CapitanataSan Severo
Dichiarazioni della segreteria cittadina del Pd di San Severo

Compostaggio, Pd “Ok chiarimento Regione, Comune revochi la delibera”

"La realizzazione degli impianti che consentano la chiusura del ciclo dei rifiuti costituisce un passaggio fondamentale per raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla normativa nazionale ecomunitaria"

Di:

San Severo. “Ringraziamo il Governatore Michele Emiliano e la Giunta Regionale per l’importante elemento di chiarezza. A questo punto spetta al Comune di San Severo revocare la delibera di autorizzazione per la realizzazione dell’impianto di trattamento dei rifiuti di via Foggia”.

Queste le dichiarazioni della segreteria cittadina del Pd di San Severo in merito alla nota ufficiale della Regione Puglia, con la quale si precisa che: “suddetto progetto, sottoposto ad iter autorizzativo provinciale, non rientra nel vigente piano regionale dei rifiuti. Il piano, attualmente in fase di riscrittura ad opera del dipartimento Ambiente e dell’Agenzia regionale rifiuti, prevede in agro di San Severo un impianto di compostaggio pubblico con capacità di trattamento di 25000 ton annue di frazione organica. Le linee guida di revisione del piano recepite nel
documento preliminare approvato dalla Giunta regionale qualche giorno fa,indicano chiaramente che l’impiantistica dovrà avere, preferibilmente natura pubblica e l’individuazione dei siti dove collocare gli impianti dovrà, necessariamente, prevedere un processo di condivisione con il territorio.

La realizzazione degli impianti che consentano la chiusura del ciclo dei rifiuti costituisce un passaggio fondamentale per raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla normativa nazionale ecomunitaria. Le scelte impiantistiche private non condivise con la Regione e con la neonata agenzia non faranno mai parte del nuovo piano regionale dei rifiuti”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi