Manfredonia
Nota di un lettore

La segnalazione. “Manfredonia, chirurgia San Camillo: perchè pazienti trasferiti a Cerignola?”

Di:

Manfredonia. ”Alla cortese attenzione della redazione di Stato Quotidiano, dopo aver letto in questi giorni continue menzione da parte del dirigente asl PIAZZOLLA,vengo a scrivere queste due parole perché ho avuto modo di constatare personalmente lo stato di abbandono e di inefficienza in cui versa il nostro ospedale. Un giorno verso fine Maggio mia faglia ha iniziato a lamentare dolori alla pancia, è stata visita dal suo pediatra (che ha lo studio sotto casa nostra) il quale ha diagnosticato una sospetta appendicite, per questo mi sono recato al pronto soccorso, dove PRONTAMENTE (spendiamo una nota di merito per questi dottori che continuamente non solo lavoro ma sono a contattato con gli isterismi della gente) viene visitata da un dottore, che riscontra anche lui una sospetta appendicite.

Viene chiamato il chirurgo per la visita specialistica, il quale anche lui conferma le due diagnosi fino al momento eseguite. Ma a questo punto mi viene riferito che mia figlia deve essere TRASFERITA a Cerignola, perché a Manfredonia non è possibile effettuare urgenze. Voglio precisare che all’incirca un anno e mezzo fa sono stato operato anche io di appendicite, con un ricovero di 4 giorni, e un operazione che non è durata 40 min, quindi da totale ignorante della materia posso affermare che è un semplice e banale intervento di routine. Proprio perché non sono l’ultimo dei fessi, e non mi stava bene trasferire mia figlia a Cerignola, ho chiesto al chirurgo che ha fatto la visita di poter parlare con il primario, rispondendomi che lui stesso era il responsabile.

L’insistenza del trasferimento mi ha fatto desistere, e ho preferito portare mia figlia a San Giovanni Rotondo,(il reparto era pieno di gente di Manfredonia e zone limitrofe) dove è stata prontamente operata senza bisogno di trasferimenti.

Ora tramite la vostra redazione vorrei porre dei quesiti a tutti i dirigenti partendo da PIAZZOLA, passando per il direttore Battista, fino ad arrivare al neo nominato balsamo direttore di Manfredonia:
– è possibile che un paese di 60.000 abitanti non deve avere la sicurezza di poter essere operati prontamente in caso di necessità anche per interventi semplici?
– sapevo con certezza, per esperienza personale, che nel reparto di manfredonia c’erano 6 chirurghi. Leggendo i vari articoli ho appreso che ci sono stati chirurghi andati in pensione, chirughi sospesi, e chirurghi ad orario ridotto. Quindi togliendo il primario, togliendo il sospeso, dovrebbero avanzare ‘3 chirughi e mezzo’ diciamo.
Non è un numero sufficente per operare?
– Visto che tutti gli interventi vengono spostati a Cerignola, è giusto continuare a tenere aperto un reparto con tutti questi dottori e infermieri?
– Perché tanta insistenza per Cerignola? Grazie”. (Rodolfo, Manfredonia 12.06.2016)



Vota questo articolo:
22

Commenti


  • Gino5st

    L’insistenza per Cerignola sta nel fatto che l’ospedale di Cetignola che è un livello superiore al nostro così voluto dai politici cerignolani e per demerito dei nostri, ultimamente ha perso molti molti utenti, tanti da far allarmare la direzione generale col rischio serio di non essere idonea per il livello assegnato
    Pertanto devono, nel silenzio di tutti, riuscir a recuperare più utenti.
    Ecco spiegato il fatto


  • dott. piazzetta

    Cari cittadini questa del reparto di chirurgia è la stessa messa in scena dell energas. . Per l energas c’è sdanga per la chirurgia c’è piazzolla. Poi fanno finta che litigano ma sono sempre d accordo tra di loro. Pensate che in chirurgia abbiamo un primario che dopo aver fatto i comodi portando i pazienti a cerignola si è dimesso ma piazzolla non ha accettato le dimissioni e risulta ancora primario anche se non viene a manfredonia. Vi sembra una cosa normale? I chirurghi ci sono ma la volontà è quella di farlo morire…. purtroppo non sanno prendere le decisioni giuste e pensano solo ai loro interessi. Da quando è andato via il dott. Ciavarella non si è capito più niente. Poi hanno sospeso un altro chirurgo importante per il reparto ed è iniziata la lenta agonia….. purtroppo è questa la verità anche se a molti fa male.

  • tu devi capire paesano mio che stanno facendo di tutto che venga chiuso l ospedale di MANFREDONIA tanto al nostro EMILIANO come al direttore generale che interessa se un paziente venga trasferito per una semplice appendicite in un altro ospedale per un intervento cosi banale figuriamoci per un intervento serio. LE fabbriche anno chiuso l ospedale sta per morire il divertimento ce ecco il paese dei balocchi MANFREDONIA i politici fanno cio che vogliono senza far niente sia regionali che locali


  • Nicola

    Non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, ma bisogna saper scindere le situazioni, e dare atto che in quel reparto ci sono da sempre eccellenti chirurghi, infatti fino a qualche tempo fa si faceva interventi che si eseguono nei grandi ospedali e cliniche.

    Tutti coloro che hanno messo le mani sul l’ospedale di Manfredonia partendo da RICCARDI,passando gli assessori regionali e locali, MANFRINI, PIAZZOLLA, MEZZADRI, FURIO devo essere in grando di spiegare come mai non si riesce a trovare pace con questo reparto che fino a poco tempo fa era il fiore all’occhiello?
    La discesa è inizia dal momento in cui ha pregato il pover dottore ROGGIA a venire a Manfredonia e alternandosi con lucera, per poi metterlo in pensione d’ufficio.
    Subito dopo arriva ULIVIERI, che a Manfredonia non so non ha mai messo piede, ma ha presentato le dimissioni.
    E adesso alla guida di questa barca senza timone chi c’è? Possibile che tra i chirurghi presenti non ci sia nessuno da poter ricoprire questo incaricavo che si preferisce affidare a tutti i chirurghi di altri ospedali ocome in tutti gli altri reparti del nostro ospedale?
    Qualcosa non torna, viene ostacolato l’affidamento di questo reparto.
    Con i fatti bisogna saper dare risposte ai cittadini e non con promesse!


  • Ancora! !!!!!!!!

    In quel reparto manca un buon armatore che trascini la ciurma perché adesso è una barca allo sbaraglio……. la colpa è solo dei politici petche il buon armatore c’è l avevano sotto il naso ma non l hanno voluto e adesso anche lui aime vuole scendere al primo attracco possibile. Ah se i muri della direzione sanitaria potessero parlare quanti altarini e inciucio uscirebbero. Peccato !!!!!


  • Roberto

    Tutti che parlano di questo dottore ma nessuno lo nominano, lo potremmo definire l’innominato, ma non nominandolo non so se si ha più paura del dottore in questione o di coloro che cercano di farlo fuori in qualsiasi modo. Tanto prima o poi la bomba scoppierà, e tutti i nodi verranno al pettine, e tutte le schifezze che sono state fatte verranno messe alla luce del sole!

  • Quel che non capiscono i nostri politici GINO5st e che quello che deve essere rinforzato e l ospedale di MANFREDONIA non di CERIGNOLA perche il nostro ospedale raccoglie oltre alla cittadinanza anche un bacino di utenza molto grande che d estate e notevole e nessuno si ribella prima a partire da noi non e giusto che una bambina deve essere operata di appendicite altrove questo non e giusto che non esiste una pediatria una ginecologia questo non e giusto un reparto di chirurgia che non esiste e noi dormiamo mentre l ospedale muore

  • CARO DIRETTORE ASL PIAZZOLLA PERCHE NON FAI IN MODO CHE L OSPEDALE DI MANFREDONIA TORNI A FUNZIONARE IN PIENO REGIME IN MODO CHE ALTRI OSPEDALI NON SI AFFOLLINO QUESTO NON CAPISCO PERCHE L OSPEDALE DI MANFREDONIA DEVE ESSERE SEMPRE DECLASSIFICATO ANCHE PER NOI CITTADINI PENSI AL FATTO SE CE UN INTERVENTO GRAVE DA OPERARE D URGENZA E NON C E IL TEMPO MATERIALE PER PORTARLO IN UN ALTRO OSPEDALE COSA SUCCEDEREBBE SONO STATO NEL REPARTO DI CHIRURGIA PER UNA COSA PERSONALE IL REPARTO ERA SEMIVUOTO CON POCHE PERSONE RICOVERATE QUESTO NON CAPISCO NON SI FA NIENTE IN ORTOPEDIA CI SONO SOLO TRE ORTOPEDICI IN QUANDO E IL FIORE AL OCCHIELLO DELL OSPEDALE COME MAI CI SONO TRE ORTOPEDICI E NON 4 LA PEDIATRIA NON CE LA GINECOLOGIA DI NOTTE NON FUNZIONA A METTERE ALMENO IL GINECOLOGO REPERIBILE PER L URGENZA SE QUALCHE PARTORIENTE ARRIVA da vieste come fa di notte se si rompono le acque ad ARRIVARE A FOGGIA O A SAN GIOVANNI ROTONDO VEDA LEI


  • chiusura e io pago

    Ma a chi aspettate a chiudere l ospedale…mi dite a cosa serve?? Per far lavorare qualcuno a manfredonia….e sperperare i soldi pubbci….E IO PAGO….
    Come tutte le cose di manfredonia…non serve a un a…zzz vedi porto turistico…stazione autobus….tutti doldi…
    Ma dico quest amministrazione esiste???? A si ma giustamente da ora a settembre é in ferie
    COSE DA PAZZI….


  • innominato

    Caro Roberto il nome in nominato in ospedale glielo messo io. Sai perché? Perché nessuno lo nomina ma non perché sia una cattiva persona anzi oltre ad essere una persona molto umile a differenza di altri è un eccellente chirurgo non a caso il primo nome che viene richiesto è il suo. È solo che ha quel vizio di volere la legalità a tutti i costi, il lavoro, l impegno, la serietà il rigore. Parole che qui nel nostro paese devono ancora conoscere il significato. Ecco perché in nominato. Con tutta la mia stima


  • Zuzzurellone Sipontino

    La domanda nasce spontanea: E’ PIU’ FACILE DIVENTARE PRIMARIO A MANFREDONIA O A CERIGNOLA????????????


  • Capacchione

    Chi è l’attuale responsabile della chirurgia ? Se Non è il cerignolano Ulivieri e sicuramente non può essere iil dott. La Torre il quale avrebbe immediatamente ricoverato la ragazza è operata. Chi è costui che vuole chiudere la chirurgia ? Un amico del cerignolano ? Sindaco Riccardi , consiglieri regionali Gatta è Campo , intervenite immediatamente prendete posizione e visto che ci sono chirurghi e altro personale che lavorano per il cerignolano , che vengano loro trasferiti a Cerignola . Fuori dalle -chi vuole far chiudere il nostro ospedale .


  • sipontino sdegnato

    Noi Manfredoniani giriamo ancora con le fette di prosciutto sugli occhi.
    Il declassamento del San Camillo è cosa vecchia di 4 anni almeno, per “grande” merito dei nostri politicanti locali in primis, nonchè di quelli provinciali e regionali a cui in tanti hanno donato il proprio voto.
    Ci meritiamo questo. Quando si organizzavano manifestazioni in piazza contro il declassamento del nostro ospedale (eh sì è di tutti noi…era…) dov’era tutta questa gente che ora si lamenta? Hanno chiuso la ginecologia e le nostre figlie sono costrette a partorire altrove, se non addirittura fuori regione. Quando mancheranno anche le garze per disinfettare un’unghia incarnita forse la gente capirà la situazione in cui versiamo a livello sanitario a Manfredonia? Ho forti dubbi.


  • sipontino

    Si mandino altrove i medici e il personale che vogliono far chiuedere l’ospedale . I politici locali perché rimangono in silenzio .


  • viva l'italia !!!!

    Vengono pagati con i nostri soldi hanno i dovere di curarci. Questa è gente che per difendere la loro “poltrona ” sono capaci di dire che la colpa del trasferimento e degli anestesisti o altri , sono capaci di tutto pur di rimanere seduti alla loro poltrona che in realtà è un semplice trepide. L’incarico di dirigente va dato a chi veramente a dato tutto a lavorato molto per l’ospedale , il dott. La Torre date merito chi veramente lo merita.


  • ASSURDO

    se per l’ennesima volta non è stato affidato l’incarico di responsabile al dott. La torre, allora vuol dire che veramente è destinato alla chiusura, non date retta alla chiacchiere che si dicono sul sul conto, AFFIDATEVI SOLO ED ESCLISIVAMENTE A LUI!


  • 2016 e d'intorni

    Manfredonia è morta, aspettiamo solo l’estrema unzione.


  • Manfredolandia

    L’importante è che la massima suprema attenzione della cittadinanza ora come non mai venga convogliata sul calcio e altre illusioni.


  • Senza Parole

    Resto stupefatta leggendo questi commenti, ma visto che ci troviamo, se il dott. la torre è l’innominato, Renzo e Lucia chic sò? e Don Abbondio chi è?
    ma fatemi il piacere mettete in condizione di lavorare i nostri chirurghi, risorsa indispensabile per la nostra città specialmenete in estate che triplichiamo.


  • I politici vogliono farci morire tutti.


  • Fatti non parole

    X senza parole . Se vuoi di dico chi può ricoprire benissimo il ruolo di Lucia , nella parte di Renzo non c’è bisogno che te lo dica e per il ruolo di Don Abondio ci vedo molto bene Franco ….. come dice un detto ” prima che me lo dicono lo dico ” . Dott. La Torre unico chirurgo che ha a cuore la chirurgia , dimostrateci con i fatti il contrario .


  • i los compagnos

    Visto che ci siamo i ruoli del Grido e dei Bravi la facciamo noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati