Stato prima
"A Catania mancava un posto di rianimazione pediatrica disponibile a riceverla"

Manca il letto, muore neonata. Mattarella: incredulo

"Sdegno" è stato espresso dall ministro della Salute Beatrice Lorenzin

Di:

Catania – UNA neonata è deceduta nell’ambulanza che la stava trasferendo a Ragusa da Catania, data la mancanza di un posto di rianimazione pediatrica disponibile a riceverla. Lo riporta l’Agi.

“Sul caso sono state aperte due inchieste giudiziarie: la prima a Ragusa, nel cui territorio si e’ verificato il decesso della piccola, la seconda e’ stata aperta a Catania, dove i familiari della piccola Nicole hanno presentato una denuncia”.

Sdegno” è stato espresso dall ministro della Salute Beatrice Lorenzin per la tragedia. Il Ministro ha chiesto “una relazione immediata” e avrebbe già “inviato gli ispettori”. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha telefonato al presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, esprimendo la sua “incredulita’” per la vicenda. Lo riporta l’Agi.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • semprevigile

    Incredulità….. possibile. Signor Presidente vi sono tante ma tante incredulità in giro per l’Italia a cominciare dai vitalizi e quant’altro, di tutto e di più, che si realizzano e concretizzano anche nella amata natia Sicilia.
    Un’altra incredulità appresa, questa mattina, in una trasmissione radiofonica condotta dal sig. MILAN,è il caso di un piccione ammazzato… ci lavorano, alla risoluzione del caso, ben diciotto magistrati !!!!


  • Antonello Scarlatella

    Tanto la pena massima se fai una strage in Italia sono 16 anni di carcere a casa senza detenzione. Schettino docet. Viva l’Italia. Paese dove vengono tutelati gli uomini di malaffare, i politici e le lobby. Ed il popolo si diverte.


  • Codacons - neonata

    CATANIA: NON C’È POSTO IN OSPEDALE, MUORE NEONATA

    CODACONS: PROCURA INDAGHI PER CONCORSO IN OMICIDIO COLPOSO. ESPOSTO CONTRO ASP E REGIONE. SI DIMETTA L’ASSESSORE ALLA SANITÀ BORSELLINO

    Un caso di malasanità agghiacciante per il quale qualcuno sarà chiamato a pagare. Lo afferma il Codacons in merito alla vicenda della neonata di Catania deceduta a causa della mancanza di posto in ospedale dove essere curata.

    Stiamo preparando un esposto alle Procure di Catania e Ragusa che già hanno aperto una indagine sull’episodio, in cui chiediamo di indagare per il reato di concorso in omicidio colposo – spiega l’associazione – In particolare vogliamo sapere se ci siano state responsabilità ed omissioni che abbiano contribuito a determinare la morte della neonata. Alle Procure chiediamo inoltre di accertare il ruolo nella vicenda delle competenti Asp e della Regione Sicilia, e di procedere penalmente se necessario nei confronti di tali organi.

    Considerata la gravità del caso, riteniamo indispensabili le dimissioni immediate dell’assessore regionale alla sanità, Lucia Borsellino, che farebbe bene a fare oggi stesso un passo indietro e lasciare il proprio incarico – conclude il Codacons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi