Politica

Gioia del Colle, Sel: sciogliere il Consiglio

Di:

Bari – “NON cediamo al giustizialismo e al populismo e pertanto non ci schieriamo fra i colpevolisti o gli innocentisti a ‘priori’. Attendiamo invece fiduciosi il responso degli organi di controllo per restituire serenità alla comunità e rispetto a chi non ha sbagliato. Riteniamo tuttavia che nel contesto politico e sociale di Gioia del Colle il rinnovamento delle classi dirigenti e del rapporto fra politica e cittadini può avvenire solo nel passaggio stretto dello scioglimento del Consiglio e delle nuove elezioni. Questo perché la vita politica ed amministrativa di Gioia è da tempo impregnata da pulsioni trasversali che all’insegna del ‘primus amministrare’ hanno cancellato le differenze di programmi e di proposte fra gli schieramenti consentendo e favorendo disinvolti passaggi e cambi di casacca all’interno di un ceto sempre più lontano dai cittadini e dai valori della politica.

La/le inchieste enfatizzano una situazione compromessa politicamente da un civismo ibrido e trasversale che costituisce la fine di ogni speranza di cambiamento. Un buon motivo per ripristinare con il voto la diversità di programmi, metodi di governo, classi dirigenti”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi