BATStato prima
Sulla tratta Corato - Andria

Scontro tra 2 treni in Puglia. “11 morti”

Coinvolti due treni della società privata Ferrotramviaria SpA

Di:

Bari. INCIDENTE ferroviario stamani sulla linea della Bari Nord, sul tratto a binario unico tra Andria e Corato. Da raccolta dati, ci sarebbero decine di feriti e alcune vittime. Sul posto stanno giungendo le ambulanze del 118 e mezzi dei vigili del fuoco.

Come riporta Repubblica di Bari, si è attivato anche personale del Reparto volo. “Assieme alla polizia giudiziaria della Polfer sono intervenuti anche rappresentanti del ministero delle Infrastrutture e trasporti, che controlla le Ferrovie in concessione.”

ANSA
. “Credo ci siano molti morti”, dice il comandante dei Vigili urbani di Andria, Riccardo Zingaro, giunto sul posto. “C’è stato – racconta Zingaro – uno scontro frontale su un unico binario, alcune carrozze sono completamente accartocciate e i soccorritori stanno estraendo dalle lamiere le persone, molti sono anche i feriti”.

GRUPPO FS ITALIANE: CORDOGLIO VITTIME E VICINANZA AI FERITI INCIDENTE FERROTRAMVIARIA. Il Gruppo FS esprime il proprio cordoglio per le vittime dell’incidente ferroviario che ha coinvolto questa mattina, fra Andria e Corato, due treni della società privata Ferrotramviaria SpA. Ferrovie dello Stato Italiane attraverso le sue società, Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, ha offerto la piena disponibilità di tutte le strutture e i tecnici per ogni supporto operativo che si rendesse necessario in questo particolare momento. I dipendenti del Gruppo FS Italiane sono vicini alle famiglie, ai feriti e ai colleghi di Ferrotramviaria.

Incidente ferroviario, la solidarietà di Longo alle persone coinvolte. Una nota del vicepresidente del Consiglio, Peppino Longo. “Esprimo solidarietà e cordoglio ai famigliari delle vittime dell’incidente ferroviario sulla tratta della Ferrotramviaria tra Corato e Andria. Una terribile tragedia che ripropone l’urgenza dei controlli sulla sicurezza. Sono certo che gli uomini della Polfer svolgeranno le indagini del caso in tempi celeri, per risalire alle cause e accertare eventuali responsabilità. Le parole della politica, in queste circostanze, è giusto che lascino per ora il posto ad un discreto, ma sincero sentimento di vicinanza a tutte le persone coinvolte. Ma resta la ferma volontà, e il dovere, di adoperarsi affinché tali drammi non si ripetano mai più ”, è quanto si legge in una nota del vicepresidente del Consiglio della Regione Puglia, Peppino Longo.

VICINI ALLE VITTIME DELLA TRAGEDIA FERROVIARIA. Bari, 12 lug. – ”A pochi minuti dalla tragedia ferroviaria vicino Corato cresce il numero delle vittime e la gravità della situazione. Come Gruppo Popolari siamo vicino ai familiari delle vittime. Abbiamo necessità di rendere più efficiente la rete ferroviaria locale e mettere in campo tutti gli strumenti per evitare il ripetersi di simili tragedie. Il trasporto pubblico locale ha bisogno di tutta l’attenzione del governo regionale per consegnare ai viaggiatori condizioni di massima sicurezza.
Auspico che domani in Consiglio Regionale si possa trovare modo per ricordare vittime e fare chiarezza sulle cause dell’incidente”.

Scontro treni: grave incidente in Puglia. Priorità ai soccorsi. ”Si è verificato un grave incidente sulla tratta tra Ruvo e Corato. Uno scontro frontale tra due treni colmi di pendolari, su una tratta a binario unico. Il bilancio (ancora del tutto parziale) conta molti feriti e diverse vittime. I soccorsi sono all’opera, per mettere in sicurezza i passeggeri. “Ovviamente ora la priorità va ai soccorsi ed all’assistenza dei parenti delle vittime, ai quali esprimiamo tutta la nostra vicinanza ed il nostro cordoglio.” – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef. Si tratta di un evento inaudito e intollerabile, le cui responsabilità e le cui cause vanno accertate al più presto. Solleciteremo e verificheremo che ciò avvenga e che eventuali errori, mancanze, disattenzioni e responsabilità, del tutto inammissibili, siano adeguatamente punite. Superata l’emergenza, rimaniamo a disposizione dei passeggeri per informazioni ed assistenza”.

Incidente ferroviario, Minervini: “Vicinanza ed affetto a feriti e parenti vittime”. Nota il capogruppo di “Noi a Sinistra”, Guglielmo Minervini. “Siamo davanti a una vera e propria strage che non doveva accadere. Stiamo seguendo con apprensione le notizie che ancora giungono dal luogo dell’incidente. Ci stringiamo al dolore dei familiari delle vittime ed esprimiamo tutta la nostra vicinanza e il nostro affetto ai feriti e ai loro cari. Nelle prossime ore sarà importante chiarire la dinamica dell’incidente. Ci aspettiamo la massima chiarezza con l’accertamento delle cause e delle eventuali responsabilità. E’ un momento di grande commozione e dolore per tutta la Puglia”.



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • L'Italia la nazione con i politici e funzionari più corrotti e cialtroni del mondo!

    Terribile o mio Dio!! Scusatemi ma sono i frutti emblematici del disastro italico/pugliese. Una castrofe! Povera gente. E ora non gettiamo la colpa sui macchinisti dei treni!


  • Redazione

    Così il leader dei Conservatori e Riformisti, Raffaele Fitto, sulla sua pagina Facebook ha commentato il drammatico incidente ferroviario avvenuto nella tarda mattina nella tratta tra Corato e Ruvo di Puglia

    “Vedere questi due treni scontrarsi frontalmente nel 2016 in Puglia, fra Andria e Corato, dà un senso di incredulità e drammatica tristezza. Un bambino estratto vivo dalle lamiere, molti i morti. Il bilancio è, purtroppo, solo provvisorio. Soccorsi celeri, straordinarie forze dell’ordine e Protezione Civile. Impeccabili operatori del 118. Il mio pensiero va alle vittime e alla loro famiglie”.


  • Redazione

    TRAGEDIA FERROVIARIA, CORDOGLIO DEL MOVIMENTO 5 STELLE PUGLIA

    Dichiarazione del gruppo Movimento 5 Stelle Puglia: “Noi portavoce ed attivisti pugliesi del Movimento 5 Stelle ci stringiamo intorno ai famigliari delle vittime e ai feriti del terribile incidente ferroviario delle ferrovie Barinord nella tratto tra Corato ed Andria. Abbiamo fiducia nel lavoro degli inquirenti e dal canto nostro, chiederemo delle risposte all’interno delle istituzioni ad ogni livello. Per rispetto nei confronti dei feriti, delle vittime e dei loro parenti, è necessario fare luce in fretta sulle cause e sui responsabili di questo scontro.”


  • Redazione

    INCIDENTE FERROVIARIO, GATTA (FI): “GRANDE DOLORE, VICINI A FAMIGLIE”

    “Un grande dolore per le vite spezzate a seguito del grave scontro tra due treni nei pressi di Corato. Esprimo sentita vicinanza alle famiglie delle vittime, colpite da una tragedia che ci lascia senza parole e che resterà una ferita indelebile nella memoria della Puglia”. Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta.


  • Redazione

    Incidente ferroviario: il cordoglio di Mazzarano

    “Sono vicino ai parenti delle vittime ed a tutte le persone coinvolte nel tragico incidente ferroviario che ha sconvolto la nostra comunità. Ai sentimenti di cordoglio e solidarietà si unisce l’incredulità su come sia possibile che incidenti come questo possano ancora accadere”.
    Lo ha dichiarato il Presidente del Gruppo consiliare del Partito Democratico, Michele Mazzarano, dopo aver appreso del drammatico incidente ferroviario accaduto questa mattina nella tratta tra Andria e Corato, costato morti e feriti.
    “Ci saranno tempi e modi per accertare cause e responsabilità – ha aggiunto Mazzarano – che auspico possano essere portate alla luce nel più breve tempo possibile. Oggi rispettiamo in doveroso silenzio il dolore di parenti e amici che hanno perso i propri cari”


  • Redazione

    Scontro treni. Bordo (Pd): Dolore per tragedia immane, Puglia si rialzerà ma chiarezza cause

    “Dolore profondo per questa tragedia immane che ha colpito la mia regione. Mi stringo attorno alle famiglie delle vittime e sono vicino ai feriti. La Puglia e’ una terra forte, si rialzera’ anche questa volta ma c’è bisogno di fare quanto prima chiarezza sulle cause che hanno portato a questa drammatica sciagura”. E’ quanto afferma, in una nota, Michele Bordo deputato pugliese del Pd e presidente della Commissione per le Politiche Ue della Camera.


  • il vaccaro di San Spiriticchio

    E qui vogliono far transitare le ferrocisterne piene di Gpl sulla tratta Foggia Manfredonia! Assurdo, pazzesco solo dei pazzi senza alcun senso di responsabilità comune minima può concepire qualcosa del genere come anche il transito di autocisterne sulla strada della morte Foggia Manfredonia!
    Volete il gpl? E allora costruite un altra ferrovia e un altra strada da adibire esclusivamente ai mezzi della più grande deposito di gpl italiano e forse d’europa!


  • cittadino sipontino no gpl

    NON SONO IN GRADO DI ASSICURARE UN MINIMO DI SICUREZZA AI TRENI E POI CI DICONO DI DOVERCI FIDARE DI LORO DEI GESTORI DELLA NOSTRA SICUREZZA! NEANCHE IN INDIA SUCCEDONO CERTI INCIDENTI!


  • Lettore di Manfredonia

    http://www.ansa.it/sito/photogallery/primopiano/2016/07/12/scontro-tra-treni-gli-incidenti-ferroviari-piu-gravi-in-italia_5c6854dd-1c83-4c49-9be9-182b97846cf4.html

    Un disastro senza precedenti, nell’era dei computer, dei satelliti, nei livelli di massima sicurezza. Una strage senza precedenti e poi certi farabutti delinquenti ci racconano le favole che la sicurezza è certificata dalle massime e affidabili autorità!

  • AL TELEVIDEO SI LEGGE SERVONO MEDICI ED INFERMIERI PER QUESTA TRAGEDIA CHE NEL 2016 NON SI DOVREBBERO VERIFICARE SE INVECE EMILIANO NON FACEVA TAGLI ALLA SANITA CON IL RIDIMENSIONAMENTO DEGLI OSPEDALI IO PENSO CHE NON SERVIREBBERO ALTRI MEDICI ED INFERMIERI SPERIAMO CHE ESCE IL COLPEVOLE PER QUESTA TRAGEDIA


  • Pasquale

    Triste notizia che restera’ scalfita nel tempo nei cuori di tutti i Pugliesi.
    Molta RABBIA nei confronti di chi doveva garantire piu’ SICUREZZA , non affidandosi semplicemente a controlli compiuterizzati.
    E’ inammissibile far trovare due treni su una linea ferroviaria, con tutti i sistemi di controlli che si potrebbero disporre.
    Si spera sempre che cio’ non avvenga piu’, ma come tutte le tragedie umane, ben presto verra’ dimenticata anche questa, continuando con il menefrechismo di chi dovrebbe garantire e rendere sicuri certi servizi pubblici , e non rischiare sulla vita di centinaia di PERSONE .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati