Cultura
Sabato 12 a Volturino Premio Lupo assegnato a “Il richiamo dell’appartenenza”

Racconto dei Monti Dauni: vince la sanseverese Maria Teresa Infante

Menzione per Angela Iannetti di Volturino con “Primo viale, seconda panchina”

Di:

Volturino. E’ una donna di San Severo, Maria Teresa Infante, la vincitrice dell’edizione 2016 del Premio Lupo sezione letteratura. Sarà premiata sabato 12 novembre, nell’auditorium comunale di Volturino, in via Croce, nella cerimonia di premiazione che prenderà il via alle 17.30. Maria Teresa Infante ha vinto presentando il suo lavoro letterario intitolato “Il richiamo dell’appartenenza”. Secondo e terzo posto del podio sono stati assegnati, rispettivamente, a Alessandro Stella di Cosenza, autore di “Con gli occhi di un ulivo”, e ad Antonio Viciani di Firenze per “Dicono tutti così”. Sono sette, invece, le menzioni speciali decise dalla giuria e vanno a: Domenico Mantovani, di Monfalcone, per “Il segreto di Ruza”; Michele Scaramella di Bari, autore di “Disperso”; Angela Iannetti di Volturino per “Primo viale, seconda panchina”; Giuseppe Leuzzi di Lequile con “Io confesso”; Luca Occhi di Imola, autore di “Brave ragazze”; Eleonora Negri di Cerea per “Arancione”; e Grazia Marchesini di Foligno con “Va tutto bene papà”. La nona edizione del premio è sostenuta e patrocinata da Regione Puglia e Provincia di Foggia, oltre che dai comuni di Roseto Valfortore (capofila), Alberona, Baselice (Benevento), Casalvecchio di Puglia, Castelluccio Valmaggiore, Faeto, Pietramontecorvino, San Marco La Catola e Volturino.

Per l’edizione 2016 del Premio Lupo, sono arrivati 296 racconti da tutta Italia. L’anno scorso furono 158. Per l’edizione 2016, dunque, resta aperta soltanto la sezione dedicata ai video brevi: fino al 15 novembre 2016 (la scadenza fissata in un primo momento al 31 ottobre 2016 è stata prorogata), gratuitamente, all’indirizzo di posta elettronica redazionerec24@gmail.com ogni partecipante potrà inviare fino a tre video brevi della durata massima di 60 secondi. Un video di 60 secondi su Lucera o uno degli altri paesi dei Monti Dauni, per promuoverne un aspetto, una tradizione, un evento, la bellezza del paesaggio o l’attività di un’associazione: è questo, in sintesi, l’oggetto della sezione video del “Premio Lupo”. Nel 2016, gli autori dei tre video migliori riceveranno un premio in denaro: 500, 300 e 200 euro. I video possono essere anche il prodotto di un montaggio di più riprese oppure consistere nell’animazione di più fotografie. I video, però, possono già essere inviati via whatsapp al 366.7053283 o alla email redazionerec24@gmail.com. La loro durata non deve essere superiore ai 60 secondi.

Ogni autore può partecipare al concorso con 3 video. Saranno pubblicati su www.rec24.it, indicando nome e cognome dell’autore, e verranno promossi anche su facebook nelle pagine www.facebook.com/rec24it e https://www.facebook.com/montidaunipuglia. L’audio che i “corti” dovranno contenere può essere solo quello registrato naturalmente, in presa diretta. Solo i video fatti di fotografie potranno contenere una base musicale. Il messaggio che la sezione video lancerà a chi ama i borghi dell’Appennino Dauno è chiaro: fai conoscere la grande bellezza della nostra terra.

info e bandi: www.premiolupo.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati