FoggiaManfredonia
"Le tessere sono la metà del 2013. L'anomalia è pensare che a Foggia sia normale avere 450 iscritti"

Tesseramento PD, Piemontese giura: “E’ tutto regolare”

"Il nostro unico e condiviso obiettivo deve essere ampliare la base della militanza e del consenso, rispettando i nostri valori e obiettivi politici"

Di:

Foggia. “Il tesseramento al Partito Democratico si è svolto regolarmente, confermando il nostro radicamento territoriale e l’esistenza di una militanza attiva che anima l’azione politica e di governo nei territori”. Lo afferma il segretario provinciale Raffaele Piemontese invitando “tutti i dirigenti a valorizzare la nostra capacità di attrarre energie e consensi, piuttosto che attardarsi in polemiche poco comprensibili agli iscritti, del tutto incomprensibili ai cittadino e, quindi, per nulla utili al PD”. “Il numero di tessere sottoscritte nel 2015, con l’appendice di gennaio e febbraio 2016, sono circa 4.000 in meno del 2013, quando si svolsero i congressi provinciale, regionale e nazionale – continua Piemontese – E sono certo sia del tutto improponibile il paragone con altre realtà dove, forse, c’è stato il tentativo di penetrazione da parte di ambienti del centrodestra. Quindi, mi è difficile comprendere quali siano le anomalie politiche e numeriche di un tesseramento condotto con trasparenza ed efficienza, della cui organizzazione mi assumo ogni responsabilità. Anomalo, a mio parere, è pensare che sia soddisfacente che il PD raccolga poco più di 400 iscrizioni nel capoluogo. È bene si sappia che le 1.100 tessere fatte a Foggia rappresentano poco meno della metà di quella sottoscritte 2 anni fa. Evidentemente c’è chi pensa che meno siamo e meglio stiamo. Una logica minoritaria i cui effetti si misurano nelle grandi e piccole città della Capitanata.

Il nostro unico e condiviso obiettivo deve essere ampliare la base della militanza e del consenso, rispettando i nostri valori e obiettivi politici. Com’è stato fatto a Foggia e in Capitanata. Fermo restando che tutti i rilievi di tipo procedurale saranno esaminati dagli organismi competenti secondo le procedure regolamentari e statutarie. Con le Amministrative alle porte abbiamo bisogno di serenità interna e di concentrarci sull’elaborazione dei programmi e la selezione delle candidature – conclude Raffaele Piemontese – Lasciamo da parte le polemiche e mettiamoci tutti al lavoro per ottenere ciò che è bene per il PD e per la Capitanata. Invece di pensare a chi debba fare un passo indietro, facciamo tutti un passo avanti”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi