Manfredonia
"Differenziare non deve essere recepito come una fastidiosa novità"

M5S Manfredonia: differenziata porta a porta è una nostra grande opportunità

"L’attuale Raccolta Differenziata, nella nostra città, costituisce poco più del 10% del totale dei rifiuti prodotti"

Di:

Manfredonia. L’ASE ha comunicato che il 18 aprile partirà la Raccolta differenziata porta a porta nelle prime due zone (Di Vittorio – nel perimetro compreso tra la stazione di servizio Mafrolla ed il Commissariato di Polizia, delimitata nella parte nord da via Da Vinci – ed i nuovi Comparti). Questo è un argomento che sta facendo molto discutere la cittadinanza, che si divide tra pro e contro. Noi del Movimento 5 Stelle di Manfredonia, in questa prima fase, non vogliamo intervenire sul metodocon cui questa Raccolta è stata organizzata da parte dell’ASE (aspettiamo che venga resa operativa per valutarne l’efficacia), ma nel merito ossia sulla necessaria importanza che un paese civile deve sentire verso questa buona pratica. Differenziare non deve essere recepito come una fastidiosa novità – che come ogni cambiamento può indurre disorientamento – ma come concreta opportunità per ottenere un risparmio sul tributo Tari.

L’attuale Raccolta Differenziata, nella nostra città, costituisce poco più del 10% del totale dei rifiuti prodotti. Quasi il 90%, quindi, viene conferito in discarica a nostre spese. Pertanto, non raggiungendo il 65% di differenziata, si subisce un aggravio di tributo Tari, rappresentato da un’ecotassa su tutte le tonnellate di rifiuti destinati in discarica. Il conferimento dei nostri rifiuti, ad oggi non separati, è la spesa principale che l’ASE sostiene e che fa lievitare i costi di gestione, pagati da tutti i contribuenti, cioè NOI. Con il porta a porta, grazie ad una corretta separazione dei rifiuti riciclabili dagli indifferenziabili e dall’umido, si potrannoraggiungere velocemente percentuali elevate di raccolta differenziata e, quindi, solo per quelle di umido e di indifferenziato si sosterrebbero costi di conferimento e smaltimento. A questo punto è facile intuire che per i rifiuti separati e riciclabilisi potrebbe ottenere un riscontro economico dalla loro vendita ai vari consorzi, che provvederanno a trattarli per un riutilizzo.

Questo circolo virtuoso, procurando delle entrate economiche di gran lunga superiori a quelle attuali,non può che influire positivamente sul bilancio dell’ASE, con un grosso abbattimento dei costi. In tal caso, tutti i contribuenti (sempre NOI) beneficeranno di una concreta riduzione del tributo Tari – con cui si coprono i costi del servizio raccolta e smaltimento dei nostri rifiuti affidato all’ASE – diventando più rispettosi dell’ambiente. Tanti comuni d’Italia hanno superato le iniziali difficoltà, facendo diventare la Raccolta differenziata porta a porta una buona abitudine che, con l’eliminazione dei cassonetti, harisolto il problema dei continui abbandoni di rifiuti ingombranti nei loro pressi e delle tante buste di spazzatura deposte in terra, a causa dei cassoni pieni, e preda di animali randagi in cerca di cibo, ottenendo un miglioramento del decoro urbano.

Non è utile a nessuno essere critici a prescindere e ancor prima che si sia partiti. Così come risulterà necessario intervenire, se dovessero verificarsi problemi in corso d’opera. Dal canto nostro, noi del Movimento 5 Stelle, così come nel recente passato,vigileremo, garantendo massima attenzione e continui controlli, sulle riduzioni delle tariffe Tari, che dovranno avvenire in modo preciso, regolare e proporzionate all’ impegno della cittadinanza, in modo che questa iniziativa diventi per tutti una valida opportunità per risparmiare ed inquinare meno. Cittadini di Manfredonia facciamo un regalo a noi stessi e all’ambiente, alleggerendo, nel contempo, le bollette da pagare, che per tanti sono diventate un costo insostenibile. Attiviamoci, dimostrandoci collaborativi e non ostativi verso questo progetto. In tanti ci sono riusciti, perché noi non dovremmo farcela?

(MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA – Manfredonia, 12 aprile 2016)



Vota questo articolo:
19

Commenti


  • Gino

    Bastava mettere bidoni esterni per la differenziata come tante città che fanno la differenziata no riempire gli appartamenti delle povera gente di secchi che non sanno neanche dove li dovrebbero mettere comunque ne vedremo delle belle


  • Dino

    Gino, se per questo ogni quartiere aveva i bidoni della differenziata, evidentemente non funzionava (12%).
    Per risparmiare o per arrivare alla quota 5.75€/t. invece di 25,00€/t dobbiamo raggiungere il 65% di differenziata e il porta a porta è l’unico modo per raggiungerlo.
    Se il conferimento avverrebbe in punti ecologici (esempio: Tratturo del Carmine) con schede elettroniche la scusa sicuramente è: “….adesso per buttare l’immondizia dobbiamo andare lì”.
    Se la tassa aumenta la scusa qual’è?
    Per cambiare un’abitudine che non può più funzionare(chiusura discariche, aumento tassa, inquinamento ambientale,ecc.) bisogna pure fare dei piccoli sacrifici, che in seguito diventeranno buone abitudini.
    Oggi con il porta a porta abbiamo l’unico disagio,quello di creare uno spazio in casa di 2 mq per i mastelli, poi per il resto deve preoccuparsi l’amministrazione comunale e l’ASE (ritiro puntuale,vandalismo,usura,ecc.)

  • Concordo con gino……. 30 metri quadrati come si fa….. Poi dicono che siamo sempre noi che non vogliamo fare le cose civili….. Ma e possibile vivere in una casa piccola con cinque bidoni??? Ne vedremo delle belle sicuramente…..


  • a leggere viene il mal di mare

    Avete detto bene, ma per favore, le virgole, imparate ad usarle.


  • tartagna e i 18 moschettieri

    ricordo a tutti i cittadini che al NORD la differenziata esiste da 20 ANNI O CI VOGLIAMO DISTENGUERE TRA NORD E SUD COME AL SOLITO,cechiamo di migliorare le nostre abitudini ne va nell’immagine della citta’ e nelle vostre tasche.


  • Luca

    Ora il movimento 5 stelle fa da stampella a Riccardi?
    Non trovate nessuna cattiva gestione nel porta a porta made in Manfredonia?
    Il fatto che avete cavalcato tale metodo per anni e Riccardi lo ha realizzato non deve costringervi a chiudere gli occhi. Forza sforzatevi, anzi tornate ad ascoltare i cittadini. Non si parla di altro.
    Ma nei 35 avete scoperto qualche pentastellato? Non ancora siete riusciti ad avere la lista #veladoio.
    Confidavamo in voi per aprire la scatola di tonno. Occhio a non rimanerci dentro con le dita…

  • Volevo ricordarvi che al nord non ci sono tanti piano terra come al sud….. Di 25 metri quatradi

  • Il grande Flop!!!!


  • Malpensante

    Hanno fatto arricchire la fabbrica che ha prodotto i bidoni. 5 bidoni.Nessun comune italiano ne ha più di 5. Chi ha trattato, Chi ha deciso. Sicuramente gli è andata bene. A buon intenditore poche parole.


  • Francisk U Malandrine

    DATECI I SACCHETTI DI PLASTICA BIODEGRADABILI, PER L’UMIDO E PER L’INDIFFERENZIATA, ALTRIMENTI QUESTI RIFIUTI LA NOTTE LI FACCIO VOLARE DAL BALCONE, AVETE CAPITOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO, E BASTA. COMUNICO CHE FARO’ LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PER LA PLASTICA , PER IL VETRO, PER LA CARTA E I CARTONI.


  • Lorenzo

    Questa e’ la differenziata nei paesi normali https://m.youtube.com/watch?v=o1MruZRKINo vendere i rifiuti in norvegia


  • come come?

    Luca escila la lista se la hai
    grillini fra i 35? siamo sicuri? Se è cosi per loro è finita politicamente


  • Cittadino stanco

    Reverse Vending: pagare il cittadino per i rifiuti. Questa è una idea che funziona, altro che

    https://www.youtube.com/watch?v=eUoBajxNuOs&nohtml5=False


  • RIDICOLI

    Caro “Come Come” se tra 35 nominativi non ci fossero amici e parenti vicino ai 5Stelle ma legati ad altri partiti, finirà anche per loro Politicamente?
    Mi fate ridere, sono anni che i vecchi politici affidano incarichi in modo clientelare. Se lo fanno loro è tutto normale vero?
    Il M5S vuole che siano l’ASE e il Comune a pubblicare la lista dei 35 facilitatori, come previsto dalla legge sulla trasparenza e lo stanno chiedendo da mesi.
    Chiediti, perché non lo fanno?
    Ma vi volete svegliare?
    Volete accusare i veri responsabili delle schifezze che si fanno in questa città sotto gli occhi di tutti?
    Ma per favore…


  • come come

    RIDICOLI vediamo la lista. Stai dicendo che i grillini possono comportarsi come gli altri? Fate fate e poi vediamo chi vi vota più.


  • la scatolotta di tonno dove la butto?

    Prima apire, poi buttare. Ma il tonno è commestibile o tossico?


  • Luca

    Si è inceppato l’apriscatole.
    La legge prevede che i consiglieri abbiano accesso agli atti.
    Ve lo deve dire LUI come si fa?

  • In un convegno ho sentito che devo pensarci io ad identificare in modo rapido alla identif.del mio mastello,per tanto se non lo ritrovo devo rivolgermi ai CC.e/O fare regolare denuncia allaPS.Per le piccole riparaz.recarsi al tratturo del Carmine.NON HO LA MACCHINA,DEVO PAGARE PER RECARMICI,devo pagare per il servizio.SUggeritemi qualcosa di serio e fattibile,perrchè non vedo logica .


  • la scatolotta di tonno dove la butto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This