ManfredoniaZapponeta
Una giunta arcobaleno composta da tutte le forze politiche che hanno contribuito alla sua elezione

Zapponeta, al via i festeggiamenti della nuova amministrazione D’Aloisio

Al termine del comizio di ringraziamento, il primo cittadino ha strappato davanti a tutti la sua bolletta pazza dell'immondizia con l'aumento del 40%

Di:

Zapponeta. IERI, sabato 11 giugno 2016, nella centralissima Piazza Aldo Moro, il sindaco e tutta la coalizione “Cambiamo Zapponeta” hanno tenuto un comizio di ringraziamento, al termine del quale si è ufficializzato la sua squadra di governo. Una giunta e una squadra di governo, plasmata in soli 4 giorni. Una giunta arcobaleno composta da tutte le forze politiche che hanno contribuito alla sua elezione.

Ecco i nomi: Vincenzo Riontino, il coordinatore provinciale di Forza Italia Giovani, sarà il vice sindaco con delega ai Lavori Pubblici, edilizia, difesa del territorio; Francesco Iacoviello (PD) sarà l’assessore agli Affari generali, Personale, Salute, Cultura e Pubblica istruzione e stato civile; in giunta anche la giornalista di telefoggia Francesca Valentino (Cristiano Uniti) assessore esterno, alla quale andranno le deleghe del turismo, dello spettacolo, Pari opportunità, caccia e pesca; infine Isabella Mastropasqua (Area Popolare) sarà l’assessore al Bilancio, Contenzioso, mercato, e Rapporti con la chiesa. D’Aloisio Vincenzo si è tenuto con se la delega alle Politiche sociali che nei prossimi giorni potrebbe affidare a SEL, unico partito che non ha eletto nessun consigliere.

Al termine del comizio di ringraziamento, il primo cittadino ha strappato davanti a tutti la sua bolletta pazza dell’immondizia con l’aumento del 40%. Arriveranno le nuove bollette, molto ma molto più basse. Dateci il tempo di insediarsi. Si è concluso con fuochi pirotecnici e buffet.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Antonello Scarlatella

    Caro Sindaco di Zapponeta, finiti i festeggiamenti, i fuochi pirotecnici ed i banchetti culinari, poi bisogna toccar mano con la realtà. Così come a Zapponeta, a Manfredonia, e nel resto degli 8000 comuni Italiani.
    Poco puo’ fare un Sindaco il migliore esso sia se la spinta propulsiva del cambiamento non arrivera’ dal popolo.
    Dovra’ negare richieste di favori, aiuti, li si fara’ i nemici. Il popolo ora vede in lei uno strumento per risolvere i suoi problemi e esigenze individuali. Non le chiede di occuparsi di collettività.
    Attenzione la mia analisi non e’ assolutamente contro di lei. Non mi permetto, non la conosco. Non sono neanche di Zapponeta. Ma il rituale e’ uguale dappertutto.
    Settimana scorsa Inviai un Tweet a Virginia Raggi: ” Spero che vinca ma non te lo auguro” Anche a Roma come in tutta l’Italia non si hanno gli anticorpi per cambiare il destino socio economico dell città. E cosi’ in tutta l’Italia. Ripeto. Non intendevo criticarla. Il mio post e’ solo per mettere in evidenza che il popolo non ha il coraggio di cambiare, così a Zapponeta come in qualsiasi altro comune d’Italia.
    Auguri e buona fortuna Sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati