Manfredonia
Celebrata l'11 febbraio in coincidenza con la prima apparizione della Vergine di Lourdes

Giornata mondiale del malato: iniziative ANT Manfredonia

"Dedizione, affetto e vicinanza li aiuta a non sentirsi soli"


Di:

Manfredonia. La giornata mondiale del malato, celebrata l’11 febbraio in coincidenza con la prima apparizione della Vergine di Lourdes, è stata ricordata anche a Manfredonia con alcune iniziative volte a sensibilizzare la comunità sul delicato tema di come rendere concreto l’aiuto verso chi soffre. La messa in cattedrale, alla presenza dei volontari che fanno capo alle associazioni locali che quotidianamente e silenziosamente esercitano questo servizio, tra cui l’Ual, l’Avo e la delegazione Ant, è stato tra i momenti più significativi della giornata, vissuto con il sentimento del raccoglimento e della condivisione di esperienze diverse legate da un comune denominatore: mettersi a disposizione e al servizio dei bisognosi e dei malati.

Maria è la Madre ‘consolata’ che consola i suoi figli. Nella sollecitudine di Maria –ha detto il Pontefice– si rispecchia la tenerezza di Dio. E quella stessa tenerezza si fa presente nella vita di tante persone che si trovano accanto ai malati e sanno coglierne i bisogni, anche quelli più impercettibili, perché guardano con occhi pieni di amore”.

“Viviamo in una società in cui non fa comodo parlare di sofferenza, dentro l’uomo predomina l’idea che è utile solo chi è efficiente e competitivo e chi non risponde a tali requisiti viene scartato, allontanato o ignorato. Non dimentichiamo però -ripete il responsabile della delegazione Ant, Michele Vaira- che la sofferenza è parte integrante della natura umana, che tutti siamo vulnerabili e che la malattia fa parte della vita e nessuno può sfuggirle. Riconoscerla, accettarla e curarla è la prima cosa da fare. Non è facile fare ciò che dico, ma ho capito che la preghiera può essere di aiuto, essa viene sempre ascoltata dal Padre che se non ci guarisce ci dà la forza di poter sopportare. La cosa importante per noi volontari è stare vicini agli ammalati e comprendere il valore dell’accompagnamento anche se silenzioso”. Vaira è un infermiere professionale che, ancor prima di veder costituita la delegazione Ant operante da 10 anni nel distretto sanitario di Manfredonia, già offriva ogni suo momento libero dagli impegni di lavoro all’assistenza domiciliare gratuita dei malati colpiti da tumore e in special modo per quelli terminali, nel segno dell’eubiosia praticata dall’associazione che si autofinanzia e sostiene in tutta Italia una squadra di circa 400 professionisti che lavorano per la Fondazione ma a titolo completamente gratuito per i pazienti che ricevono a casa cure di livello ospedaliero. “Dedizione, affetto e vicinanza li aiuta a non sentirsi soli. Ma la scoperta più grande e la sensazione più appagante è che fare tutto questo fa bene prima a chi lo fa e poi a chi riceve”.

La Fondazione Ant, che oltre agli hod e alla rete di assistenza psicologica di malati e familiari, si occupa anche di prevenzione oncologica e altri progetti che necessitano di sostegno economico. In questi giorni è scattata l’operazione “uova della solidarietà”, una campagna a carattere nazionale affidata ai volontari che offriranno uova di cioccolata e altri prodotti a tema, disponibili anche presso la delegazione Ant di Manfredonia in via Togliatti 22 – tel. 0884512067 e 3474498567.

Giornata mondiale del malato: iniziative ANT Manfredonia ultima modifica: 2016-02-12T19:39:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi