ManfredoniaStato news
Lettera di un cittadino

Manfredonia, lettori: “Documenti d’identità, calciatore in campo domenica grazie a Ufficio Anagrafe”

"Incredibile: dopo mezz'ora arriva il Nulla Osta, Bravissimi, ottimo esempio di buona Amministrazione"

Di:

Manfredonia. ”Di tanto in tanto una buona notizia dalla Pubblica Amministrazione. Fatto: un cittadino residente in un’altra città smarrisce i propri documenti, tra cui la carta d’identità. Dopo essersi recato nella locale Caserma dei Carabinieri, per la denuncia di circostanza, lo stesso di presenta agli Uffici Anagrafici del Comune di Manfredonia per richiedere il duplicato del documento di riconoscimento. L’ufficiale addetto a tale compito si rende conto che il cittadino richiedente il documento non è residente nella nostra città e che pertanto, come per legge, si doveva richiedere il Nulla Osta presso il Comune di residenza, la Città di Brindisi. Fin qui tutto nell’ordine delle cose, ma sorge un piccolo inghippo per lo stesso cittadino. Si tratta di un calciatore del Manfredonia Calcio: domenica prossima avrebbe saltato con certezza la partita, non potendo esibire il documento d’identità. La dirigente dell’Ufficio inoltra via Fax la relativa richiesta di nulla osta al Comune di Brindisi. Incredibile: dopo mezz’ora arriva il Nulla Osta. Bravissimi, ottimo esempio di buona Amministrazione. Tutto si è risolto in meno di un’ora, calcolando i tempi biblici di molte Amministrazioni”. (“Posta dei lettori, Manfredonia 12.02.2016)
Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • CROCE & Delizia

    A Manfredonia si dice: quan u ciucc vol fè chiov e n-v-chè!


  • ilproletario

    Il comportamento eccezionale non è quello del Comune di Brindisi, ma quello dei nostri impiegati comunali.
    Un mio parente è ritornato a risiedere a Manfredonia dopo molti anni. Prima di partire è andato al comune di provenienza ed ha comunicato il trasferimento, chiedendo all’impiegato: quando manderete la comunicazione a Manfredonia? e quello risponde: Domani mattina via fax!!
    L’indomani mattina, si reca all’Ufficio Anagrafe di Manfredonia e riferisce il tutto, ma gli rispondono: Ma tu credi ancora alle favole? Chissà quando la manderanno!
    Il parente esce e telefona all’impiegato di provenienza ricevendo conferma dell’avvenuta spedizione via fax con il numero di protocollo e l’ora di arrivo a Manfredonia, rientra in Ufficio e, dopo i primi educati solleciti, comincia a gridare chiedendo l’intervento dei Vigili o dei Carabinieri. Solo con l’intervento di un Capo Ufficio l’impiegato si avvicina al fax e, sulla scrivania, trova il fax.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi