Cronaca

Damone: “Salvare i lavoratori della sanità. 22mila i precari”


Di:

Damone (Ppdt)

Il consigliere F.Damone (immagine d'archivio - IlGrecale)

Foggia – “IL clamore prodotto durante la campagna elettorale del 2010 che ha determinato il successo del signor Vendola è stato caratterizzato dalla promessa di 22.000 assunzioni di precari.Una nota del capogruppo della “Puglia Prima di Tutto”, Francesco Damone. Dopo la sentenza della Consulta, la Giunta regionale e l’assessore alla Sanità, dopo aver incassato il voto di questa vasta gamma di lavoratori sanitari, medici e non, si limitano a comunicare ai direttori di dare seguito al pronunciamento della Corte Costituzionale.
Ovviamente tra tutti i lavoratori il timore di perdere il posto è reale ed imminente.

L’opposizione, che durante l’iter legislativo aveva evidenziato alcune incongruenze, oggi dovrebbe esultare per il risultato negativo conseguito. Una classe dirigente però di fronte al dramma della precarietà, anticamera della disoccupazione, nei limiti consentiti e da verificare, intende impegnarsi con serietà per ricercare le procedure possibili che diano una speranza di certezza a tutti i lavoratori della sanità. Nel prossimo mese dovremo esaminare il riequilibrio di bilancio ed in quella sede prevedere una norma che obbedisca al dettato della Corte e contestualmente prevedere modalità di concorso con prove orali per esempio, e mettere fine a questa situazione dolorosa che non solo mette a repentaglio il posto di lavoro, ma aggrava il disagio nei reparti ospedalieri e fisiologicamente aggrava la mobilità sanitaria extraospedaliera.

L’ Ufficio legale e la Cabina di regia devono verificare l’iter concorsuale da espletare in tempi brevissimi, dando così una risposta certa a tutte le posizioni giuridiche dei lavoratori. Il centrodestra manifesterà concretamente la sua posizione premendo affinché la maggioranza si assuma fino in fondo le proprie, notevolissime, responsabilità. Sostanzialmente le risorse finanziarie sono già consolidate nel bilancio regionale, il personale lavora ormai da diversi anni, bisogna solo superare giuridicamente i rilievi formali formulati. E’ urgente quindi una decisione politica unitaria per garantire ai lavoratori assunti con le modalità conosciute e dall’opposizione contestate, che però oggi hanno la più piena solidarietà da parte nostra ed anche il sostegno vero per ricreare una soluzione definitiva alle loro problematiche, assicurando così il lavoro a queste categorie di precari”.


Redazione Stato

Damone: “Salvare i lavoratori della sanità. 22mila i precari” ultima modifica: 2011-05-12T15:47:45+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This