Cronaca

Bitonto, polizia arresta baby rapinatore seriale, familiari aggrediscono

Di:

Esterno Commissariato Bitonto (fonte image: apulianews)

Bari – GLI agenti del Commissariato di P.S. di Bitonto hanno arrestato su ordine di custodia emesso dalla Procura minorile di Bari, un giovane minorenne bitontino incensurato, accusato di aver messo a segno numerose rapine a mano armata ai danni di coetanei e adulti negli ultimi quattro mesi.

Le indagini della squadra Anticrimine del Commissariato di Bitonto sono partite da alcune segnalazioni provenienti dai docenti di scuole medie superiori della città, che denunciavano continue aggressioni agli studenti da parte di giovani che con varie scuse avvicinavano la vittima di turno e, a volte con pugni e calci, a volte sotto la minaccia di un coltello alla gola, estorcevano al malcapitato ogni tipo di valore, dal telefonino al denaro. Gli agenti hanno dovuto vincere, nella maggior parte dei casi individuati, la ritrosia delle vittime a denunciare l’accaduto, come se questo atto mettesse in pregiudizio la loro “virilità” o la loro dignità di fronte al gruppo di amici di scuola.

Così, man mano che gli investigatori interrogavano le potenziali vittime dell’odierno arrestato, sono state contati e analizzati circa dieci episodi riconducibili al minore in questione e a suoi probabili complici. Le prove raccolte con dovizia di particolari dalla Polizia hanno consentito all’Autorità Giudiziaria competente di emettere in breve tempo l’idonea misura cautelare a carico del minore sospettato. All’atto dell’esecuzione la particolare violenza posta in essere dai genitori (e dallo stesso minore) al fine di farlo sottrarre alla misura giudiziaria ha obbligato gli Agenti ad intervenire in forze per assicurare alla giustizia il giovane rapinatore. Dopo aver bloccato la furia dei genitori, il minore è stato accompagnato presso un centro di prima accoglienza dove permarrà a disposizione dell’A.G. minorile. I genitori del baby rapinatore sono stati denunciati per lesioni e resistenza a P.U. .


Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi