FoggiaStato news
Ai Satanelli servirà un solo risultato, la vittoria con almeno due gol di scarto

Foggia, è la tua notte ma serve un’impresa

I rossoneri sono pronti a giocarsi il tutto per tutto nella finale di ritorno playoff

Di:

Foggia. Il giorno più lungo per il Foggia. I rossoneri sono pronti a giocarsi il tutto per tutto nella finale di ritorno playoff, provando a mettere in atto la rimonta decisiva che potrebbe riportarli in serie cadetta a diciotto anni di distanza dall’ultima volta: De Zerbi (regolarmente in panca nonostante l’espulsione dell’andata) ed i suoi ragazzi si troveranno di fronte il Pisa, che non più tardi di sette giorni fa li ha sconfitti 4-2, mettendoli con le spalle al muro.

QUI FOGGIA – Ai Satanelli servirà un solo risultato, la vittoria con almeno due gol di scarto, che significherebbe supplementari; vincere con più di due gol di differenza porterebbe i rossoneri alla promozione nel secondo campionato nazionale, gli altri risultati sarebbero inutili alla causa e premierebbero i toscani. Notte insonne a Foggia, i tifosi e la comunità sono in trepidante attesa per la partita dell’anno, che potrebbe coronare quello che è un vero e proprio sogno: non rari, tra le vie della città, i momenti di aggregazione ed i cori per i propri
beniamini, a dimostrazione del fatto che i supporter rossoneri, a ragione, credono ancora all’impresa.

Quanto alla probabile formazione, agli infortunati Lanzaro, Viola e Gigliotti si sono aggiunti i due squalificati Narciso e Loiacono, diffidati ed ammoniti in occasione del match di andata. Spazio dunque a Micale e De Giosa, che con ogni probabilità vestiranno le due maglie da titolari rimaste libere nel 4-3-3, modulo con cui dovrebbero schierarsi ancora una volta i rossoneri; il resto del pacchetto arretrato dovrebbe essere completato da Angelo e Di Chiara sulle fasce, con Coletti a giocare da centrale difensivo al fianco di De Giosa. A centrocampo Agnelli e Vacca dovrebbero avere la certezza del posto, con Gerbo e Riverola a giocarsi l’ultimo spot libero, mentre il tridente offensivo dovrebbe vedere nuovamente Chiricò e Sarno a sostegno del centravanti Iemmello.

QUI PISA – I nerazzurri partono con il vantaggio del 4-2 ottenuto all’Arena Garibaldi, ma anche di una migliore situazione dal punto di vista puramente numerico dell’organico: nessuno squalificato, resterà fuori soltanto Polverini come già successo all’andata.
Probabile 4-3-3 anche per Gattuso, con Bindi tra i pali, mentre Golubovic ed Avogadri giostreranno sulle fasce difensive, con Lisuzzo e Crescenzi ad agire al centro della difesa. La linea mediana dovrebbe già essere ben definita, con Verna affiancato ai soliti Di Tacchio e Tabanelli; nel tridente d’attacco sono Mannini, autore di una doppietta all’andata, e Cani ad avere il posto sicuro, con Lores Varela che, salvo sorprese, dovrebbe completare il reparto.

PROBABILI FORMAZIONI
FOGGIA: (4-3-3) Micale; Angelo, Coletti, De Giosa, Di Chiara; Agnelli, Vacca, Gerbo; Sarno, Chiricò, Iemmello. All.: De Zerbi.
PISA: (4-3-3) Bindi; Golubovic, Crescenzi, Lisuzzo, Avogadri; Di Tacchio, Verna, Tabanelli; Lores Varela, Mannini, Cani. All.: Gattuso.
Arbitro: sig. Piccinini di Forlì.

(A cura di Salvatore Fratello, Redazione Stato Quotidiano.it)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati