ManfredoniaMonte S. Angelo
A carico di altrettanti privati

Monte Sant’Angelo, abusi edili nella “Buffer zone”: 6 ordinanze demolizioni

Gli atti sono stati pubblicati ad inizio giugno 2017,precedentemente alle elezioni amministrative, in seguito a rapporti di servizio, redatti da personale tecnico del Settore "Gestione del territorio" del Comune di Monte Sant'Angelo

Di:

Monte Sant’Angelo. SONO 6 le “ordinanze di demolizione e ripristino dello stato dei luoghi“, a carico di altrettanti privati di Monte Sant’Angelo per opere di modifica degli elementi di finitura e dell’aspetto esteriore ad immobili incluso in ZOT A1 Centro Storico e nella “Buffer Zone” del sito UNESCO a Monte Sant’Angelo.

Gli atti sono stati pubblicati ad inizio giugno 2017,precedentemente alle elezioni amministrative, in seguito a rapporti di servizio, redatti da personale tecnico del Settore “Gestione del territorio” del Comune di Monte Sant’Angelo.

In alcuni casi, “le opere sono state realizzate in assenza di Denuncia di inizio attività/Segnalazione certificata di inizio attività e in violazione: – dell’art. 26 delle NTA del vigente PRG approvato con DGR n° 982 del 25.02.1986. – degli artt. 6, 7 e 8 del Regolamento del decoro e arredo urbano approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 12 del 22.03.2013“.

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi