BATFoggia
"Ci attende un intenso periodo di lavoro"

Don Uva, il testimone passa a Universo Salute

La gestione diretta dell’Opera Don Uva da parte di Universo Salute incomincerà dopo la pausa estiva per consentire l’espletamento dell’indispensabile periodo di transizione per il passaggio delle consegne

Di:

Bisceglie, 12/06/2017. Con la stipula dell’atto di cessione avvenuta questo pomeriggio a Bisceglie alla presenza del Notaio Pietro Acquaviva, la Congregazione delle Ancelle della Divina Provvidenza in Amministrazione Straordinaria passa il testimone dell’Opera Don Uva di Bisceglie, Foggia e Potenza al nuovo proprietario, la “Universo Salute S.r.l.”. A conclusione del rogito notarile l’Amministratore Delegato di Universo Salute, il dott. Paolo Telesforo, ha ringraziato a nome della Proprietà e del Consiglio di Amministrazione il Commissario Straordinario Bartolomeo Cozzoli “per la competenza e la professionalità dimostrati nel traghettare la Congregazione in Amministrazione Straordinaria da una situazione fallimentare a nuova vita, mettendo in equilibrio la salvaguardia dei posti di lavoro, la tutela dei creditori e l’effettiva possibilità di gestire, con un punto e a capo, l’attività dell’Opera Don Uva senza soluzione di continuità”. “Il Don Uva” ha dichiarato ai presenti il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Universo Salute Michele D’Alba “non cambierà nome e continuerà a chiamarsi così nel rispetto e nella continuità dell’opera del suo fondatore Pasquale Uva”.

La gestione diretta dell’Opera Don Uva da parte di Universo Salute incomincerà dopo la pausa estiva per consentire l’espletamento dell’indispensabile periodo di transizione per il passaggio delle consegne e per il disbrigo delle pratiche burocratiche dell’accreditamento con la Regione Puglia e con la Regione Basilicata.

“Ci attende un intenso periodo di lavoro” ha dichiarato in conclusione del suo intervento l’Amministratore Delegato di Universo Salute Paolo Telesforo, “lavoro che richiederà il coinvolgimento sinergico di tutte le forze in campo e un maggior coinvolgimento dei lavoratori nella conoscenza dei processi aziendali. Ma il lavoro non ci spaventa – ha proseguito Telesforo – e siamo sicuri che con un buon gioco di squadra riusciremo ad offrire nuovamente ai cittadini di Puglia e Basilicata delle strutture di eccellenza degne del nome di Don Pasquale Uva.

Stipulato l’atto di cessione dei complessi aziendali della Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza. L’Opera Don Uva prosegue la sua storia
“Alle ore 15,40 del giorno 12 giugno 2017 è stato stipulato, alla presenza del notaio Acquaviva di Bisceglie, l’atto di cessione dei complessi aziendali di Bisceglie, Foggia e Potenza della Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza. Il Commissario Straordinario è stato affiancato nell’intera procedura dagli avvocati Gabriella Covino e Paolo Stella dello Studio Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners e dall’advisor finanziario PricewaterhouseCoopers”.

Dopo un importante lavoro di riequilibrio dei conti – dichiara l’Avv. Bartolo Cozzoli, Commissario Straordinario della Casa Divina Provvidenza – arriva al traguardo la gestione commissariale, particolarmente soddisfatta non solo per aver garantito la continuità aziendale ed assistenziale, ma per aver altresì assicurato attraverso una virtuosa gestione aziendale, la regolare corresponsione degli emolumenti stipendiali e la piena salvaguardia dei livelli occupazionali (unica gestione commissariale ai sensi della L. 39/2004 ad aver raggiunto tale obiettivo).

Si avvia un breve periodo di gestione ad interim da parte del Commissario Straordinario, che si concluderà con la messa in possesso in capo agli acquirenti a seguito del completarsi delle procedure di trasferimento delle autorizzazioni all’esercizio a cura delle regioni Puglia e Basilicata. Si è convenuto che, ad imperitura memoria del Padre fondatore Don Pasquale Uva, gli acquirenti manterranno la dizione “Opera Don Uva.”



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi