Lavoro

Gentile: la Puglia porta a casa 140 milioni euro per Cig in deroga

Di:

(fonte image: valdinievoleoggi.com)

Bari – SOTTOSCRITTO, al Ministero del Lavoro, l’accordo con la Regione Puglia che prevede l’assegnazione delle risorse necessarie per i prossimi mesi per garantire il reddito a migliaia di lavoratori vittime della crisi economica che sta attraversando l’ intero paese. Sono stati sbloccati infatti 140 milioni di euro per gli ammortizzatori sociali in deroga, che finanzieranno la CIG dei lavoratori pugliesi.

Secondo l’assessore al Welfare, Elena Gentile “non erano incoraggianti le notizie che giungevano dal Ministero fino a qualche settimana fa: insufficiente lo stanziamento previsto per il fabbisogno stimato per i trattamenti di cassa integrazione guadagni, di mobilità e di disoccupazione speciale”. “Le preoccupazioni del Governo regionale – prosegue – sono cresciute via via anche in relazione al clima più complessivo di incertezze legato alle nuove norme, contenute nella legge di riforma del mercato del lavoro, per gli ammortizzatori sociali. Grazie all’intervento dell’Assessorato regionale al Lavoro, alle ripetute sollecitazioni del Presidente Vendola e alla autorevole presa di posizione dalle segreterie regionali di Cgil,Cisl e Uil in più momenti pubblici, oggi portiamo a casa un risultato importante che – pur lontano dalle nostre aspettative – ci consente, anche se con qualche difficoltà, di dare continuità di reddito ai lavoratori e alle lavoratrici pugliesi”.

Parliamo – conclude la Gentile – di circa 30.000 lavoratori e lavoratrici che con la sottoscrizione dell’ accordo di oggi possono tirare un primo respiro di sollievo. Continueremo, così come abbiamo fatto fino ad oggi a rappresentare al Ministero la necessità di implementare le risorse a disposizione della nostra regione, certi del sostegno delle forze sociali e del sistema di impresa pugliese”.


Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi