Cronaca

Protezione civile, brucia la Puglia: da Vieste a Orsara

Di:

Fire boss durante fase di spegnimento incendi (archivio, fonte image: birgi.it)

Bari – SONO in tutto sette le località pugliesi che nella giornata di oggi sono state interessate da incendi boschivi le cui proporzioni hanno reso necessario l’intervento aereo a supporto delle squadre a terra. Lo rende noto la Protezione civile regionale. Di queste, tre sono al momento interessate dalle operazioni di bonifica: Selva San Giacomo ad Ascoli Satriano, dove le fiamme hanno distrutto alcuni ettari di bosco ma non hanno raggiunto le strutture ricettive della zona, la località Costella di Vieste, dove sono stati bruciati pochi ettari di macchia mediterranea e la località Coppa Vitale, nel comune di Sannicandro Garganico, dove sono stati bruciati circa 5 ettari di querceto.

Sono invece ancora 4 i comuni in cui gli aerei sono ancora al lavoro e proseguiranno fino a quando la luce lo permetterà, per poi far continuare nelle operazioni di spegnimento le squadre a terra. Si tratta di Orsara di Puglia, in località Cretazze, dove due velivoli f ire boss stanno ancora eseguendo lanci d’acqua, a supporto delle squadre a terra. Per agevolare le operazioni di spegnimento, è stato disposto il distacco della linea elettrica. Le altre zone ancora interessate da incendi e da interventi aerei sono la Masseria Turi di Ginosa, dove è impegnato un elicottero della marina militare, la località La Parata a Santeramo in Colle e il bosco di Acquatetta che sorge tra i comuni di Minervino Murge e Spinazzola, dove è in atto un grosso incendio che ha provocato l’intossicazione di un operaio che si trovava al lavoro in zona, subito soccorso da operatori del 118 che hanno anche organizzato un presidio nell’area. Qui stanno lanciando acqua tre canadair e un elicottero.


Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi