Cronaca

Visure per calcolo IMU, code e ressa a Ufficio Tributi Andria

Di:

Settore Tributi Andria (ST)

DOPO aver documentato le interminabili file presso gli uffici del CUP della Asl e gli sportelli dell’Inps di Andria, l’Ufficio Tributi non poteva essere da meno e sin dalle prime ore di questa mattina erano centinaia i cittadini, soprattutto anziani, in attesa di ottenere una visura catastale per il fatidico calcolo dell’IMU. In una città che vorrebbe a tutti i costi apparire moderna e tecnologicamente avanzata accade ancora questo e per un piccolo passo in avanti questa mattina si sono registrati momenti di tensione tra persone anziane che sotto il caldo afoso erano in attesa di conoscere la propria sorte.

Panico da IMU, potrebbe essere questa la nuova malattia sociale in cerca di cura. La cura ci sarebbe, noi la conosciamo e la distribuiremmo anche gratuitamente ma siamo convinti che anche oltre il 50% dei cittadini italiani la conoscano. E’ solo questione di tempo. Altra amara sorpresa per i cittadini andriesi sempre più disorientati e senza alcuna guida: recandosi a ciò che rimane dello Sportello decentrato dell’Agenzia delle Entrate, sempre presso il Settore Risorse Tributarie del comune di Andria ci si trova di fronte ad un cartello che indica la chiusura per molti giorni dello Sportello, nonostante oggi martedì avrebbe dovuto essere giornata di apertura, con l’invito agli andriesi a recarsi presso gli Uffici di Barletta. Un anziano disperato, sotto i nostri occhi, ha esclamato: “ue’ l’ bastard’. I’ mo’ cummà agghia ffé?”. Con tutto il rispetto siamo perfettamente d’accordo con il nonnetto e alla sua esclamazione aggiungiamo: ma fino a che punto dobbiamo arrivare?

Possibile che la dignità umana debba essere calpestata fino a questo punto? Intanto chi deve agire continua a dormire su quattro guanciali e si preoccupa solo di seminare panico tra i cittadini con la minaccia di ricorrere ad Equitalia e ad altri metodi che dovrebbero provare sulla propria pelle ma loro sono dei privilegiati di casta e questi problemi non li hanno.

A proposito di visure catastali ricordiamo che è possibile ottenerle gratuitamente on line collegandosi con il sito http://www.agenziaterritorio.it/?id=1267

Qualcuno lo ha comunicato ai cittadini?, dicono i referenti dell’Associazione “Io Ci Sono!” di Andria.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi