Foggia
"Un obiettivo per il raggiungimento del quale sarà decisiva la funzione dei soggetti privati"

Foggia, bando per riqualificazione Candelaro e CEP

Pubblicati due avvisi pubblici per la definizione degli interventi che costituiranno l’apporto di cofinanziamento privato da sottoporre alla valutazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Di:

Foggia. L’assessorato comunale all’Urbanistica ha pubblicato due avvisi pubblici finalizzati all’acquisizione di manifestazioni d’interesse e di proposte di sponsorizzazione, sulla base delle quali attivare una procedura di finanza di progetto, nell’ambito delle opportunità offerte dal bando con il quale la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha recentemente definito le modalità e le procedure di presentazione dei progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia.

La dotazione finanziaria che il Governo ha reso disponibile per il 2016 è pari a 500.000.000 di euro ed il bando prevede di finanziare interventi fino ad un importo massimo di 18.000.000 di euro per le città capoluogo di provincia. Le tipologie di azioni che sarà possibile candidare a finanziamento dovranno avere come obiettivi il miglioramento della qualità del decoro urbano; la manutenzione, il riuso e la rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti, per finalità di interesse pubblico; l’accrescimento della sicurezza territoriale e della capacità di resilienza urbana; il potenziamento delle prestazioni e dei servizi di scala urbana, tra i quali lo sviluppo di pratiche del terzo settore e del servizio civile per l’inclusione sociale e la realizzazione di nuovi modelli di welfare metropolitano e urbano; la mobilità sostenibile e l’adeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi sociali e culturali, educativi e didattici, nonché alle attività culturali ed educative promosse da soggetti pubblici e privati.

«La scelta compiuta dall’Amministrazione comunale è quella di indirizzare la nostra attenzione verso un’azione che combatta il degrado urbano e sociale delle periferie – commenta il sindaco di Foggia, Franco Landella –. Non a caso abbiamo scelto di denominare “da periferia a periferia” il programma di interventi che intendiamo mettere in campo e candidare a finanziamento. La proposta che abbiamo in mente si basa infatti sulla realizzazione di interventi integrati di mobilità sostenibile e recupero del patrimonio comunale per la connessione alla città dei quartieri periferici Candelaro e CEP. A questo proposito desidero esprimere un ringraziamento all’Area Tecnica ed ai Servizi Urbanistica e Pianificazione per il significativo sforzo pianificatorio, attivato in una logica integrata e con una visione di sistema interdispliciplinare ed intersettoriale del futuro della nostra città».

«Il traguardo al quale tendiamo è dotare una porzione di città fortemente degradata, sotto il profilo urbanistico, economico e sociale, di strutture e servizi che rigenerino il tessuto urbano prospiecente l’asse che collega il quartiere Candelaro al quartiere CEP, passando per l’area della Stazione e per l’area dei futuri Campi Diomedei – spiega l’assessore comunale all’Urbanistica, Francesco D’Emilio –. Una strategia in grado di produrre ricadute positive per l’intero territorio comunale, recuperando o completando, in un’ottica di sostenibilità urbana, immobili e aree di proprietà esistenti». Nello specifico si tratta del Centro sportivo Candelaro, dell’ex scuola Manzoni, del Mercato Candelaro, del Mercato generale ortofrutticolo, della sede comunale degli Uffici ex Annona, dell’ingresso del cimitero–Mercato dei Fiori e delle Piante, dell’area adiacente il nodo intermodale, finalizzata alla realizzazione di uno Slow Park, del teatro Mediterraneo in via Mazzei, della piscina scoperta in via Mazzei, del Teatro Tenda nell’area del quartiere fieristico, delle volumetrie per servizi in area Polo Integrato per lo Sviluppo economico, della sede comunale dell’ex Circoscrizione CEP, del mercato coperto del CEP, del campo degli Ulivi.

Come detto, oltre a quello finalizzato al recupero del patrimonio comunale, il Comune ha inteso promuovere un altro avviso pubblico, teso ad acquisire proposte di sponsorizzazione per aree che si trovano prossime all’asse individuato dall’Amministrazione comunale. In questo caso, i soggetti interessati potranno avanzare proposte riguardati, ad esempio, la gestione di aree verdi e parchi attrezzati, di elementi dell’arredo urbano come forniture e prestazioni di servizio; l’acquisto di mezzi e/o acquisto di materiali d’arredo urbano; l’organizzazione di manifestazioni culturali e sportive, l’allestimento di spazi espositivi. Tutte le proposte che verranno selezionate dall’Amministrazione, sia nel caso della manifestazione d’interesse sia in quello della sponsorizzazione, saranno dunque inserite nel programma di azioni integrate “da periferia a periferia” e costituiranno l’apporto di cofinanziamento privato alla candidatura da sottoporre alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

«È evidente che si tratta di una strategia per la cui riuscita sarà decisiva la funzione dei soggetti privati, il cui contributo assume una particolare importanza – sottolinea il primo cittadino –. Da questo punto di vista, il nostro auspicio è che le energie imprenditoriali della città sappiano cogliere il senso e la portata di questa sfida, aiutandoci a definire, insieme, un percorso di riqualificazione reale delle nostre periferie». I due avvisi pubblici, sono stati pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Foggia lunedì 11 luglio 2016 e scadranno alle ore 12.00 del 3 agosto 2016.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati