Cultura

I Cambiamenti alla prima dei “Dialoghi di Trani”

Di:

Una passata edizione de I dialoghi di Trani (ST)

Trani – SI alza il sipario sulla XI ° edizione dei Dialoghi di Trani, dedicata al tema “Cambiamenti”, con la prima serata di giovedì 14 giugno nel cortile centrale del Castello di Trani, aperta dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, nella duplice veste di rappresentante istituzionale e personalità intellettuale che interpreterà con una sua personale e appassionata rivisitazione, “Siate ragionevoli, chiedete l’impossibile”, raccolta dei principali scritti politici del coraggioso sacerdote toscano, discepolo di don Lorenzo Milani e David Maria Turoldo.

Dopo l’intervento del Presidente Vendola, a salire in cattedra per discutere di “Cambiamento dell’uomo nell’età della tecnica”, è il filosofo Umberto Galimberti, professore di antropologia culturale all’Università Cà Foscari di Venezia, sollecitato da Pietro Del Soldà, autore e voce di Radio3 Rai, a riflettere sull’impatto della rivoluzione tecnologica nel rapporto dell’uomo con l’ambiente, sul ruolo della filosofia nell’età dei social network e delle immagini digitali. In programma giovedì 14 giugno dalle ore 19.00 presso il cortile centrale del Castello.

Sotto il cielo tranese, la serata dei Dialoghi si accende di nuove melodie con un crescendo di emozioni musicali nell’atteso concerto-intervista “Senza Filtro”, ispirato al fortunato evento romano ideato dal giornalista de Il Tempo Stefano Mannucci, per raccontare tra suoni e parole le storie di artisti emergenti. A salire sul palco ed esibirsi davanti al pubblico tranese, dialogando con Stefano Mannucci, saranno due giovani talenti della scena musicale italiana: la cantautrice biscegliese Erica Mou e il cantautore romano Roberto Angelini.

La cantautrice biscegliese Erica Mou, premiata della critica al Festival di Sanremo 2012 col “Premio Mia Martini” e il “Premio Sala Stampa Radio Tv”, ha esordito al Festival di Sanremo 2012 con il brano “Nella vasca da bagno nel tempo” riscuotendo grandi consensi della critica, si avvicenderà sull’insolito palco del Castello svevo con il cantautore romano Roberto Angelini, artista a tutto tondo con diverse forme d’espressione di un talento che non si esaurisce con l’incisione dei suoi dischi, ma spazia anche dalla produzione di altri musicisti all’esecuzione di sculture in plastilina. Angelini ha appena concluso il suo “Solo Live Tour” ed è in studio per l’uscita del suo nuovo album


A completare il profilo di una serata ricca di stimoli e proposte, l’inaugurazione – nelle salette del cortile centrale del Castello – di due mostre: “Mare Norstrum. Immaginari di confine” di Andrea Kunkl e Giuseppe Canizza, sui popoli confinanti che assediano la “Fortezza Europa”, e “Conventillos. Gli spazi dell’immaginazione”, altra performance audio visuale curata da Michela Frontino e Francesco Saverio Colella, sui luoghi della vecchia e nuova immigrazione a Buenos Aires. Infine numerosi workshop e laboratori per bambini e adulti come “Sognalibro” e “Todo Cambia”, che animeranno di creatività, parole e suoni le sale del Castello.

Per i camminatori più riflessivi, i Dialoghi invitano alla “Passeggiata eco filosofica per piccoli e grandi”, in agenda dalle ore 18.00 alle 20.00 da Piazza Re Manfredi sotto la guida esperta della scuola di filosofia Entusiasis.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi