Regione-TerritorioStato prima
Lo scorso 27 marzo al processo aveva testimoniato anche Silvio Berlusconi

“Bancarotta fraudolenta”, 3 anni e 6 mesi per Emilio Fede

"I giudici hanno inflitto all’ex direttore del Tg4 una pena più alta di quella richiesta dalla Procura che aveva invocato 3 anni"


Di:

Roma. I giudici del Tribunale di Milano hanno condannato oggi l’ex direttore del Tg4 Emilio Fede per concorso in bancarotta fraudolenta. Secondo l’accusa, al leader di Forza Italia Fede avrebbe “chiesto un prestito da 2 milioni e 750 mila euro da consegnare a Lele Mora per il salvataggio della sua agenzia di spettacolo ’Lm Management’”.

“Soldi che però alla società di Mora, allora sull’orlo del fallimento, non sarebbero mai arrivati, finendo invece, secondo l’accusa, in parte nelle tasche dell’ex agente dei vip (che ha già patteggiato per lo stesso reato), in parte (circa 1 milione e 110 mila euro) in quelle del giornalista, che dovrà anche risarcire l’intera somma alla curatela del fallimento”. Lo riporta La Stampa.

“I giudici hanno inflitto all’ex direttore del Tg4 una pena più alta di quella richiesta dalla Procura che aveva invocato 3 anni”.

Emilio Fede (Barcellona Pozzo di Gotto, 24 giugno 1931) è un giornalista e scrittore italiano, già direttore del TG1 (tra il 1981 e il 1982), di Studio Aperto (dal 1991 al 1993) e del TG4 (dal 1993 al 2012).

“Bancarotta fraudolenta”, 3 anni e 6 mesi per Emilio Fede ultima modifica: 2017-06-12T19:43:49+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This