non vuole le telecamere ha qualcosa da nascondere o di cui vergognarsi?

    Le telecamere oltre a rappresentare un deterrente, offrono anche la possibilità di immortalare tutto quello che avviene nel proprio raggio di azione. Mi spieghi per quale motivo non dovrebbero arrestarli o comunque identificarli? Noto una certa rassegnazione non ti do torto, la mia rassegnazione nasce dal fatto che le Istituzioni non intervengono. Quanto ci costano come immagine e come costi di esercizio gli atti vandalici? Dopo una denuncia scattano le indagini e si va a visionare la memoria della telecamera, ci vuole una denuncia. Ma dico io, oltre ai cittadini che segnalano, gli altri (agenti, vigili urbani, direttori di scuole, cristiani puri o verniciati) e mai possibile che nessuno noti e si attivi per fermare questo disgustoso fenomeno del vandalismo e si preoccupi anche della ns incolumità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi